Il popolare password manager Dashlane ora supporta ufficialmente Linux.

Il solo modo di proteggere i nostri account online consiste nell’utilizzare password robuste e uniche. Ricordarsele tutte a memoria è chiaramente impossibile, ecco perchè torna utile un password manager.

Il popolarissimo Dashlane finalmente supporta Linux. Il pasword manager è veramente ben fatto, soprattutto a livello di interfaccia grafica. Purtroppo non è presente un client per Linux ma da oggi la web app supporta il pinguino. Sono inoltre presenti estensioni sia per Chrome che per Firefox.

Sia che usiate la web app o che preferiate optare per un’estensione dovrete aggiungere e salvare le vostra password direttamente nel browser senza appoggiarvi ad alcuna desktop app.

Il password Manager Dashlane ora supporta Linux

dashlane

Dashlane vanta oltre 9 milioni di utenti e aggiungendo il supporto per Linux (e ChromeOS) la sua popolarità non può che crescere presto.

Offre numerose funzioni utili ad esempio il sistema vi avvisa se avete scelto una password debole o se la utilizzate per più servizi. E’ possibile andare a generare in modo automatico una password sicura.

Dashlane è un progetto nato per Windows e Mac. Negli anni abbiamo creato le app per iOS e Android e aggiunto il supporto per Firefox, Safari e Internet Explorer. Con Dashlane 5 introduciamo il supporto per Linux, Chromebook e Edge. Gestire un’infrastruttura di quessto tipo che permetta ai nostri utenti di accedere alle loro password ovunque si trovino è chiaramente costoso per noi, ma era il momento giusto per fare questo investimentoqueste le parole di Alexis Fogel.

Un’altra feature importante che è stata introdotta è la 2FA ovvero l’autenticazione a due fattori.

Le alternative a Dashlane non mancano, da LastPass passando per Keepass ognuno ha il suo preferito. Se siete interessati aprovare Dashlane vi rimando al sito ufficiale.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Dario · 753 a.C. .

    Un password manager con cloud che è closed source ha poco senso a mio avviso.

    Uso keepass ma i client su iPhone fanno abbastanza pena

    • Ansem The Seeker Of Darkness

      keepass è di una scomodità unica per i miei gusti

      • Dario · 753 a.C. .

        perché? però è l’unico sicuro

        • Ansem The Seeker Of Darkness

          Ci sono diversi altri progetti open source. In particolare ne avevo trovati un paio molto interessanti che permettevano di girare come daemon su una nas/server locale, e quando il tuo device si connette alla lan sincronizza le password con il server centrale

          • Dario · 753 a.C. .

            Io anche ho trovato progetti open tipo bitwarden, ma nessuno controlla il codice come sui client keepass.

            Inoltre non ho capito il problema. Quello che dici tu lo puoi fare anche usandro dropbox con keepass o usando sftp (che preferisco visto che non devo dare l’accesso al mio dropbox ad app)

          • ale

            io utilizzo keepass e il file del database lo tengo su dropbox (più copia per sicurezza sul pc di casa) visto che mi servono prevalentemente quando sono in giro. Il database è criptato e con anche una master key oltre alla pw. Per le pw poco importanti lascio tranquillamente che se le ricordi direttamente chrome o firefox a seconda di quello che uso. Non so se sia il metodo migliore ma è il miglior compromesso tra semplicità e sicurezza che ho trovato, per quanto keepass nella versione che uso su android sia abbastanza essenziale.

          • Dario · 753 a.C. .

            Purtroppo Firefox di default mostra le pass in chiaro su Android. Chrome no! È bene saperlo

          • alex

            firefox lo uso solo su desktop quindi non lo sapevo, grazie 🙂
            Se poi qualcuno ha metodi migliori e più sicuri leggo volentieri comunque

  • Stef

    registrare tutte le mie password in un cloud ma neanche morto… non aspettano altro che questo gli hacker

  • per me ha poco senso un password manager di questo tipo per 2 motivi:
    1) se ho bisogno del cloud posso usare benissimo il servizio di sincronizzazione del browser (firefox o chrome che sia)
    2) regalare le mie password, anche se cifrate, ad aziende terze non mi piace, per il semplice fatto che i loro server saranno molto interessanti per gli hacker (in passato last pass è stato hackerato).
    ok sono cifrate, ma in caso di furto di dati dovrei andare a cambiare password da tutti i siti (per sicurezza) facendomi perdere molto tempo.
    quindi per ora preferisco continuare ad usare keepassx e firefox sync

    • Dario · 753 a.C. .

      Ma col browser sincronizzi solo le password del browser.

      Se hai 4 server con vari utenti come me…
      Inoltre col browser rimani vincolato a quel browser non vedo funzioni per esportare password da Firefox in chrome e viceversa

      • ma io uso solo un broweser.
        e comunque ho anche keepassx

        • Dario · 753 a.C. .

          Anche io keepass ma i client mobile fanno pena. Soprattutto su iPhone

          • su mobile non lo uso, perchè non ne ho bisogno, per quello mi basta il sync di firefox

    • Dario · 753 a.C. .

      Nel messaggio di prima era 4 server, non servizi. Correttore automatico

  • Giacomo Baiamonte

    Io utilizzo Enpass e mi trovo molto bene. Purtroppo il client mobile necessita di licenza a pagamento, ma devo dire che il software è realizzato molto bene sia su mobile che su desktop. L’interfaccia grafica è abbastanza curata, gradevole e user friendly, e sono già presenti numerosi presets molto dettagliati per la gestione di molte categorie di servizio (licenze software, profili bancari, server remoti). Non costa pochissimo, ma non mi sono mai pentito della spesa. Lo consiglio se si cerca qualcosa di più “chic” rispetto a keepass

    • Dario · 753 a.C. .

      Non è opensource. Peccato.

  • SalvaJu29ro

    Non me la sento di mettere le mie password in cloud, per ora mi tengo stretto keepass

  • vivaio

    per ora resto con keepass e in locale. Salvare password sul cloud per me è un controsenso

    • alex

      però è quando sono in giro che mi serve un modo per recuperarle, a casa non è un gran problema tenerle. Me ne faccio ben poco della sicurezza se non posso usarle

      • vivaio

        nei rari casi in cui mi è servito, ho risolto con una chiavetta

No more articles