Gli sviluppatori hanno rilasciato Krita 3.2: ecco tutte le novità.

Krita, programma di grafica tra i più popolari del panorama open source, dispone adesso di una nuova versione: la 3.2. Conosciuto per la modifica di raster, basato su Qt, l’applicativo è divenuto popolare  anche grazie ad alcune campagne mirate su Kickstarter.

Gli sviluppatori hanno lavorato sui problemi segnalati dagli utenti correggendo una buona serie di bug e problematiche.

Disponibile Krita 3.2
krita 3.2 brush

Con Krita 3.2 è possibile dipingere disegnando con le dita. Se non si desidera questa funzionalità è possibile disattivare il supporto al touch painting dalle impostazioni di sistema. E’ stato aggiunto un nuovo set di pennelli, come si evince dall’infografica qui sopra.

E’ stato poi reintrodotto lo strumento di patch intelligente, chiamato smart patch tool, che era presente nelle versioni precedenti del software.

Krita 3.2 usa il plugin gmic-qt creato e mantenuto dagli autori di G’Mic. Questo plugin va a sostituire il vecchio plugin gmic, almeno nelle versioni Windows e Linux, mentre su macOS/OSX non è possibile integrare il plugin.

Per ulteriori dettagli e per le note di rilascio vi rimando al sito ufficiale di Krita.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles