KDE Plasma 5.10 ha raggiunto l’EOL, Plasma 5.11 arriva ad Ottobre

powered by KDE

KDE Plasma 5.10 è ufficialmente in EOL dalla fine del mese di Agosto.

Il supporto per le versioni di Plasma non-LTS è limitato nel tempo e Plasma 5.10 è entrato ufficialmente in EOL dopo il rilascio della quinta point release avvenuto a fine Agosto. EOL sta per End Of Life e implica che gli sviluppatori non rilasceranno più ulteriori aggiornamenti in futuro.

KDE Plasma 5.10 ha raggiunto l’EOL, Plasma 5.11 arriva ad Ottobre

kde plasma 5.10 eol

Alla fine del mese di Agosto è stata rilasciata la quinta e ultima point release (Plasma 5.10.5) che ha introdotto oltre 40 modifiche riguardanti varie componenti di Plasma tra cui Plasma Discover (graphical package manager), KWin, Plasma Desktop, Plasma Workspace, Plasma Addons e KDE hotkeys.

Quest’ultima point release ha aggiunto un mese di lavoro alla già solida base di partenza e conteneva diversi fix per alcuni bug abbastanza importanti. Se avete installato Plasma 5.10.4 o versioni precedenti siete invitati ad aggiornare al più presto.

Il changelog completo contenente tutte le modifiche apportate dagli sviluppatori può essere consultato cliccando qui.

Nel frattempo sono già iniziati i lavori per la prossima major release: Plasma 5.11, che dovrebbe entrare in Feature Freeze il prossimo 14 Settembre.

KDE Plasma 5.11, anch’esso short-term release, avrà forti legami con KDE Frameworks 5.38.0 che è quasi pronto e verrà rilasciato entro la fine di questa settimana. Se tutto procederà secondo i piani Plasma 5.11 potrebbe avere a bordo anche Night Color, software pensato per abbattere i disturbi causati dall’eccessiva esposizione a schermi luminosi e alla luce chiara.

La settimana prossima dorebbe essere rilasciata una prima Beta che permetterà agli utenti di scovare bug e problematiche. L’arrivo di Plasma 5.11 è fissato per il 10 Ottobre 2017.sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

22 Commenti

  1. “siete invitati ad aggiornare al più presto”
    a che servono queste millemila versioni se poi nelle distribuzioni stabili poi non arriva nulla?
    Debian è alla 5.8, e la resta.

    • non esiste solo debian.
      Io segui i rami stabili definiti in Gentoo , e quelli di Sabayon , quindi per la maggior parte passo quasi tutti i rami di rilascio.
      Ogni distribuzione ha i suoi approci. Che poi piacciano o meno è un altro discorso.

      • Mageia 6 ha anche lei la 5.8 e suppongo che prima dei 18 mesi (è una LTS) passerà alla prossima LTS. Comunque dipende dalla distro.

    • Ammesso che esistano per Debian,devi attivare dei repository aggiuntivi contenenti gli aggiornamenti di KDE.
      Con OpenSUSE Leap è possibile farlo, la procedura è spiegata nel wiki ufficiale.

      • volevo dire che son pochissime le distribuzioni che usano queste versioni a “raffica”, e di conseguenza pochissimi utenti e bug fix.
        Uno sviluppo insensato, se la suonano e se la cantano.

        • Debian stable, per definizione, non ha lo scopo di produrre bugfix ma quello di distribuire pacchetti già fixati.
          Gli utenti di Arch/Manjaro, Tumbleweed, NEON, Debian (testing/unstable) ed altre, non sono pochi, e nemmeno mancano le segnalazioni di bug con proposte di fix.
          Basta guardare il bugtracker di KDE per evincerlo.

          • Maudit in debian testing/sid plasma è sempre 5.8.
            Arch/Manjaro, Tumbleweed, NEON è una base utenti ridicola secondo me.

          • affari di kde e utenti direi, nuove versioni con bugfix inesistente, ergo piene di bug visto il test su base hardware/software minima.
            Ripeto, sviluppo insensato.
            Fai una nuova versione? Aspetta che la adottino almeno Ubuntu, debian sid, fedora, opensuse, e poi coi feedback vai avanti.

        • L’unico modo che gli sviluppatori hanno a disposizioni per risolvere i bug è quello degli aggiornamenti, non esiste altro metodo, lo stesso metodo di Gnome e altri. E’ vero che sono poche le distro che aggiornano, solo le rolling-release lo fanno, ma esistono metodi alternativi, repository ecc. dipende dalla distro. Questo metodo permette di avere delle poit release utilizzate e testate dagli utenti con segnalazioni di bug che porteranno alla sucessiva Lts nel migliore dei modi. Nel software libero chi può aiutare lo sviluppo anche solo segnalando i bug è fonfamentale, non si può solo prendere….

  2. KDE Plasma crasha su ogni distro , provate tutte le distro che hanno kde ,e nessuna che non crasha prima o poi secondo software che usi ! Ad ora il miglior OS STABLE e Zorin LITE !!!

    • Io utilizzo Plasma 5 su Opensuse sia al lavoro che a casa e non ho problemi di crash, gli unici crash che ho ottenuto sono quando ho modificato le impostazioni della icon tray, la modifica fa crashare plasma quando viene aperto il programma che ha subito il cambio di impostazioni. Credo sia un bug conosciuto, ma solitamente modifico le impostazioni una volta, non passo le giornate a modificare le impostazioni della icon tray. Su questo effettivamente devono migliorare, io solitamente quando faccio importanti modifiche, termino la sessione e rientro. Per il resto nell’uso quotidiano non ho mai avuto problemi e crash.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here