Fedora 26 arriva ufficialmente il prossimo 11 Luglio.

Fedora, si sa, difficilmente viene rilasciato rispettando la tabella di marcia. Stavolta i delay sono stati ben cinque. Il che non è un problema se l’obiettivo è il rilascio di una distro più stabile, sicura e priva di problematiche.

Il program Manager di Fedora Jaroslav Reznik, nella giornata di ieri 6 Luglio, ha annunciato che il Go/No Go meeting ha finalmente avuto esito positivo e che quindi Fedora 26 è in dirittura d’arrivo.

Ufficiale: Fedora 26 arriva il prossimo 11 Luglio

fedora 26

Fedora 26 Final 1.5 arriverà martedì prossimo, 11 Luglio. Vorrei ringrazziare tutti colore che hanno contribuito al duro lavoro svolto per portare a termine questa release“, questo un sunto delle parole di Reznik che trovate qui.

Fedora 26 arriverà con a bordo il kernel Linux 4.11 mentre il desktop environment sarà GNOME 3.24 (Workstation edition), GCC 7 sarà il compilatore di default, troveremo poi SSSD fast cache, pkgconf e systemd-coredump, anch’esso di default. Il package manager sarà DNF 2.0.

Numerosi i componenti aggiornati: Python 3.6, OpenSSL 1.1.0, GHC 8.0, Ruby 2.4, Golang 1.8 e Boost 1.63. Il driver xorg-x11-drv-synaptics è stato rimosso mentre sarà presente “Python Classroom Lab edition”, edizione pensata specificatamente per i professori.

Per ulteriori dettagli non ci resta che attendere martedì prossimo.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Giordano Schillaci

    Spero che questa distro riconosca la scheda video integrata del mio pc fisso.

    • Aster

      Se e Intel non vedo perche no;)se e AMD hmm

      • Giordano Schillaci

        Nvidia.

        • Aster

          Hai scritto integrata;)

          • Giordano Schillaci

            Sì, è una Nvidia Geforce 7100 / nForce 630i integrata nella scheda madre.

          • Aster

            A OK e normale su un portatile, di solito si dice integrata per quella su CPU. Intel HD iris o AMD apu

          • Giordano Schillaci

            Non è un portatile ma un fisso.

          • Aster

            capito

          • luX0r.reload

            Sicuramente con i Drivers Open. Per quelli proprietari, essendo una scheda con qualche annetto sulle spalle, dovrai installare la versione legacy.
            Io su un vecchio portatile ho una 7600 integrata e viaggia tranquillamente con Fedora e drivers open…

          • Giordano Schillaci

            Utilizzo di driver nouveau su Debian ma il sistema si blocca dopo pochi minuti di attività.

          • luX0r.reload

            Sei sicuro che sia un problema della scheda video?
            Comunque io una prova con Fedora la farei.
            Non sta scritto da nessuna parte che si non ti funziona con Debian non funziona neanche con Fedora.

          • Giordano Schillaci

            Lo farò senz’altro. Ho un hard disk XFS da gestire.

          • Giordano Schillaci

            Ci ho provato una settimana fa con scarsi risultati.

        • lindgren

          Automaticamente non credo. Devi configurare manualmente:
          http : / / tinyurl . com / y7otdpn6

      • AMD ormai sta diventando (se non è gia diventata) meglio di intel e nvidia come supporto.
        AMD lavora attivamente allo sviluppo del kernel linux per supportare le sue gpu (supportano le loro gpu gia prima che escano), il tutto tramite i driver open.
        AMD non è più l’azienda problematica di qualche anno fa, è migliorata tantissimo da quando ha abbandonato catalyst e ha iniziato a sviluppare AMDGPU il nuovo kernel driver approdato in linux 4.2
        e ad ogni reelase del kernel e di mesa, le performance e le funzionalità aumentano sempre più (ormai siamo vicini a windows, in alcuni benchmark e giochi va addirittura meglio che ne in windows 10, in altri va peggio, insomma ottimo traguardo).
        intel non fa un lavoro tanto grande quanto AMD.

        • Aster

          Ma vale lo stesso discorso anche per le apu amd?si molte schede intel wifi anxhe se i driver vengono riconosciuti e installati vanno a meta rispetto a windows

          • io ho un notebook con apu carrizo (a10 8700p) dal kernel 4.8 va benissimo, temperature ottime, performance grafiche soddisfacienti, gnome shell va liscio senza rallentamenti nelle animazioni, il browser non ha problemi con accelerazione grafica attiva.
            prima del kernel 4.8 avevo problemi di temperature.
            la mia ragazza ha un notebook con un’APU più vecchiotta, una richland A10 5750m, ma anche quella va benissimo, nessun problema di compatibilità, performance grafiche soddisfacienti (nonostante quell’APU usa il driver open radeon e non il più recente amdgpu), e quel notebook gia da quando aveva ubuntu 14.04 non aveva alcun problema di performance o stabilità o temperature, ha sempre avuto i driver open, ma è sempre andato perfettamente

          • Aster

            meglio cosi,con l.wifi ha visto differenze con windows o mai usato?

          • ho una scheda wifi intel, sinceramente differenze evidenti non le ho notate ne come ricezione ne come performance, ma ho un vecchio router linksys che supporta wifi fino ad un massimo di 54Mbps

          • Aster

            a capito,saro il sfortunato,dopo il kernel 4,4 tutte le tre schede intel vanno a meta quasi:)sia in ac che n

          • il problema delle velocità delle schede intel è risaputo, magari non tutti i chip sono coinvolti, io ho una intel 3160.
            però non ho mai verificato l’effettiva velocità di comunicazione con il router, e per le mie velocità di download e upload, vado identico a windows.

          • PS: sto verificando con wavemon e mi va correttamente a 54Mbps la connessione al mio router wifi (massima velocità del router), dovrei fare il test con router che supportano velocità più elevate per vedere se ho qualche limite di velocità o no.
            la tua a che velocità è limitata?

          • Aster

            sulla gigabit arriva 400(windows 650),sulla velocita 100/50 sempre ftth 68/49 l’upload e sempre perfetto,stessi router mikrotik e airport extreme e ovviamente lo stesso hardware,poi il macbook con antenna 3×3 e un caso a parte

          • capito, quindi velocità più alte di quelle che ho testato io fino ad ora.
            adesso dovrei provare il tethering sotto windows per vedere se va oltre a 72Mbps

          • Aster

            Si,diciamo sotto i 50 mbps siamo li non vedo differenze, non e un grosso problema sia chiaro nel uso domestico vs bene pero mo scoccia non sfruttare tutto l’hardware disponibile

          • PS: collegandomi al mio telefono (Xperia X) tramite hotspot wifi, arrivo ad una velocità di connessione di 72Mbps, ma non so che velocità supporta al massimo l’hotspot wifi del telefono

  • user1

    La distribuzione che detta le nuove tecnologie e gli standard nel mondo linux. Quasi tutte le altre sono suoi cloni.

    • che esagerazione….

    • altermetax

      Suoi cloni no, più che altro si basano su tecnologie sviluppate da RedHat, ma hanno spesso obiettivi diversi di Fedora.

    • Marco Missere

      Peccato non abbia la stabilità di altre distro…

      • Aster

        Non sono d’accordo, poi dipende dalle esperienze

        • Marco Missere

          Personalmente ho sempre notato maggiore stabilità in Debian e in Ubuntu LTS. Con Fedora 24 ho avuto una pessima esperienza.

          • Caterpillar

            In particolare in che cosa?

          • Marco Missere

            Io le impostazioni di sistema (GNOME Control Center) che non si avviavano più. Reinstallo Fedora 24 pulita, effettuo gli aggiornamenti, nuovamente lo stesso problema. Ad un mio amico invece era successo con GNOME Tweak Tool.

          • Caterpillar

            ah non so di GNOME, sono un utente KDE Plasma

          • luX0r.reload

            Io da diversi anni utilizzo solo Fedora (Gnome). Ho fatto tutti i passaggi di versione (dalla 20 alla 25 attuale) e nel mentre ho cambiato anche completamente PC. Non ha fatto una piega. In tutti questi anni avrò avuto 2-3 crash e soltanto quando ho provato la sessione Wayland allora immatura.
            Credo che tutte le distro possano avere dei problemi con alcune configurazioni.
            Secondo me se ne hai voglia dovresti riprovarla.

          • Aster

            Io il contrario,mi sono trovato male con mint stabile e benissimo con fedora e anche rolling o semi rolling come antergos(archi)opensuse ,credo che insieme a debian e opensuse sta sul podio della stabilità 😉

      • La mia esperienza è che al rilascio le release di Fedora hanno sempre qualche problema.

        Basta aspettare un paio di mesi e almeno nella mia esperienza le cose cambiano (e cambiano parecchio anche perché Fedora è in parte rolling).

        Di sicuro c’è che Ubuntu lts mi dà problemi sul mio vecchio thinkpad (hardware Linux ultra standard) che Fedora non ha.

        • Caterpillar

          ma rolling dove?

          • Molti pacchetti, inclusa roba importante come il kernel, i driver, Mesa, etc… vengono aggiornati all’ultima release stabile. GNOME invece rimane alla stessa major release (ma viene comunque aggiornato alle point release)

        • Aster

          Idem sul thinkpad molto meglio arch fedora o opensuse

      • icos

        Io l’ho sempre trovata molto stabile, l’unica cosa con la quale continuo a smadonnare e’ la gestione del multischermo di gnome, puntualmente perde la configurazione schermo primario/secondario e disposizione. Per il resto mi si sara’ piantata una volta in 3 anni di utilizzo.

        • Marco Missere

          A me la configurazione del multimonitor dava problemi con Plasma 5 fino a Plasma 5.6.

          • icos

            Plasma non lo provo da anni, magari con questa 26 torno su KDE, voglia (e tempo) permettendo… 🙂

    • Tutte le disto sono sempre state tutte “cloni”, visto che tutte usano grossomodo gli stessi pacchetti. E più aumenterà la complessità del software e più sarà così.

      Ciò che cambia sono le politiche degli aggiornamenti, le politiche sul software closed, la dimensione dei repo, il package manager, i backports, i bugfix, la release schedule, come vengono gestiti i contributi, i rapporti con upstream, l’infrastruttura, il testing.
      Si passa da Debian, i cui utenti testano i pacchetti per 2 anni a OpenSUSE che automatizza la cosa in pochi secondi con openQA.
      Queste cose già bastano a cambiare totalmente l’esperienza d’uso dell’utente.

      • user1

        Upstart, systemd, NetworkManager, firewalld, ecc.
        Da dove vengono?

        • pj

          Scusa l’ignoranza…ma upstart non era un progetto di canonical? inoltre il fatto che si adotti un sistema non è mica essere cloni nell’opensource, ma semplice questione di opportunità.

        • FabioMi

          Upstart da Canonical; systemd per RedHat e Debian.
          Su 3 ne sbagli 2…

          Che poi systemd più che un’innovazione è un peggioramento.

          • icos

            Beh dai Fedora si puo’ quasi considerare una versione non commerciale di RedHat, ma upstart e’ di Canonical (che forse non usa nemmeno piu’ se non sbaglio).

          • FabioMi

            Si credo sia stata abbandonata dopo la release 14.04. Dal mini fisso infatti ce l’ho ancora. Sul portatile con la 16.04 c’è systemd, che m’ha fatto penare abbastanza, soprattutto appena uscito.

            Si lo so che Fedora è la RedHat “free”, ma di solito si sperimenta prima su Fedora e poi una volta stabilizzato viene inserito in RH. Con systemd è successo il contrario.

          • user1

            Ma si certo, su RHEL mettono una tecnologia non testata prima su Fedora. Systemd è comparso su F14 (2010) per la prima volta e poi su RHEL 7 (2014). Ora continua pure a parlare a caso.

        • Upstart viene da Ubuntu 😛

  • jboss

    ci sono problemi con dnf, il tasto tab non completa la parola, speriamo lo risolvano.

    • jboss

      un esempio “sudo dnf install dconf tasto tab” e non completa la parola

      • a me l’autocomplete ha sempre funziona solo sulle path. Sei sicuro che non fosse un qualche tool di terze parti ad abilitare quella funzione in terminal?

        • jboss

          penso di si , xo dando yum install qualcosa + tab va e non va o per lo meno va all’inizio poi dopo non va più

          • jboss

            il tab dopo install | remove non legge il path ma legge il database tramite qualche script in bash-completion almeno così dovrebbe funzionare

          • probabilmente devono solo aggiornare il pacchetto bash-completion per renderlo compatibile con il nuovo dnf

    • icos

      Strano, a me funziona perfettamente (F25) e che ricordi non ho modificato nulla.

      • jboss

        f25 funziona, il problema sorge con la f26

  • lindgren

    Uscite le Spins di Fedora 26:
    https : / / spins . fedoraproject . org /
    Principale novità la spin lxqt. Qupzilla browser, quassel irc, dnfdragora per gestione pacchetti, featherpad blocco note, yarock music player.
    https: / / spins . fedoraproject . org / it / lxqt /

No more articles