Dell, azienda storicamente impegnata nell’offrire notebook Ubuntu-based, ha da poco rinnovato la sua offerta.

Dell attraverso l’ormai consolidato Project Sputnik continua ad offrire agli utenti una vasta gamma di prodotti basati su Linux, più precisamente su Ubuntu.

In questi giorni Dell ha rinnovato il catalogo e i notebook con dotazione Ubuntu sono ben 7: si spazia dalle workstation agli ultraleggeri XPS 13.

Dell rinnova la gamma dei laptop con Ubuntu

Capitolo workstation. Troviamo diversi modelli interessanti a partire dal Precision 5520. A bordo troviamo Intel Core o Xeon, fino a 32 GB di RAM, grafica Nvidia Quadro e schermi da 15,6 pollici con risoluzioni fino al 4K. Il prezzo base è pari a circa da 1580 € e si possono personalizzare CPU, RAM e SSD, e altro ancora.

Le altre workstation sono: Precision 3520 con schermo da 15,6 pollici Full HD, fino a 32 GB di RAM e processori Intel Core o Xeon, Precision 7520 con un massimo di 64 GB di memoria RAM, schermi fino al 4K e opzioni grafiche con GPU Nvidia Quadro o Radeon Pro.

Per gli amanti del 17.3″ c’è il Precision 7720 che è ha in dotazione un sottosistema di archiviazione fino a 4 TB. Infine Precision 7510 ha uno schermo da 15,6 pollici, processori Core della famiglia Skylake e schermi fino al 3K, mentre la corrispondente versione da 17.3″ è il 7710.

XPS 13

dell xps 13

Per quanto riguarda l’XPS 13, come potete vedere nell’infografica qui sopra, tutte le versioni hanno già preinstallato Ubuntu Linux 16.04.1. Il prodotto migliore come rapporto prezzo/prestazioni è forse quello da 1629€ con CPU Core i7-7500U (presente in 3 configurazioni su 4), 16 GB di memoria RAM, SSD PCIe da 512 GB e schermo touch InfinityEdge QHD+ (3.200 x 1.800 pixel) da 13,3″. Il modello base con lo stesso sistema operativo ha invece una CPU Core i7-7500U, 8 GB di memoria RAM, SSD da 256 GB e schermo Full HD e costa 1259 euro.

Trovate tutti i modelli XPS qui. Per tutti i dettagli vi rimando al sito ufficiale Dell.

  • Maurizio Tosetti

    Un po’ altini come prezzi…

    • Matteo Rezzin

      Calcola che la qualità dell è ottima e in caso di garanzia almeno in Svizzera ce la sostituzione immediata

    • sono ultrabook, gli ultrabook non costano poco, inoltre sono dell e sono gia costosi di loro per il nome, assistenza e materiali usati, insomma sono portatili di alta qualità e alcuni sono addirittura delle workstation, quindi è ovvio che i prezzi siano alti, non stiamo parlando dei soliti notebook da centro commerciale, che devono avere prezzi competitivi e bassi rinunciando alla qualità di costruzione e delle componenti (tipo hdd al posto di ssd, schermi da 1366×768 al posto di risoluzioni maggiori come fullhd o 4k, materiali economici e meno resistenti dimensioni e peso non ottimizzati, ecc..)

      • Edmond Dantès

        Dunque è normale comprare un portatile così caro? a me pare che oggi giorno i soldi non hanno più valore…

        • Per chi ha certe esigenze si

        • alex

          si compra sulla base della disponibilità e delle esigenge. Non vedo dove stia il problema, ci sono anche prodotti più economici

  • User1

    Il titolo è sbagliato. Dovrebbe essere:
    “Dell rinnova la gamma dei pc senza windows, venduti al solito prezzo di quelli con windows.”

    • Matteo Rezzin

      Beh windows a un oem costa pochissimo ormai meno di 20 dollari. E la versione con supporto da canonical di ubuntu costa 75. Ovviamente dell la pagherà di meno ma cmq costa

      • User1

        Ma all’utente finale conviene la versione con windows, visto che se avesse bisogno di mettercelo spenderebbe e per ubuntu invece no.

    • francolino

      non so i modelli nuovi, ma fino a pochi mesi fa la versione ubuntu costava 70 euri in meno.

  • espirit

    Diciamo che hanno montato Ubuntu sul top di gamma, forse il segmento di riferimento è quello professionale. Io però un bel PC del con Ubuntu sopra a 450/500 euro l’avrei apprezzato e forse anche comprato 🙁

  • Viktor Kopetki

    belli gli XPS, ma ne avevo preso uno con W10 e la scheda video Intel aveva serissimi problemi di driver, ho dovuto restituirlo

  • Edmond Dantès

    Non riesco a capire i prezzi, 1259 – 1829€ per un portatile?… ma stiamo parlando di soldi finti? No perché pensavo che forse si è perso il concetto del valore dei soldi, o forse adesso crescono sugli alberi? Forse sono l’unico sottopagato che deve farsi il mazzo per qualche spicciolo? Comunque forse sono io che sono esagerato ma per me è semplicemente una follia. Con tutto il rispetto per quella gente che ha soldi da spendere così, e non parlo solo di questi della Dell ma in generale costi folli…ed io che denigravo i costi dei pc AppleMac… (Insisto nel dire che questo commento è solo un mio pensiero non vi è offesa per nessun acquirente…)

    • Lin8

      Questi laptop sono pensati per sviluppatori e professionisti che col computer si guadagnano il pane. per il Mac il discorso è un po diverso, molti lo prendono proprio perché costa di più

    • Edoardo

      Non hanno nulla di particolare questi prezzi, non si tratta di portatili da 200€ di mediaworld con schermo ridicolo, hard disk, 3 kg di peso, batteria minuscola. Sono ultrabook e la fascia di prezzo è quella se vuoi un certo tipo di tecnologia, che siano Apple (almeno considerando i prezzi in $) o Dell, in più i portatili costano di più a parità di componenti, paghi anche l’ingegnerizzazione.

    • Marco Missere

      Se un utente usa il PC unicamente per andare su Facebook, allora può accontentarsi del classico portatile a 300 € con Celeron e display scadente.

No more articles