Ubuntu 18.04 LTS non avrà a bordo l’ultima versione del file manager Nautilus: ecco perchè.

Ubuntu 18.04 LTS, atteso per il prossimo mese di Aprile 2018 adotterà la ‘vecchia’ versione del file manager Nautilus, la 3.26.

Gli sviluppatori hanno optato per questa scelta per permettere agli utenti di poter posizionare le icone sul desktop. Gli sviluppatori del noto file manager hanno infatti deciso di rimuovere questa funzionalità che non sarà quindi presente nella prossima release.

Ubuntu 18.04 LTS, Nautilus e la funzione rimossa

ubuntu 18.04 nautilus

Didier Roche, sviluppatore Ubuntu, ha spiegato la questione in un meeting IRC. Avevano tre possibili opzioni tra cui scegliere:

  1. Optare per Nautilus 3.26;
  2. Optare per la versione 3.28 accoppiata con Nemo (ciò permette di supportare le desktop icons);
  3. Optare per Nautilus 3.28 + un’estensione che permettere di supportare le desktop icons;

E’ chiaro che Canonical non vuole negare ai propri utenti la possibilità di gestirsi come preferiscono il loro desktop. L’azienda ritiene che Bionic Beaver contenga già sufficienti novità rispetto a Xenial Xerus (nuovo desktop, nuovo display server, nuovo login manager, etc). Chiaramente, essendo la 18.04 una LTS, si è optato per l’opzione più sicura e meno problematica, ovvero la prima.

Questa divergenza di vedute con gli sviluppatori di GNOME porta però a problemi soprattutto in ottica futura. In realtà non è chiara la logica di GNOME che prima rimuove la funzione da Nautilus e poi la rende disponibile attraverso Nemo.

Ubuntu 18.04 adotterà comunque GNOME 3.28, la decisione di cui abbiamo parlato sopra riguarda quindi il solo Nautilus. Ovviamente potrete aggiornare a Nautilus 3.28 se lo riterrete opportuno.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles
Per sostenere lo staff nella creazione di nuovi contenuti
Dona in Bitcoin1EerWf67XJXj8JGzGtyRruUavkAMstKxTt