Gli sviluppatori hanno rilasciato LXQt 0.12.0: ecco tutte le novità.

Lightweight Qt Desktop Environment (LXQt) si aggiorna dopo oltre un anno dalla precedente release, LXQt 0.11.0. Come sapete LXQt è un desktop environment leggero e adatto a tutti: è semplice e intuitivo.

Per quanto riguarda questa nuova release gli sviluppatori hanno migliorato il DE sotto diversi punti di vista, vediamo tutte le novità.

Disponibile LXQt 0.12.0

lxqt 0.12.0

LXQt 0.12.0 arriva con un miglior supporto per i display HiDPI, introduce un nuovo Open/Save dialog e il supporto per alcuni icon themes speciali.

Migliorata anche la gestione dello spegnimento e del riavvio del sistema. Ora LXQt prima dello spegnimento/riavvio disattiva tutti i componenti e in seguito permette a systemd di fare il proprio lavoro.

Un’altra novità riguarda l’abbandono del componente lxqt-common e l’introduzione di lxqt-themes che contiene tutti i temi di LXQt.

Diversi componenti hanno ricevuto piccole migliorie minori e decine di bug sono stati corretti in questa release. Il codice sorgente è stato ottimizzato per rendere il desktop environment più reattivo.

LXQt 0.12.0 sarà presto disponibile per il download sia dal sito ufficiale che dai repositories della vostra distribuzione di riferimento. Vi segnalo inoltre che Lubuntu 18.04 userà LXQt 0.12.0 come desktop environment di default.

Per ulteriori dettagli vi rimando alle note di rilascio pubblicate sul sito ufficiale di LXQt.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • CharlieP

    Premesso che la mia unica esperienza di LXQT è su Beaglebone Black, ma perché preferire questo DE a LXDE? A me piace di più il buon vecchio LXDE basato su GTK. Forse c’è qualche motivo tecnico?

    • Zorshark

      Devi considerare che è basato su gtk2 che sono sono più sviluppate da anni ed era impossibile fare un porting su Wayland, e poi secondo me è arrivato il momento di dare un look più moderno a lxde pur mantenendolo leggero

      • CharlieP

        Grazie per il chiarimento tecnico però a livello estetico mi piace di più LXDE…. Ma magari il team lubuntu fa un lavoro di customizzazione migliore e mi fa ricredere…lubuntu lo uso solo per un mio vecchio 32bit che utilizzo solo per emergenza, sono grato che la 18.04 sarà ancora disponibile a 32bit.

        • Zorshark

          Io invece lo uso sia su un vecchio portatile a 32 bit che nel mio portatile che uso tutti i giorni a 64 bit proprio perché è molto leggero e la cosa che per me importa più di tutto sono le performance, solo che anche l’occhio vuole la sua parte e per questo spero in lxqt (anche la migliore compatibilità con i software scritti in Qt non è una cosa da sottovalutare)

          • CharlieP

            Io su 64bit uso Arch+Mate e devo dirti provalo (mate)….magari verso la 18.04 che sarà con mate 1.18 che è completamente GTK3. Leggerissimo, funzionale, molto gradevole.

          • Zorshark

            Non so se passerò ad arch, già con altre distro diverse da ubuntu ho avuto bug per incompatibilità con l’hardware del mio pc, Ubuntu diciamo è stato quello che mi ha dato solo problemi minori; comunque valuterò ubuntu mate

          • CharlieP

            Io mi riferivo a Mate, se con Ubuntu sei soddisfatto, non c’è motivo di cambiare… L’unica cosa è che la 16.04 è con Mate 1.14 che è gran parte ancora GTK2 e in piccola parte GTK3. Per questo ti dicevo attendi la 18.04. buon proseguimento 😉

          • Aster

            Io invece vi consiglio di provare budgie:)

          • CharlieP

            Lo ho provato un anno fa, che può voler dire un era geologica onestamente non so quanto sono attivi gli sviluppatori e le basi erano ottime effettivamente: simile a gnome2 ma molto più moderno, quello che non mi piaceva soprattutto era la cattiva ibridazione tra il DE e le varie GNOME app.

            Poi ripeto, in un anno potrebbe essere cambiato tutto come niente.

          • Edmond Dantès

            Se non sbaglio Mint mate è già alla 1.18… la sto usando da un po’ e direi che è grandiosa…

          • CharlieP

            Sotto Amministrazione c’è un informazioni di mate (o qualcosa del genere) e ti dice la versione… comunque Mate è veramente uno dei migliori, GNOME2 mi mancava da Ubuntu 10.04

  • Cristian Martina

    Finalmente lo hanno aggiornato ora i tempi di spegnimento di Arch sono tornati alla normalità.

  • Claudio

    Scusate, quando clicco con il tasto destro del mouse su desktop, mi si apre il menù a tendina di openbox al posto di quello di lxde/lxqt. Come posso cambiare questa impostazione?
    Grazie

No more articles