Linux Mint adotterà il display manager LightDM per gestire l’autenticazione degli utenti. Svelato il codename di Mint 18.2.

Mint non utilizzerà più il display manager MDM in favore di LightDM a partire da Mint 18.2, la cui data di rilascio è, per ora, sconosciuta.

Non sarà però utilizzato unity-greeter (per via delle sue dipendenze) ma un fork chiamato Slick-Greeter il quale è cross-distro, pertanto dovrebbe funzionare praticamente ovunque, e supporta HiDPI.
slickgreeter-linux-mint lightdm
Tra gli altri vataggi di Slick-Greeter:
  • E’ cross distribuzione e dovrebbe funzionare praticamente ovunque
  • E’ possibile configurarlo facilmente in maniera grafica grazie a lightdm-settings
  • Tutti gli applet del pannello sono incorporati e nessun indicatore esterno viene lanciato o caricato
  • Nessun deamon di impostazione viene lanciato o caricato
  • Le sessioni vengono convalidate. Se una sessione di default / scelta non è presente nel sistema, greeter scansionerà /usr/share/xsessions e sostituirà la sessione invalida con una valida
  • Gli screenshots possono essere acquisti in modo più semplice: premendo PrintScrn

Linux Mint 18.2: Sonya

Il nome in codice scelto per la prossima release di Linux Mint, come annunciato sul blog ufficiale dal solito Clement Lefebvre, è Sonya. La scelta del nome questa volta è stata dettata dalla volontà del team di sviluppo di rendere omaggio a Michael Webster, uno dei developer della distro, che ha recentemente perso la moglie di nome, appunto, Sonya.
Come da tradizione (recente) questa nuova release sarà basata su Ubuntu 16.04 LTS.

Segnalo infine che dopo Ubuntu 12.04 LTS anche Linux Mint 13 “Maya” arriva alla fine del ciclo di sviluppo. Gli utenti che ancora utilizzano questa release possono seguire le istruzioni realizzate dal team di amministrazione e pubblicate sul forum ufficiale.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Aster

    meglio

    • Viktor Kopetki

      ma sarà il login manager per tutte le versioni (Mate, Cinnamon, KDE) ?
      scusate la domanda banale ma non sono pratico

      • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

        Ciao Viktor,
        tutte le versioni future di Linux Mint utilizzeranno LightDM (quindi XFCE, MATE e Cinnamon) fatta eccezione per la variante con KDE che, per essere meglio integrata con l’ambiente desktop KDE, continuerà ad usare KDM (KDE Display Manager).
        P.S: Non è detto che in futuro non decidano di usare LightDM anche sulla versione con KDE.
        Buona giornata 🙂

      • Aster

        Penso che KDE userà slim,cglimaltri non saprei,già ora cinnamon usa gdm

No more articles