Linux CLI launcher è l’idea di uno sviluppatore italiano che vi permette di controllare lo smartphone usando un terminale.

Ammettiamolo, l’idea è abbastanza da geek. Nel mondo delle GUI sempre più belle, avanzate e smart c’è qualcuno che pensa di tornare al passato.

Android fondamentalmente non è altro che una distribuzione Linux. Di fatto, si tratta del sistema operativo open source più diffuso al mondo personalizzato dagli sviluppatori di Google e pubblicato sotto forma di progetto AOSP. Lo sviluppatore di Linux CLI Launcher è l’italiano Francesco Andreuzzi il quale ha avuto l’idea di sviluppare un particolare launcher alternativo per il sistema operativo Android. Potrete controllare tutte le funzionalità attraverso un terminale Linux. Non è propriamente il massimo della comodità, visto che ogni operazione deve essere digitata e espressa in riga di comando, però è senza dubbio una trovata molto carina per i “devoti” di Linux e dei suoi comandi.

Linux CLI launcher

nexus2cee_Screenshot_20170501-115720

L’acronimo CLI di cui si compone il nome del launcher sta proprio per Command Line Interface. Le operazioni di base che è possibile effettuare con Linux CLI Launcher sono:

  1. uninstall (app)
  2. call (nome)
  3. sms (nome contatto) (testo del messaggio)
  4. restart
  5. free
  6. calc
  7. search (-p, -f, -g, -y, -u)
  8. wifi
  9. flash
  10. rate
  11. time
  12. share (file)
  13. mv / cp (file) (destinazione)

Come funziona? “Semplice”. Per mandare un sms dovrete digitare “sms [contatto] [testo]”,  “uninstall [app]” per rimuovere un’applicazione, “call [contatto]” per chiamare qualcuno, oppure “wifi” per attivare e disattivare la connessione Wi-Fi.

Linux cli launcher

Il software è compatibile con Android 2.2 e successivi, quindi, se non avete un telefono del medioevo, anche il vostro sarà sicuramente supportato. Al momento l’app è stata scaricata tra le 50 e le 100 mila volte dal Play Store.

 Sicuramente non si tratta di un launcher adatto a tutti ma, nel caso foste interessati, vi basterà cliccare sul bottone  sottostante per procedere al download (completamente gratuito e senza acquisti in-app) dell’applicazione dal Play Store.
Download | Play Store

Via

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Kim Allamandola

    Non mi risulta che la CLI sia il passato, mi risulta che sia uno strumento ad oggi e non da oggi insostituibile per qualsiasi uso non amatoriale e sia continuamente e regolarmente sviluppato… Quanto alle UI: i “desktop” degli smartphones sono in genere anni luce indietro ai “desktop” dei PC, altro che avanzati!

    Di avanzato c’è solo il marketing e la creduloneria dell’utente medio!

    Detto ciò per il poco che ho visto di questa applicazione (input da tastiera su touch per me è troppo nevrogenico da sopportare) l’uso è banalmente l’automazione: il mondo che ogni interfaccia testuale apre e che manco le ben più avanzate GUI di Plan9 rispetto alle limitate GUI odierne riescono a battere; “mettere insieme” funzionalità/applicazioni diverse con disarmante semplicità.

    Se non l’avete mai visto, considerando la sua età, cercate sul tubo&c Plan9 ACME poi valutate la sua flessibilità ed efficacia rispetto ai desktop attuali, magari anche qualche video delle LispM e pensate a cos’eran le “UI moderne” negli anni ’80…

    • Matteo Tanca

      esatto. Senza CLI noi sistemisti siamo morti!

    • icos

      L’utilizzo di GUI su sistemi consumer touch come possono essere gli smartphone è indubbiamente più comodo, veloce e produttivo rispetto alla CLI, voler usare un terminale per compiere azioni basilari su questi dispositivi è un puro esercizio di stile, al limite del masochismo 🙂 .
      Senza nulla togliere al terminale eh, sono il primo a non poterne fare a meno, ma ogni strumento ha il suo scopo.

      • Kim Allamandola

        Ni, usarla direttamente certo, averla per scriptare in stile Automate ecc ma con “azioni” un po’ più libere delle GUI tipo Automate/DroidAutomation ecc è una cosa eccellente.

    • ce lo vedo il geek che ha installato il launcher con la moglie con le dolie che scrive call 118 sbagliando 6 volte perchè ha le dita grosse 🙂
      il terminale è un ottimo strumento (lo uso giornalmente e ne sento la mancanza anche per le cose basilari qui in ufficio che ho win 7) ma lo smathphone è prima di tutto un phone e deve essere veloce e comodo fare come minimo chiamate ed sms

  • DeeoK

    Con la comodissima tastiera dello smartphone non vedevo l’ora di installare un launcher a linea di comando…

No more articles