OpenShot, noto video-editor open source, si aggiorna: è ufficialmente disponibile per il download OpenShot 2.4.

OpenShot è purtroppo noto per la sua scarsa stabilità, crash improvvisi e bug sono all’ordine del giorno. Le ultime due release del video-editor erano incentrate sull’aumento delle funzionalità mentre questa volta, finalmente, gli sviluppatori si sono concetrati sulla stabilità. Jonathan Thomas, colui che nel 2013 ha raccolto 45 mila dollari su Kickstarter per finanziare lo sviluppo dell’app rendendola cross platform, ha ribadito che questa è  una “stability-focused release”.

Disponibile OpenShot 2.4: migliora la stabilità

openshot 2.4

Forte della convinzione circa la bontà del lavoro fatto Thomas ha invitato gli utenti che hanno sperimentato problematiche con le versioni precedenti alla 2.4 a provare quest’ultima release.

La lista delle migliorie è veramente lunga, vi riporto solo le cose essenziali:

openshot-qt (Video Editor):

  • Improving undo/redo support. Now the last X number of undo/redo actions are stored in the project file. The number can be adjusted in the prefences, under the auto-save tab. This also vastly improves the usefulness of the auto-save system, since it saves your undo/redo history as well.
  • Fixed Image Sequence exporting. Supports PNG, JPG, PPM, BMP and a few others. Also added ‘Audio Only’ and ‘Video Only’ export options.
  • Adding new Freeze and Freeze & Zoom presets, to quickly insert freezes into clips.
  • Removing ‘show waveform’ from separate audio menu, to increase speed of separating audio.

libopenshot (Video Library):

  • Prevent crashes related to too many threads (on 24+ thread systems).
  • Fixed a strange bug related to exporting image sequences.
  • Fixing issue with incorrect image size caches.
  • Fix issue with loading time curves that are never processed.

OpenShot 2.4.0 è disponibile su Ubuntu 16.04 LTS e 17.04 grazie al PPA ufficiale, per aggiungerlo e per installare il programma date i seguenti comandi:

  1. sudo add-apt-repository ppa:openshot.developers/ppa
  2. sudo apt update && sudo apt install openshot-qt

Alternativamente potete scaricare i file necessari per l’installazione dal sito ufficiale.sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Lucrezio Arcibaldi

    Si potrebbe fare una nuova disciplina olimpionica: chi resiste più quarti d’ora montando lo stesso video nello stesso modo con gli stessi passaggi senza crashare con openshot

  • Cristian P.

    Meno male che esistono alternative famose ma gratuite quali DaVinci Resolve oppure la suite Nuke nella versione Non Commercial, altrimenti il panorama dei software di montaggio video su Linux è alquanto pietoso.. Kdenlive, Openshot, Shotcut, Pitivi, Cinelerra, Flowblade e compagnia bella anzi brutta, sembra che fanno a gara a chi fa più schifo.. Li ho provati ma niente, non soddisfano le mie esigenze, a partire dalla interfaccia. Giusto Blender diciamo che si salva, ma c’è ancora tanto da migliorare.

    • theShort

      Blender cosa c’entra? Non è un software di montaggio video.

      • Daniele Capello

        Ha tutti gli strumenti per il montaggio video nel caso non lo sapessi, è una funzione dedicata dell’applicazione ed è molto utile

        • theShort

          Lo so che ha anche gli strumenti per il montqaggio video, però è un software che nasce e viene sviluppato per tutt’altro, cioè la modellizzazione e animazione 3D. Al momento, rappresenta uno dei più grandi successi dell’open source, arrivando a competere con i rivali proprietari anche ad alti livelli.

          • Daniele Capello

            Mi permetto allora di dirle che la sua domanda “cosa c’entra?” è fuori luogo, lei stesso sa che possiede gli strumenti per il video editing, quindi, anche se nasce per altri scopi, nominare un software con le funzionalità da video editor al pari di altri nati per svolgere esclusivamente tale funzione è più che giusta.

      • Cristian P.

        Di per sè no, però lo diventa. In alto c’è il menù a tendina che permette di cambiare modalità d’uso tra la schermata principale e Compositing, Motion Tracking, Editor Video e non ricordo che altro.

      • Blender

        Tutti i video del canale GNOMEDesktop su youtube in cui presentano la nuova versione di GNOME sono fatti con Blender.

      • Luca Cavedale

        puoi usare blender come editor non lineare, ma ovviamente ha qualche mancanza visto che non è pensato per quello

    • luca ciccotelli

      purtroppo concordo, su windows qualsiasi software di montaggio video da 20 euro (lo so, sono 20 euro) è anni luce avanti rispetto alle controparti su linux

    • Luca Cavedale

      senza offesa un opinione non diventa dogma, conosco tante persone esattamente come te che dicono il contrario, nulla togliendo a da vinci e ovviamente lightworks, kdenlive è un bel software usato tantissimo ( chiaramente non fanno testo nemmeno le testimonianze dei suddetti individui). E in ogni caso se lavori professionalmente con questi software che siano gratuiti o meno non importa affatto, visto che i guadagni che hai possono tranquillamente sopperire con il costo della licenza.

    • Andrea

      Per quanto riguarda il montaggio/creazione audio, conosci qualche programma free con una buona usabilità?

No more articles