Disponibili le prime daily build di Lubuntu 17.10 (Artful Aardvark) con LXQt.

Il ciclo di sviluppo di Ubuntu 17.10 (Artful Aardvark) è iniziato un paio di mesi fa quando Adam Conrad ha dato il semaforo verde.

I ragazzi di Lubuntu hanno costruito attorno a Lubuntu 17.10 la prima versione del sistema operativo basata su LXQt. Gli utenti attendevano da tempo il passaggio a LXQt e presto saranno accontentati. In attesa del rilascio definitivo potete provare Lubuntu 17.10 con LXQt scaricando e installando le ISO.

LXQt, come saprete, è un ambiente grafico per sistemi unix-like, nato dalla fusione dei progetti LXDE (nella variante LXDE-Qt) e Razor-Qt. Basato su librerie Qt, si caratterizza per i bassi requisiti di sistema e per un elevato grado di modularità.

Disponibili le prime builds di Lubuntu 17.10 con  LXQt

lxqt lubuntu 17.10

Il futuro però è ancora nebuloso. Simon Quigley ha confermato che il team rilascerà Lubuntu 17.10 sia con LXQt che con LXDE. Quindi non è detto che LXQt sostituirà definitivamente LXDE anche se la strada ci sembra tracciata. Abbandonare il porto sicuro (LXDE) per il sentiero pieno di insidie (il passaggio a LXQt) non dev’essere una scelta facile per gli sviluppatori. E giustamente procedono con i piedi di piombo.

L’obiettivo di Quigley e soci è avere una ISO completa da dare in pasto ai tester il giorno del rilascio dell’Alpha1.

Lo screenshot sopra è preso dalla Daily Build 20170524.2 di Lubuntu 17.10 con LXQT 0.11.1. Attualmente vi sconsiglio di procedere col testing perchè ci sono ancora diversi problemi che presto verranno risolti. Sul mio pc ho provato a lanciare la build in macchina virtuale e i problemi sono parecchi (a partire dal boot).

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles