Debian project ha annunciato l’arrivo di Debian Stretch 9.2, seconda point release di Debian 9.

Debian 9 Stretch è disponibile dallo scorso 18 Giugno e sarà supportato per i prossimi 5 anni grazie al lavoro combinato del Debian Security team e del Debian Long Term Support team.Debian 9.2 arriva due mesi e mezzo dopo l’arrivo di Debian GNU/Linux 9.1 e sistema diversi problemi emersi in questo periodo.

Va sottolineato che questa point release non costituisce di fatto una nuova versione di Debian ma va solo ad aggiornare alcuni dei pacchetti della distribuzione.

Debian Stretch 9.2 corregge oltre 150 bug

debian stretch 9.2

Stando ai numeri pubblicati dagli sviluppatori Debian 9.2 corregge ben 87 bug e sistema 66 piccole falle di sicurezza scovaate nelle app dell’OS. Il kernel è stato aggiornato alla versione 4.9.51 LTS quando, attualmente, l’ultima versione disponibile è la 4.9.53 LTS.
Per tutti i dettagli circa le novità introdotte con questa patch potete consultare il changelog pubblicato dagli sviluppatori sul sito ufficiale. Chiaramente se avete mantenuto costantemente aggiornato il vostro sistema dovreste già avere a bordo l’ultima versione di tutti i pacchetti.
Per aggiornare una vecchia installazione all’ultima disponibile potete far puntare il package management system ad uno dei mirror che trovate qui.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • ecco cosa erano tutti gli aggiornamenti di questa mattina 😀

    • comunque da ex (purtroppo) utente arch, devo dire che debian 9 mi sta piacendo un casino, velocissima e perfetta, mai un problema.
      l’unico problema, firefox che non si aggiorna da repository ma hai solo ESR e devi scaricartelo dal sito mozilla e crearti il .desktop.
      il problema non è tanto il doverlo fare manualmente, ci vogliono 2 secondi a creare il .desktop, il problema è che non sopporto avere applicazioni che non si aggiornano tramite repo

      • nemesis

        Ciao Dea. Devo darti ragione su arch o derivate. Io sono su mangiaro. Ma nell ultima settimana hanno fatto casini. Il sistema ogni tanto si blocca senza motivo. Firefox doveva aggiornarsi alla 56, ha scaricato un aggiornamento ma è sempre la versione 55, e non ti dico i problemi.. L hard disk che elabora dati in continuazione con alcuni siti senza motivi. Pensa ho dovuto installare chromium. Adesso aspetto un update e vedo se risolvono questi orrori. Altrimenti aimè dovrò passare o a debian o open suse. Molte volte avere tutto aggiornato non è la scelta migliore. P. S. Anche il pacchetto dnsmask dove hanno trovato numerosi bug non è ancora aggiornato.. Alla faccia della rolling

        • io ho lasciato arch più che altro per casini fatti al server lamp dopo un update di php (passaggio da 5 al 7).
          e siccome a me LAMP serve sempre funzionante perchè ci sviluppo, mi sono messo prima ubuntu, poi una volta annunciato il passaggio da unity a gnome sono passato a debian testing (ancora non era uscito il 9) e ora sto fermo sul 9

          • Maudit

            Per Apache/mysql/PHP, dovresti considerare l’impiego di docker.
            Non risolve tutti i problemi derivanti da una distribuzione rolling, ma ti consente di avere un ambiente di sviluppo stabile e riproducibile.

          • Edmond Dantès

            Ciao ti chiedo un consiglio, pensavo di installare debian o con kde oppure Mate, e ci dovrei installare i driver nvidia per la mia nvidia1060, dunque per steam, sc controller, ppsspp, e non essenziale winehq, hai qualche consiglio per risolvere queste poche ma non difficili esigenze? (installazione da iso con driver nonfree per il wifi)

          • Fabio

            Non c’è problema né per Kde né per Mate; scarichi il cd netinstall e, quando te lo chiede, scegli se installare uno dei due o addirittura entrambi. Nessun problema neppure per la GTX 1060, visto che nei repo ufficiali sono disponibili i driver 375 che la gestiscono perfettamente. Volendo tenerli aggiornati poi puoi abilitare i repository backports dove arriveranno gli aggiornamenti dei driver, oppure se non vuoi proprio aspettare scarichi i driver dal sito Nvidia e te li installi manualmente (trovi un’ottima guida su Debianizzati, è più difficile a dirsi che a farsi).

          • michele

            attenzione a wayland i driver close ancora non vanno.

          • il DE puoi mettere quello che vuoi senza problemi.
            per i driver nvidia, non ti so dire con certezza visto che ho un notebook con apu amd (e uso ovviamente i driver open), ma da quanto leggo sulla wiki inglese di debian (quella italiana per i driver nvidia non è aggiornata a debian 9), basta abilitare i repo non-free e poi puoi installare i driver nvidia proprietari 375

          • Edmond Dantès

            Grazie per la risp…

          • lux0r.reload

            Ma Fedora? Anche io sviluppo in ambiente LAMP e con Fedora ho risolto molti vecchi problemi. E naturalmente Firefox si aggiorna da repo. Se non ricordo male utilizzi Gnome… Considerando anche questo, perché non Fedora?

          • fedora non mi piace, inoltre trovo i suoi repository un po poveri di applicazioni rispetto ad altre distro.
            poi non so perchè ma gnome shell su debian 9 mi va fluidissimo, su fedora, il menu quando passi da attività a applicazioni è poco fluido

          • luX0r.reload

            Ok, se non ti piace a pelle c’è poco da fare. Per il discorso repository, Fedora – per la sua filosofia – di default ha solo software open source, ma abilitando repository di terze parti hai a disposizione moltissimi software e drivers proprietari.
            Mai sentito la mancanza di software passando da deb a rpm.
            Per il menu che è poco fluido non so che dirti. A me è sempre andato fluidissimo.
            Il confronto lo fai a parità di drivers vga naturalmente?

          • ho spiegato in risposta ad un altro commento come mi sono trovato con fedora e rpm fusion (parlo dell’attuale fedora stable) quindi non anni fa

          • camerte

            Se si installa rpmfusion c’è praticamente tutto. Ma se si cerca la stabilità e la reattività… Centos e Debian non hanno rivali.

          • luX0r.reload

            Reattività! Si Centos è più reattivo… ma ha un DE che è un dinosauro.
            Sui server va benone, tanto non lo devi guardare 😀

          • camerte

            Gnome 3 dinosauro? Forse KDE 4 è un po’ vecchio come grafica, ma funziona egregiamente.

          • luX0r.reload

            Scusami, ho detto una caxxata! Non sapevo che CentOS fosse passato a Gnome 3 come DE di default. Mea culpa. Gnome 3 è il mio ambiente di lavoro, figurati se lo insulto in questa maniera 😉

          • Simone Picciau

            Usa GNOME con la sessione classic di default

          • mi sono trovato parecchio male con fedora, rpm fusion non andava, poi alla fine riuscendo ad abilitarlo steam non si riusciva ad installare, perchè voleva fare un po di downgrade assurdi, insomma ha fatto casini.
            poi non so per quale motivo sempre da rpm fusion avevo installato tutti i codec, ma “video” continuava a non aprire svariati formati, partiva solo l’audio ma niente video, ed oro obbligato a mettere vlc che con gnome è un pugno nell’occhio.
            poi mi hanno detto che su fedora è rischiofo fare update da terminale se c’è x avviato quindi bisogna fare dal software center di gnome, solo che quello funziona a modi windows e io lo odio che mi obbliga a riavviare e installare gli aggiornamenti in fase di avvio

          • luX0r.reload

            Mai avuti sti problemi (io uso Fedora dalla versione 20).
            Quella degli aggiornamenti rischiosi da fare da terminale se hai la sessione x attiva è una caxxata 🙂
            Io faccio tutto da terminale, anche gli upgrade di versione 😉

          • Simone Picciau

            Io potrei pure provare la Ubuntu 18.04 LTS appena sarà disponibile, anche se non penso che mollerò mai la Debian. Ormai comunque credo sia meglio solo usare distro stabili, firefox me lo posso scaricare dal sito mozilla, delle altre cose non vedo necessità, GNOME va bene anche se è un rilascio o due indietro, il kernel meglio non toccarlo, altre cose manco ci badi se sono un po indietro.

        • Damian er

          Anche io ho lasciato manjaro kde per pclinuxos,le distro lts sono sempre meglio,se pclinux non va bene ,ritorno a xubuntu.

          • camerte

            Le *buntu sono morte. Sono instabili. Se si vuole il formato deb, meglio Debian.

          • pj

            direi che come affermazione sembra un tantino “vaporosa”…d’accordo che ubuntu non è debian stabile…ma c’è gente pronta ad affermare il tuo esatto contrario, io in primis…specialmente se parliamo di lts…

        • Aster

          Prova antergos non te ne pentirai, o pure gecko suse o solus os

      • Fabio

        Effettivamente Jessie mi aveva lasciato un po’… boh, così, non mi convinceva del tutto, ma Stretch è proprio venuta uno spettacolo, con l’upgrade il mio netbook è rinato!
        Per quanto riguarda Firefox non capisco due cose:
        1) non potrebbero aggiornarlo almeno nei backports?
        2) perché hanno soppresso il repository del debian mozilla team?
        Però insomma, non è la fine del mondo…

      • ctretre

        Quando Firefox sarà disponibile tramite flatpak Debian stable sarà perfetta!

        • 247

          firefox è già disponibile come flatpak…controlla sul sito di flatpak nella sezione app…

          • ctretre

            Grazie, non me ne ero accorto, ma per ora solo la beta e la versione per sviluppatori

      • Simone Picciau

        Beh se decomprimi il tarball di firefox nella home hai l’app disponibile soltanto per l’utente proprietario, ma si aggiornerà automaticamente, cosa non possibile decomprimendolo in /opt o in /usr, dato che l’utente che lo esegue non ha i permessi per quelle directory

        • io lo estraggo sempre dentro la mia home visto che il notebook è il mio e quindi ho 1 solo utente

      • Moklev

        Stretch è stabile, ergo la Debian versione ortodossa, è ovvio che distribuiscano Firefox ESR ed il kernel LTS. Non è un dramma… è sempre stato così, non c’è mai stata la corsa all’ultimo pacchetto (anche se li ho maledetti in passato).
        Se vuoi il 56 lo trovi commutando in Sid (no, in testing per ora c’è sempre la ESR stabile ultima).

        Per quanto mi riguarda 9.2 è un razzo, mai avuta release migliore. E con i backports è ancora meglio (libreoffice aggiornato e kernel 4.12).

      • Aster

        Io su un thinkpad con bug delle ventole sempre a palla solo con la distro arch based ho trovato la pace,per debian rimane debian,come il primo amore.

      • bha… da quando debian ha imposto systemd non la considero più una distribuzione libera

        • a me della discussione di systemd non frega niente, anzi ha portato un po di uniformità in linux e per gli sviluppatori è un bene.
          però systemd ormai lo usano tutti tranne gentoo (che non mi piace) e slackware che non ho mai provato, ma non ho tempo di starla a sperimentare.
          altrimenti c’è il fork di debian, devuan che non usa systemd ma è basata su debian 8 ed è uscita da poco quindi chissà quando mai si baserà su debian 9 e per il mio notebook necessito di una distro che abbia quantomeno il kernel 4.8, ma poi a parte quello, avrei tutto troppo vecchio, pacchetti vari, mesa, insomma non è una distro da usare su un notebook recente

  • laomedonte

    Uscita anche la 9.2.1 che corregge un bug nel popcorn contest per la selezione del software più largamente usato da inserire nel DVD 1.

No more articles