La Deepin Wuhan ha ufficializzato il riascio di Deepin 15.4.1.

Deepin è una distribuzione cinese abbastanza nota, ovviamente non al livello dei vari Ubuntu, Fedora e Debian però si sta ritagliando una buona fetta di ‘fan’.

Gli sviluppatori hanno da poche ore rilasciato Deepin 15.4.1, un aggiornamento per i sistemi basati su Deepin 15.4 ed inferiori, che porta con se molte novità, alcune visibili e molte altre under the hood.

Disponibile Deepin 15.4.1

deepin 15.4.1

Ecco le principali novità introdotte dagli sviluppatori:

  • Launcher: la versione 4 introduce una delle novità più attese dagli utenti: la modalità finestra. In questo modo si avrà un launcher simile a Windows o al DE Cinnamon, con scorciatoie alle varie cartelle. Non manca la possibilità di cercare i programmi con il launcher. L’utente è libero di scegliere se utilizzare questa modalità oppure quella a schermo intero, come nelle altre versioni di Deepin.
  • Dock: miglioramenti grafici, come il ritorno dell’anteprima del programma aperto e l’aggiunta dell’animazione in apertura;
  • Windows Manager: la versione 2 permette di non usare le animazioni ed effetti grafici (Light DDE), in modo da rendere possibile l’utilizzo di Deepin anche sui computer obsoleti;
  • Deepin File Manager: la versione 1.4.1 risolve vari bug, migliora l’usabilità e introduce alcune funzionalità;
  • Migliorato il tool per aggiornare il sistema, in modo da permettere la normale attività durante l’aggiornamento;
  • Ottimizzate le gestures e il loro algoritmo;
  • Introdotta la funzionalità “Hi-Fi Output” per i dispositivi audio Bluetooth;
  • Migliorato l’installer di Deepin;
  • Nuovi plugin, come Top Panel (un pannello aggiuntivo in alto simile a macOS) e System Information (sulla dock), sono disponibile per tutti.

Il team chiede poi agli utenti di usare Deepin User Feedback per segnalare eventuali bug e crash.

sharing-caring

 

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Yvan Bonci

    Le fonti non si citano più?

    • Massimo A. Carofano

      Infatti..o almeno metter i link alla community italiana..

    • Matteo Gatti

      è stata inserita nei parametri di wpress

  • simone

    io sto usando deepin da più di un mese e devo dire che va molto molto bene, anche con ultimi aggiornamenti che hanno fatto, vorrei dire che mi trovo meglio di ubuntu .

    • lucapas

      Puoi dirmi quanta ram consuma di base? Grazie.

      • maxjaro

        leggendo varie recensioni, 1GB a riposo

        • lucapas

          Tantino! Grazie comunque per l’informazione.

        • Massimiliano Macario

          Questo dato è errato, io che la utilizzo da mesi come distro principale(Deepin) ti posso garantire che non supera i 650 Mb di Ram consumata. E questo nonostante la mia configurazione che non è esattamente quella standard, e consumerebbe anche meno. Le recensioni, a meno di aver provato Deepin in modo massivo, sono un po farlocche come dato!

  • maxjaro

    io di questi Cinesi non mi fido, nemmeno se comprano Bonucci (scherzo ehh…)

    • Norrsken

      Alla fine essendo una distro open source è verificabile se ha qualcosa di sospetto. Su YouTube l’utente quidsup lo ha fatto e non ha trovato alcuna evidenza (per vedere il video scrivi: quidsup is linux deepin spyware). Poi sai com’è, lo spionaggio di massa non è esclusiva del governo cinese. Basti pensare alle rivelazioni di Assange e Snowden…

      • maxjaro

        avevo già visto quel video, comunque l’avevo scritto che scherzavo 😉

      • Luca Cavedale

        L’unico appunto era infatti sul discorso patch apportate al kernel difficilmente trovabili… Però insomma non credo ci siano problemi, solo paranoie di persone occidentali nei confronti dei cinesi

  • Rafa

    vorrei provare questa distro, ma durante l’installazione, arriva al 60% e fallisce: ho inviato un feedback con il qr code che mi appare, sto aspettando
    forse potrebbe essere l’immagine che ho trovato che è sbagliata (non l’ho presa dal sito ufficiale, dato che è molto lenta a scaricarsi)

    • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

      Ciao Rafa,
      forse la mia sarà una risposta un po’ banale (e tu ci avrai anche fatto caso forse) ma sul sito ufficiale, quando vai alla pagina di download, trovi alcuni collegamenti sottostanti (ad esempio SourceForge e MEGA) che ti permettono di scaricare l’immagine ufficiale di Deepin a velocità molto più accettabili rispetto a quelle dei loro server situati in Cina (colpa del “loro” firewall nazionale)
      Buona giornata!

  • User1

    Per quale motivo dovremmo interessarci delle distribuzioni dei mangia cani?

    • Maurizio Tosetti

      E,’ una distro diversa delle altre con app studiate e diverse dal piattume di Ubuntu standard. Quando la provai lo scorso anno ho notato che il Wi fi funziona meglio rispetto ad Ubuntu & Company. Merita una prova.

  • l’ultima volta che ho provato deepin era uno schifo assurdo (meno di 2 anni fa), UI poco fluida, e temperature altissime, molto peggio di qualsiasi altro DE.
    però è anche vero che a quel tempo i driver open per la mia APU non erano maturi come lo sono ora, quindi magari questi problemi non sono più presenti.
    però sinceramente non mi piace comunque, non ho mai apprezzato il DE di deepin

    • Luca Cavedale

      mah in teoria si, in ogni caso non mi piace molto il discorso dei programmi, di solito sempre versioni più vecchiotte nel loro repository

    • Aster

      Il file manager e molto carino e ben fatto,ma neanche io lo uso come de

    • Prova l’interfaccia su Manjaro, è uno spettacolo.

  • Norrsken

    Questa distro mi colpisce per la sua interfaccia grafica bella e curata che migliora ad ogni aggiornamento, oltre ad essere diventata più personalizzabile. E’ parecchio che non la uso, la riproverò sicuramente 🙂

No more articles