Celebriamo due compleanni importanti, quelli di Debian e GNOME: Auguri!

Nel lontano 16 Agosto 1993 Ian Murdock annunciò Debian, che in questi 24 anni ha fatto parecchia strada.

Qualche anno dopo, il 15 Agosto 1997, Miguel de Icaza e Federico Mena Quintero annunciavano lo sviluppo di “un set completo e libero di applicazioni e strumenti per il desktop user-friendly, simile a CDE e KDE ma con una base interamente fatta di software libero”: nasceva GNOME.

GNOME compie vent’anni e Debian ventiquattro: Auguri!

debian auguri

Debian oggi è una delle distribuzioni più importanti nel panorama GNU/Linux. Il 16 Agosto, per celebrare la nascita del progetto, è quindi diventato il Debian day.

L’ultima release di Debian GNU/Linux è Stretch, versione 9.1.0, speriamo di potervi presto dare nuove interessanti notizie circa Debian GNU/Linux 10 “Buster” release molto attesa da tutti gli utenti Debian.

Vent’anni di GNOME

auguri gnome

Anche GNOME dal 1997 è cresciuto parecchio. Può essere considerato uno degli ambienti desktop più famosi e diffusi tra la community, presto lo vedremo ufficialmente anche su Ubuntu.

GNOME, come sapete, è attualmente arrivato alla versione 3.24, e presto arriverà GNOME 3.26.

La Fondazione ha inaugurato il sito Web happybirthdaygnome.org dove ha raccolto informazioni, curiosità e piccole chicche riguardo la sua creatura.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • praticamente debian è nato 3 settimane prima di me xD che onore

    • Marco Missere

      E 7 mesi circa dopo di me 😀

      • Fabio

        E 30 anni dopo di me… 😐 che però ancora mi diverto a smanettare!!! 😉

        • Aster

          Siamo vecchi

          • Fabio

            🙂

          • Aster

            E pensare che davanti al università quando distribuivano i CD con ubuntu la gente pensava che era per installare mozilla su windows perche aveva il logo firefox sul etichetta;)

  • Fabio

    …speriamo di potervi presto dare nuove interessanti notizie circa Debian GNU/Linux 10 “Buster” release molto attesa da tutti gli utenti Debian
    Molto attesa? 😮 Ma se è appena uscita Stretch…

    • Gabriele

      che secondo me è peggio di Jessie.
      Ma è debian o gnome che si è inventato il riavvio del sistema per installare gli aggiornamenti??
      Roba da microzoz! Che odio!

      • Fabio

        Guarda, sul pc desktop ho ancora Jessie, ma sul netbook dal quale sto scrivendo ho aggiornato a Stretch-XFCE e la trovo ottima, un po’ più leggera, stabile, per ora mai un problema, tanto che pensavo di aggiornare anche il desktop (ma in fondo va così bene anche Jessie, chi me lo fa fare di perderci un pomeriggio?).

        Per quanto riguarda il riavvio del sistema, dev’essere una “simpatica” novità di Gnome, su XFCE e su KDE (lo usa mio figlio) come sempre di solito non viene richiesto.

        • Gabriele

          approfitto per chiedere un’altra cosa, per chi ha gnome.
          Qualcuno mi saprebbe dire come cavolo si fa a bloccare quella insopportabile finestra “richiesta autenticazione rubrica google” che appare ogni tanto all’avvio delle applicazioni??

          • wolfmobo

            sorry, post errato

      • theShort

        Ad oggi Debian non ha mai chiesto di riavviare per installare gli aggiornamenti.

      • Alessio Sias

        E’ una delle fantastiche features di systemd! :/

        • Fabio

          Ma anche no! Anche con KDE o XFCE usa systemd, eppure non lo richiede.

  • Mauro Contene

    24 anni e non hanno minimamente scalfito la concorrenza, incredibile.
    auguri

    • Marco Missere

      Quale concorrenza? GNU/Linux non è minimamente nato per competere con qualcuno.

      • Mauro Contene

        non per gli utenti vecchi di almeno 15 anni, basta leggere le vecchie discussioni su qualsiasi forum storico.
        fino a xp tenevamo botta e avevamo un vanto di stabilità incredibile! erano i tempi di slackware e gentoo.
        dopo windows vista, che tutto sommato era un sistema moderno e stabile, gli user windows hanno a ragion veduta ridato fiato alle trombe.

        linux era cresciuto con la speranza di avere una alternativa open a win e osx.

        • Markjn

          Windows (S)Vista STABILE! può andare a braccetto con Millennium!!

          • Mauro Contene

            parlare per partito preso non fa di te una persona migliore.
            abbi orecchie per ascoltare chi l’ha usato o lo usa per davvero o per lavoro.

          • Markjn

            non parlo per partito preso.. per lavoro uso quasi tutto e francamente non trovo windows Vista uno dei meglio riusciti (per una serie di ragioni) .. molto più stabile 7 e xp sp2+, sia per lavoro che a casa….. Chiaramente poi i gusti sono gusti! ma non credo di essere l’unico a dirlo visto che è stato soppiantato subito da windows 7 (vista ha vissuto solo 2 anni.. forse uno dei meno duraturi appunto come ME solo 1 anno!!).

          • io ho avuto meno problemi con vista che con xp sp3 (ovviamente originale con tanto di cd ufficiale).
            XP crasha sempre, anche il task manager non riesce a killare i programmi che non rispondono e a sua volta pure lui per compassione smette di rispondere, per non parlare poi della lentezza dopo qualche mese dalla formattazione e ai mille problemi di sicurezza.
            insomma per la mia esperienza, quel poco che ho usato vista, l’unico problema che aveva era la pesantezza immensa rispetto a XP, ma per il resto era molto più sicuro e per certi versi migliore

          • matteo81

            Vista fu giudicato un flop per 2 motivi fondamentali: richieste hardware e compatibilità con driver (soprattutto) e software… questo ha creato il malcontento

            Le richieste hardware sono esattamente le stesse di 7 mentre il nuovo driver model ha dato tanti grattacapi a livello di compatibilità ma ha anche reso Vista e i suoi successori molto più stabili e sicuri…. e col tempo fisiologicamente tutti e due questi problemi si sono completamente risolti…. ma l’ignoranza generale attribuisce solo a Vista questi problemi semplicemente perché quando uscì 7 erano già stati risolti e nessuno si accorse di nulla…..

            L’informatica non è questione di gusti e tutto è spiegabile informandosi e ragionando senza pregiudizi….
            Vista è stato semplicemente messo in secondo piano con l’avvento di 7 perché l’immagine e l’affidabilità erano stati compromessi al debutto perdendo la fiducia di utenti e aziende….molto più comodo ottimizzare, mettere qualche ritocco qua e là e creare un nuovo OS semplicemente chiamandolo con un nome differente…. in realtà kernel, driver model, compatibilità e richieste hardware erano esattamente le stesse..
            Di fatto Vista ha ricevuto il benservito solo l’11 aprile di quest’anno restando supportato e utilizzabile per 10 anni che è già il doppio di una qualunque LTS di Ubuntu… magari ci fossero distribuzioni soppiantate come Vista….:):)

          • d4n

            Cosa non aveva di stabile? L’errore era avere pc con 1gb di ram quando il sistema girava bene con 4. Prova a installare windows 7 con 1gb e poi mi dici come va, il mio primo portatile era capable windows 7 e con 1gb di ram andava una chiavica. Una chiavica come vista, visto che con la SP2 di vista introdussero lo stesso sistema di gestione della memoria presente in windows 7. O ti riferisci al fatto che i primi mesi non ci girava nulla, perchè i software non lo supportavano. Windows 7 è stato fortunato solo perché arrivato dopo ed ha ereditato la stabilità di vista.
            E comunque il discorso di Mauro Contone non fà una piega, sino a windows XP le distro linux stavano anni avanti, anche la stessa ubuntu che era agli esordi offriva un sistema più stabile, sicuro e moderno. In microsoft hanno cambiato proprio la rotta con windows vista, a partire dalla gestione della sicurezza, all’integrazione di varie componenti come i sistemi wifi, che per chi se lo ricorda, su xp bisognava usare i tool del produttore hardware per connettersi alla rete. Anzi vista è stata la prima pietra posta per la realizzazione di windows 10 in quanto è il primo SO di microsoft a distaccarsi completamente da xp. Le chiacchiere stanno a zero basta leggere su wikipedia 😉

          • Maddo

            È quello che dico io da anni salvo essere preso a pernacchie. La gente si è presa vista per poi installarla sui pc merdosi che usavano su XP e accorgersi che girava malissimo. Gli sono state lanciate accuse infondate come il fatto che aero era lentissimo, quando non era assolutamente vero, aero occupava semplicemente qualche mb in più su ram e vram, fine, non rallentava di nulla. I problemi di vista erano altri, fra cui il più famoso pre-SP1 la copia dei file che tendeva a bloccarsi in caso di file singoli molto grossi(>2GB). Altra gente si lamentava di vista che crashava, quando in realtà erano i driver, special modo GPU, che facevan cagare e non eran compatibili(ricordiamo infatti che su Vista venne introdotto WDDM 1.0, che separava il codice da eseguire in kernel mode, da quello da eseguire in user mode, mentre su xp era praticamente tutto in kernel mode, il che portava a grandiosi bsod ogni 3×2).

          • matteo81

            Il problema non è solo dell’utenza ma nel modo in cui fu gestita la transizione a Vista.. Microsoft cambiò tanta roba sotto il cofano sapendo perfettamente quanto i produttori hardware fossero pigri e restii a riscrivere driver e software e la politica commerciale fu pessima…. ricordo ancora i bollini “Vista capable” che facevano credere di poter far girare fluidamente il nuovo os salvo poi trovarsi un sistema inservibile e molti driver e software incompatibili e quindi non più utilizzabili….
            Immagina un’azienda preveniente da XP abituata a Pentium 4 e 1 giga di ram e compatibilità totale verso qualunque software/periferica che improvvisamente si ritrovava con pc ingestibili e driver/software non funzionanti…..
            E infatti quello fu l’unico momento in cui GNU-Linux avrebbe potuto realmente crearsi una nicchia sul desktop considerando quanto era leggero all’epoca… se ti ricordi bene erano anche gli anni dei netbook con l’EEEpc e simili….. dove Vista non girava nemmeno a pregare e Ms dovette ripiegare su XP per restare competitiva su quella fascia di prodotti dove invece GNU-Linux era l’ideale…

          • d4n

            Gli EEEpc lo dissi al giorno 1 che erano una gran porcheria e che non servivano a nulla, risultato sono morti nel giro di 3 anni.

          • d4n

            Esattamente. Ma purtroppo l’utente medio è uno che ha iniziato ad usare il pc nel 2010 a quanto pare. Si sono dimenticati cosa voleva dire installare windows XP su un 166/200mhz nato con windows 95 o 98. Io ricordo che ai tempi per installare XP dovevo installare windows 2000 e poi XP perchè non partiva neanche in setup sul mio pentium, e una volta installato XP era un pachiderma, bisognava persino disattivare tutta l’interfaccia carina e mettere quella in stile 2000 per poterlo usare decentemente.

          • Markjn

            Allora… Vista esce nel 2007 come successore di XP ed effettivamente va ha risolvere una serie di problemi di sicurezza di cui XP soffriva.. ma!! se nel 2007 mi fai uscire un OS che non ha praticamente driver e per farlo girare mi servono 4gb non ti passa un attimo un pensiero che forse hai sbagliato qualcosa? internet è piena di discussioni di gente che si lamenta di Gnome, KDE, anche del defunto Unity che consumano troppa ram e stanno a fare tonnellate di discorsi per 50mb più o meno ma se Windows Vista nel 2007 aveva bisogno di 4gb per girare va bene? allora perche non 32gb.. ma mettiamone 64gb … Ovviamente esultare vittoria e dire che funziona dopo 10 anni di upgrade mi sembra superfluo. Microsoft sbaglia esattamente come tutti … ha sbagliato con windows ME, con Vista e con windows 8… Far uscire qualcosa prima del tempo o far uscire qualcosa senza la sicurezza che gli utenti possano migrare con serenità è un errore e rende un prodotto non adeguato! Prendendo una a caso, se facesse una cosa del genere canonical la fareste a pezzi…
            Per quanto riguarda la stabilità, mi spiace dirlo ma quando è uscito non lo era, più sicuro ma non stabile quanto XP, per non parlare i problemi che dava l’installazione del SP1, mi spiace ma un’azienda come Microsoft a parer mio non può permettersi simili errori!! Lo stesso presidende di Acer inc. rilascio nel 2007 un’ intervista per il Financial Times dove dichiarava Vista instabile (direi intervista reperibile in rete). Quindi gusti sono gusti ma rimaniamo coerenti e cerchiamo di essere sinceri con tutti. 😉

          • Maddo

            I problemi di driver non son mica attribuibili a microsoft ma bensì alle case che se la sono menata per anni salvo poi più o meno sistemare le cose riducendosi al 2008(e vista se non erro uscì a gennaio 2001). Non è che microsoft nel 2007 se ne è uscita “boh, questo è windows vista, al voloh”. Lo sviluppo di vista è stato molto lungo e contrariato, con tantissime idee nelle prime fasi(incluso un nuovo filesystem, e parliamo di 2002-2003) droppate poi, ma i componenti chiave dell’OS, incluso WDDM(che è stato il maggior motivo di incompatibilità, aka driver GPU), erano già stati definiti e documentati a metà 2005, per poi passare nelle build per sviluppatori a fine 2005. Le case hanno avuto ben più di un anno per sistemare e adeguarsi, senza contare che la rtm di vista mi pare fu rilasciata intorno a ottobre 2006, più di 3 mesi abbondanti per fare bugfixing dell’ultimo minuto, insomma M$ lì di colpe ne ha avute poche. Per quanto riguarda la RAM, vista con 1GB girava e pure niente male, ma ne raccomandava 2GB per un’esperienza migliore(e la versione 32-bit girava benone con 2gb).

          • d4n

            Mi sono dimenticato di precisare che io parlavo della versione a 64bit, in effetti quella a 32 andava giò con 2gb di ram. Stessa cosa vale per windows 7, che l’unico motivo per cui è stato tanto osannato è solo e solamente perché ha avuto la fortuna di arrivare dopo vista.

            Ricordo ancora un esperimento fatto da microsoft, andarono in giro con un pc con la nuova versione di windows sopra, che sarebbe stata la successiva di vista, in realtà era windows vista con un tema differente. Tutti quelli che la provavano dicevano, “a fichissima, è molto più veloce di vista quando esce?” tutto ciò lo fecero per dimostrare che il problema di vista era la testa della gente. E windows 8 ha avuto lo stesso problema, hanno osato con una UI più moderna, la gente ovviamente non l’ha capita, ed è stato etichettato come SO fail, quando in realtà è stato un deciso passo avanti da 7, figurarsi che io con l’arrivo di 8 sono tornato ad usare stabilmente windows dopo pià di 10 anni di distro linux xD

          • d4n

            Guarda che con windows 8 prendi una grosso cantonata. 8 non è piaciuto solo per il menù start rinnovato, che oggettivamente era inutilizzabile. Ma a velcoità, stabilità e sicurezza non ha nulla da invidiare al 10 e soprattutto al suo predecessore 7.

            Bisogna rendersi conto che windows vista ai tempi è stato una pietra miliare non si può semplicemente dire è instabile. Io personalmente l’ho usato 10 giorni perché ho avuto poco dopo il 7, che non usavo visto che lo ritenevo ancora poco stabile e stavo felice e contento sulla mia ubuntu.

            Una dritta microsoft non fa i driver, sono le case produttrici di hardware a farli e ad ogni rilascio di windows ci sono sempre gli stessi problemi. Esempio stupido all’uscita di windows 10 sul mio portatile i driver ATI andavano in BSOD perché fatti male, allora cosa vuol dire che microsoft non sa fare il SO?

            Il paragone con canonical o con qualsiasi distro linux secondo me è troppo buonista, quante volte canonical ha rilascio ubuntu e i driver per le schede nvidia e ati ancora non erano stati rilasciati per quella versione di xorg o del kernel, e quante volte ho dovuto aspettare 1 mese o anche 2 prima di poter installare suddetti, costringendomi ad aspettare altri 2 mesi per avere la nuova release? o vogliamo parlare di quante volte arrivano gli aggiornamenti di xorg e al reboot non funziona più una mazza e tocca passare tempo a smanettare? ma ce li siamo dimenticati questi problemi, oppure non li abbiamo mai visti perché utenti linux dell’ultima ora?

        • Jacopo Ben Quatrini

          Semmai sono gli utenti che sono cresciuti con la fissazione che linux dovesse diventare l’alternativa libera a windows e Mac.

          • Maddo

            In realtà Linux nacque ESATTAMENTE per quel motivo, diventare un OS desktop di punta(come detto e ribadito più volte dallo stesso Torvalds, Aalto Center for Entrepreneurship in Otaniemi on June 14, 2012), però il desktop è diventato di fatto l’unico settore dove linux è sostanzialmente una nicchia.

        • theShort

          Cos’era Windows Vista??? Moderno e STABILE??? o.0!

    • be oddio… non hanno scalfito la concorrenza?? in cosa?? nel mercato desktop? be quello era inevitabile, ormai windows era troppo diffuso e dietro c’è un’azienda come microsoft che può fare accordi con gli OEM e spingere il suo OS con i suoi software (office in primis), è ovvio che il desktop non riesci a scalfirlo in modo significativo, ma per il resto?? sul mercato mobile windows si è dovuto piegare e abbandonare visto che ormai ios e sopratutto android sono dominanti, sui server linux domina, sul cloud pure, nell’IOT anche, l’unico settore in cui microsoft è rimasta dominante è il settore desktop che è in calo (dalle statistiche di recente la navigazione web da smartphone ha superato la navigazione da pc) visto che tantissime cose che prima si facevano solo col pc oggi le si fanno con lo smartphone ed è molto più semplice per l’utente di una certa età che non ha mai toccato un pc.

  • Andrea

    Direi più che vederlo lo rivedremo su Ubuntu 😉

  • RMS

    Celebrando Debian il pensiero corre a Ian Murdoch prematuramente scomparso. R.I.P. e grazie ancora.

No more articles