Quando viene annunciata la morte di un software, ecco che qualche nostalgico fa capolino chiedendo di salvare qualcosa: Adobe Flash sopravviverà?

Come sapete, ve ne ho parlato in un recente articolo, Adobe ha annunciato che Flash, famoso plugin per i contenuti multimediali online, non sarà più aggiornato dalla fine dell’anno 2020. Nei prossimi anni Adobe continuerà comunque a collaborare con Google, Microsoft e le altre grandi aziende del Web per fornire aggiornamenti di sicurezza per Flash.

La notizia è stata ben accolta da sviluppatori e dalla stragrande maggioranza degli utenti, anche se Flash ha ancora qualche sostenitore…

Arriva la petizione per salvare Adobe Flash

adobe flash

E’ infatti nata una petizione su GitHub per tenere in vita in qualche modo questo software. Lanciata da un gruppo di sviluppatori è stata chiamata “save Adobe Flash“.

“È una parte importante della storia dell’informatica ed uccidere Flash significa impedire alla generazioni future di accedere al passato. Giochi, esperimenti e siti web sarebbero dimenticati. Rendere Flash OpenSource potrebbe essere una buona soluzione per mantenere vivi i progetti realizzati con Flash, in archivio. […] Ci deve essere un modo per convertire i file swf/fla/drc in HTML5/WebAssembly/ WebGL/Canvas oppure qualcuno potrebbe scrivere un player standalone” questa l’idea di Juha Linstedt. web developer.

Il Player ha effettivamente fatto la storia di internet. Fu rilasciato per la prima volta nel 1996 da Macromedia, succesivamente acquistata da Adobe nel 2005, quando YouTube decide di utilizzare questo componente per la riproduzione dei video rendendolo il player più popolare del web.

Ad oggi quasi 6000 persone hanno firmato la petizione che sarà poi simbolicamente recapitata ad Adobe.

Cosa ne pensate? Ha senso mantenere in vita Flash?

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Fabio Di Giorgio

    quella schifezza di Flash non sarebbe nemmeno dovuta esistere, era odiato nel 2000 come oggi, e nulla è cambiato: resta una zavorra per il web!

    un po’ come systemd, fa schifo e non andrebbe mai usato nella vita, ma ci metti poco a sviluppare robe e quindi evviva la pappa pronta! -_-

    • Concordo con Fabio, doveva essere sostituito già dal 2006 perché con l’avanzamento degli smartphone è diventato solo una zavorra inutile, capisco che ancora facciano giochi in swf flash ma dovrebbero usare ben altro con maggiore compatibilità. Per non parlare di Linux dove fino a pochi anni fa era un dramma usare flash.

    • no be dai… non esageriamo…. systemd è molto peggio !!!!

      • Fabio Di Giorgio

        a paragone tra loro si, ma nei loro rispettivi “campi” sono i tumori dell’environment che li circonda xD e aggiungo anche Unity alla lista di tumori…systemd è l’unico che non sta in fase morente, purtroppo per noi… -_-

    • Cristian Martina

      Si è vero systemd fa un po’ ca…
      Spero che ArchLinux lo abbandoni.

  • uccideteliiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!!!!
    no scherzo….
    torturateli e fateli morire lentamente!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    a parte le cavolate, chi è il matto che vuole tenere in vita questo schifo? non ha più senso usarlo nel 2020 (quando smetteranno di aggiornarlo), gia io dal 2016 ne faccio a meno, la maggior parte dei siti non lo richiede più e funzionano benissimo anche senza (anzi vanno pure meglio), ma se questi geni continuano a tenerlo attivo è ovvio che non si rendono conto che il web funziona (anche meglio) pure senza tenere questo inutile plugin

  • Samael

    Chiaro caso di Sindrome di Stoccolma

  • Maurizio Tosetti

    Non sembra una petizione per tenere in vita il progetto Closed Source di Adobe. Bensi’ portarlo allo stato di Open Source”. Potrebbe essere una buona idea…

    • non servirebbe comunque a niente, è inutile utilizzare questo plugin di terze parti

  • ferdinando traversa

    Unica soluzione: creare un convertitore automatico. FLASH IL COLABRODO non deve rimanere in vita

  • Demetrio

    Ma una petizione per far chiudere la petizione suddetta? 😉

  • Markjn

    Credo non si voglia tenere FlashPlayer in uso sui browser è chiaro che debba essere sostituito da tecnologie più snelle e migliori ma da sviluppatore web mi sono fatto la stessa domanda: “Anni di Portfolio di siti in Flash verrà perso?”.. posso farmi degli screeshot ma pensiamo a progetti importanti che magari nel portfolio fanno la differenza… ovviamente non più online ma in archivio che un cliente può sempre visionare… alla fine flash o html5 per un designer poco importa!!!

    • Luca Cavallaro

      che peso hanno progetti in flash in un portfolio? faresti solo ridere chi lo guarda

  • lindgren

    Caro Flash ti ringraziamo di essere morto. Hai talmente rallentato i nostri pc che i moscerini ci sorpassavano facendoci il gesto dell’ombrello. Hai talmente fatto scaldare le nostre CPU da far aumentare le temperature medie sul pianeta di 2 gradi centigradi medi annui. Con tutta l’energia elettrica che ci hai fatto sprecare avremmo potuto illuminare la faccia oscura della luna trasformandola in un luna park. Non ci mancherai. A mai più rivederci.

  • Cristian Martina

    Basterebbe che adobe rilasciasse i sorgenti e tutto si risolverebbe.

    • Dario Chemello

      Nel senso che poi guardandoli uno muore dal ridere e non pensa maimaimai più di usarlo nemmeno per sbaglio. Intendi questo vero?

  • Mes3boy

    Flash deve solo scomparire dalla faccia della terra!!!!

  • rico

    Negli ultimi anni l’aggiornamento frequente di Flash Player aveva un altro scopo:
    far installare software aggiuntivi come Chrome agli utenti windows.
    Ora che Chrome ha sorpassato gli altri browser, non c’è più interesse a tenere in vita Flash. Ma guarda un pò.

  • wolfmobo

    Credo siano gli sviluppatori di Pussy Saga… ah ah ah ah ah!
    Battute a parte, sarei al massimo favorevole ad uno strumento di conversione verso html5 ecc.
    Diversamente basta Flash. Sarebbe anche ora di “pensionare” definitivamente tanto codice a 32bit…

  • Eudora

    Dai ammettiamolo oggi che ci sono HTML5 e CSS3 è facile farsi beffa di Flash. Ma quando uscì non c’era nulla di neanche lontanamente simile. Poi semmai l’errore è stato quello di utilizzarlo in maniera eccessiva e fuori contesto… ma questa è un’altra storia.

    E se oggi ridiamo di Flash, che dovremmo dire di Gnash? 🙂

    • Samael

      Gnash è non pervenuto da quando è nato.
      Non sa neanche chi l’ha sviluppato il motivo per cui è esistito.

      • Eudora

        Pensa che è stato addirittura tra i progetti prioritari della FSF per un lungo periodo 🙂

  • Ferik

    alla fine del 2020? meglio anticipare………..altro che petizione

    • lindgren

      Sono indeciso… meglio un paletto di legno nel cuore o il classico colpo di pistola in fronte?

  • Maudit

    Un software che diventa open source è sempre un lieto evento (ma tanto Adobe non lo farà mai).
    Mi fanno simpatia i detrattori, duri e puri, che usano chrome, senza problemi, con flash integrato.

    • lindgren

      Quoto. Chrome è sconsigliabile proprio perché ha flash integrato. Meglio Firefox, Chromium, eccetera.

      • SalvaJu29ro

        Chrome nelle ultime versioni lo ha disattivato di default
        Almeno da quello che ho letto

  • roberto mangherini

    e tutte le backdoor dell’nsa? come faranno a nasconderle?

  • Mario Grasso

    In un mondo ideale, nessuno scriverebbe commenti o articoli su una cosa che non ha letto. Ma il nostro non è un mondo ideale, e allora ci deve capitare di leggere che qualcuno vuole mantenere flash, quando semplicemente un gruppo di persone sta chiedendo a Adobe di rilasciare il codice in modo da non perdere la “memoria storica” di quel periodo della rete durante il quale flash l’ha fatta da padrone, rivoluzionando la rete così come la conoscevamo.

  • vivaio

    ma speriamo di no

No more articles