Microsoft ha appena presentato una nuova versione di Skype che taglia i ponti col passato ma si dimentica di Linux.

La nota app di messaggistica è stata completamente riprogettata, e sono stati aggiunti tanti miglioramenti e funzioni inedite.

Anche su Skype arrivano le storie, funzione chiamata Highlights, e assomigliano in tutto e per tutto alle storie di Snapchat (copiate poi da Instagram, Facebook e anche Whatsapp). Potremmo rinominarle, con poca fantasia, Skype Stories. Anche in questo caso si tratta di “momenti” sotto forma di foto o video, a cui i nostri contatti possono rispondere inviando un’emoji o iniziando una chat.

Presente una nuova interfaccia generale, che prevede tre tab superiori da cui accedere alle chat, agli Highlights e allo strumento fotocamera. Grande risalto è stato dato alle chat di gruppo, che ora presentano colori più vivaci e possono essere personalizzate: ogni utente può scegliere un colore diverso per i propri messaggi, e si possono inviare emoji su ogni singolo messaggio, un po’ come succede con le reactions su Messenger. Non mancano nemmeno altri strumenti interessanti come add-in e bot, disponibili tramite il tab di ricerca all’interno delle chat. Inoltre, lo strumento fotocamera permette di sbizzarrirsi con filtri, colori ed altre divertenti funzionalità creative per realizzare immagini da inviare ai vostri amici e parenti.

Microsoft annuncia il nuovo Skype ma non per Linux

skype
Il nuovo Skype sarà presto disponibile per dispositivi Android, iPhone, Windows e Mac. Il roll-out della nuova versione è già iniziato per Android, mentre le altre piattaforme riceveranno l’aggiornamento nelle prossime settimane.

E Linux?

L’annuncio di Microsoft parla chiaro: “La nuova versione di Skype verrà rilasciata per Android e successivamente su Iphone. A seguire le versioni per Windows e Mac” ma non c’è alcuna menzione per i sistemi GNU/Linux.

Af oggi semplicemente fare delle ipotesi: la più probabile è che sarà difficile vedere il nuovo Skype su Linux a breve mentre penso che Microsoft continui a migliorare Skype for Linux. Volendo essere (molto) ottimisti si può sperare che dopo il rilascio delle versioni per Windows e Mac arrivi anche quella per Linux.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Paolo Campi

    che si f_tt_no

    • lindgren

      Quoto.

  • Gabriele

    pensassero alla qualità del servizio piuttosto che infarcire il client di cazzate.

    • Viktor Kopetki

      concordo, cominciassero a farlo funzionare prima di pensare alle faccine e ai colori…

      • Fabio

        Mi pare che Skype funzioni benone! Che problemi avete? Io per lavoro lo uso parecchio e ne sono soddisfatto.

        • Viktor Kopetki

          il trasferimento file a volte è lentissimo
          e (almeno fino a poco tempo fa’, è un po’ che non provo) non dialoga con skype for business (il ché è quantomeno curioso…)

          • Sono due prodotti diversi basati su protocolli diversi

          • Viktor Kopetki

            eh ho capito ma se uno si chiama skype e l’altro skype for business uno immagino che dovrebbero almeno dialogare
            e in teoria lo fanno, ma poi uno scrive e l’altro non legge, o viceversa, o si vede offline anche se è online, e via di questo passo
            una volta mi è successo che ad un contatto SfB scrivevo con l’app desktop di Skype e per vedere le sue risposte usavo il client web :O !!!!

  • Nicola

    Andate tranquilli che prima o poi arriverà su linux. Fate conto che Microsoft non è mai stata veramente interessata hai propri prodotti ma solo alle licenze e uso del loro servizio (ve lo scrive uno che ha avuto un cellulare lumia 830), quindi per espandere ancora di più il loro nuovo servizio skype lo metteranno anche su linux

    • user1

      “Hai propri prodotti” ?!?

      • Nicola

        Guarda che mi riferivo dei “loro prodotti” come i lumia e surface. Loro invece di farsi una circolo di mercato proprio hanno voluto più dare disposizione dei loro servizi ad altri OS che curarsi dei “loro prodotti” ed è per questo che per i “loro prodotti” hanno perso molti clienti

        • credo intendesse la H in “hai”, non controbattere la tua opione

  • user1

    Mi pare logico. Chi glielo fa fare?

  • Appianos

    Per Linux c’è Tox ed è open-source.

    • Luca Cavallaro

      e Tox a parte te chi lo usa?

      • Appianos

        Non ho mai usato Tox. E’ comunque fra le alternative open a Skype.

  • SickBoy

    Ecco perché speravo molto nelle video chiamate in Telegram. Almeno avremmo avuto una valida alternativa, senza dover contare su zia Microsoft.

    • le videochiamate arriveranno, e ovviamente sia su mobile che desktop

      • SickBoy

        Sì lo so, ma avrei preferito che avessero iniziato integrando le video chiamate. Così mi sarei tolto Skype dalle balle sia su pc che telefono. Ma non perché odio Microsoft e cavolate simili, piuttosto perché per me Skype oggi è più un peso che una comodità, preferirei un programma solo per fare tutto e su qualsiasi piattaforma. Telegram per l’appunto.

  • Anche se non dovesse arrivare non ne rimarrei sorpreso ed il motivo sta nella tipologia di utente Linux. Quanti a parte me usano Skype in Linux dato che Microsoft è odiata da tanti linuxiani ?!!

    • gert

      Machestaiaddì?
      Io (e credo la maggior parte qui) ho skype e finché c’è lo uso, perché di fatto è il programma di videochiamata più diffuso (anche se, per fortuna, ci sono sempre più alternative).

      Poi ovviamente preferirei fosse open e la ragione la spiega perfettamente questo articolo: chi rilascia un software closed può fare quello che vuole e decidere – per esempio – non rilasciarlo per una specifica piattaforma. Se fosse stato open a quest’ora ci sarebbe il fork per linux, senza bisogno che microsoft cacciasse un euro.

      Per il futuro, speriamo in Telegram.
      Intanto, oltre a Tox che qualcuno ha già citato (ma il cui sviluppo mi pare fermo…) segnalo anche Ring (ring. cx), libero e multipiattaforma, smatphone compresi.

      • Macchévordì? Mica se lo usi tu vuol dire che lo usano tutti! oltre me e te non ne vedo una diffusione enorme… In ambiente Linux intendo eh…

        • RMS

          Non vedo l’ora di provare la nuova versione…domani installo win e poi giù di videochiamate.

          • Michele Tarantino

            Questa mi è piaciuta…hahaha

        • il punto è che skype è un software morto, non lo usa nessuno al di fuori del business, i normali utenti non lo usano, ormai ci sono altre applicazioni che l’hanno sostituito, skype viene usato più che altro nel settore business, anche se forse alcuni si sono spostati su hangouts, quindi se uno skype lo usa per lavoro allora lo userà anche su linux, ma delle storie che cavolo te ne fai? è un’ applicazione più che altro pensata per il business e usata quasi totalmente in questo settore, e la microsoft cosa fa?? ci aggiunge queste cavolate? sono patetici.
          il punto è che fin quando ci sarà skype for linux (la nuova versione) chissene frega, quella funziona, ha anche le chiamate e videochiamate, se questa nuova versione introduce solo queste ca..ate, nessuno ne sente la mancanza.

          la microsoft non doveva togliere msn, quella era un’app dove potevi aggiungere tutte le cavolate che ti pareva perchè tanto era usata da utenti normali, invece hanno tolto msn per costringere gli utenti a passare a skype, ma così non è stato visto che ormai c’era anche facebook, poi sono arrivati whatsapp & co. e quindi skype non ha più senso di esistere nell’utenza normale.
          e all’utenza business di queste stupid.te non interessa niente.
          quindi non è che agli utenti linux non frega niente di skype perchè non è open, ma è proprio che all’utenza generale (al di fuori del business) non gli frega una mazza di skype perchè ormai si fa tutto con altre applicazioni

  • Adriano Bassignana

    Staremo a vedere, intanto se funziona per Android (linux), non mi sorprende l’ipotesi che qualcuno scriva un po’ di codice per integrarlo. Infondo M$ sviluppa ove i soldi corrono e Skype non è poi così popolare quanto meriterebbe. Svuotato come è dalla rimozione del modello p2p che inizialmente lo aveva reso così popolare e svincolato dal gestore ora è qualcosa di molto, ma molto comune. Con Telegram e Putin insieme farei attenzione ….

  • Maurizio Tosetti

    Riapro la discussione. Questa mattina ero pronto a rimouvere la versione 4.3. ma quanto pare funziona ancora. Boh. Attendo e vedremo..

No more articles