Steve McIntyre e Jonathan Wiltshire informano la comunità sui recenti sviluppi del prossimo Debian 9. Stretch, nome in codice del sistema operativo Linux per eccellenza non supporterà il Secure Boot. Questa caratteristica sarà, probabilmente, aggiunta in seguito. Dalla mailing list si apprende che si è scelto di non inserirla dato che i volontari dispongono di poco tempo. Una funzione così importante ha bisogno di essere testata e senza lavori adeguati il rischio di incorrere in bug era alto. D’altro canto ora sarà possibile utilizzare come supporti per l’installazione i Blu Ray ed i DVD, sia per la versione amd64 che i386. Mentre saranno abbandonati definitivamente i CD.

Tante modifiche per Stretch, Debian 9

Tutti le immagini per CD che integrano i vari ambienti, KDE, Gnome, Xfce, LXDE, ecc. saranno rimossi. Il mese prossimo, quando sarà possibile utilizzare la versione definitiva di Stretch, resterà solo la netinst. Un singolo CD che permette di installare il sistema operativo con il leggero desktop Xfce. Fanno il loro ritorno i rilasci delle weekly per tutti gli ambienti desktop. Saranno disponibili sia per i sistemi a 32 bit che a 64 bit. È stato integrato il supporto all’UEFI.

stretch

Sarà disponibile anche la versione per ARM64 con Openstack. Inoltre chi avrà bisogno di driver proprietari potrà usufruire di immagini e live speciali non ufficiali.

Via Softpedia

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google PlusDa oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • imminente cioè? per quando è previsto il rilascio?

    • Edmond Dantès

      ” Il mese prossimo, quando sarà possibile utilizzare la versione definitiva di Stretch…” Mi pare di capire che si parla di un mese. sempre se non perdono tempo per il discorso del secure boot… io opterei per un rilascio tardivo ma completo.

    • IanVive

      When is ready. Ci sono abbastanza distro rilasciate in beta o alfa.

  • Maurizio Tosetti

    Se un domani volessi installare Lxde ( tipo nel 2021, nel vecchio pc del 2008 dovro’ ricorrere alla Netinst ? ( Quando uscira’ Debian 10 sono un po’ avanti )…

    • marcovaldo

      Per i CD restano il Netinst (tutti i vari desktop selezionabili con un click) e il CD Xfce (che ti installa il d.e. Xfce).

  • Edmond Dantès

    Bella Debian e se fossi capace di metterci i driver nvidia recenti sarei felicissimo di utilizzarla… vale anche per Gentoo bellissima ma troppo difficile per le mie modeste capacità. (per quest’ultima specialmente l’installazione.)

    • Fabio

      Intendi i driver scaricati dal sito di nVidia? Non è difficile, leggi la guida su Debianizzati, si fa in 2 minuti (neanch’io sono un genio dell’informatica, tutt’altro, sono veramente pochi comandi).

      Se la usi su desktop ti consiglio di provare MX16, una derivata con tante utility comodissime.

      • Edmond Dantès

        Prima ero abituato ad installare i driver su Mint o ubuntu tramite file scaricato dal sito, quando avevo la scheda ATI, adesso ho Nvidia e metto i ppa per avere i driver recenti, semplice e veloce. ma per Debian ho provato ad installare seguendo i vari passaggi e non capisco il perchè ma al riavvio avevo lo schermo nero. mi sembra che con questa scheda che ho è tutto più difficile (Nvidia 1060 6gb)

        • Fabio

          Se ben ricordo dovresti risolvere dando, dopo l’installazione dei driver scaricati dal sito, il comando:
          nvidia-xconfig

          Altrimenti puoi provare ad abilitare i repository backports, lì c’è software più aggiornato, poi li installi da lì con synaptic o quel che vuoi.

          • Edmond Dantès

            Tu usi Debian? io uso molto steam (linux) e winehq. dunque vorrei una distro che non scade ogni nove mesi per questo pensavo a Debian, avevo provato Sabayon e andava alla grande fino all’ultimo aggiornamento che mi ha bloccato il pc. avevo pensato ad Arch però da quello che ho visto Arch e Gentoo sono tremende da installare. (con Gentoo ci ho provato e sono arrivato a metà installazione… poi mi sono arreso)

          • Fabio

            Sì, più o meno dal 2008, e ti posso assicurare che se cerchi un sistema che, una volta installato e configurato, non ti dia più problemi, la stable è quella che fa per te. E non è poi così difficile da configurare, se lo faccio io che non ho studi di informatica e non conosco una sola parola di inglese (ai miei tempi si studiava il francese) lo può fare chiunque. Ad ogni modo guardavo ora che nei backports di jessie ci sono i nvidia 375, più aggiornato di così…

            Se però vuoi qualche comodità in più, a patto di non pasticciare troppo con i PPA anche le LTS di Canonical vanno bene (ne ho installate ad un paio di amici e nessuno si è lamentato, quindi…) ed anche lì saresti a posto per 2-3 anni.

      • Drumsal

        Domanda su MX16: è leggera come Antix (o quasi)?

        • Fabio

          Antix l’ho provata solo in live, è troppo scarna e non mi è piaciuta… comunque MX16 per essere leggera è leggera, più o meno come Debian XFCE (ed in pratica lo è) ma molto molto più curata esteticamente e più comoda. L’ho installata su VirtualBox aggiornandola a Debian 9 cambiando i repository e facendo un dist-upgrade, per ora si sta comportando bene e penso che la proverò su una partizione, invecchiando sto diventando pigro e trovarsi la pappa pronta con tutte le ex Mepis utility non è niente male. Se ti può interessare appena avviata (ma, ripeto, su VirtualBox) occupa 263MB di RAM contro i 225 di Debian XFCE (sempre su VirtualBox).

  • Nicola

    Io Debian lo adoro ma lo trovo troppo indietro nei aggiornamenti rispetto ad altre distro e dopo un pò lo troverei noiosa, quindi uso Archlinux ma se dovessi usare il PC per lavoro Debian sarebbe la miglior distro esistente!

    • talme94

      Non sono un espertone di Linux ma sono 2 distro diametralmente opposte: Debian punta alla stabilità, arch agli aggiornamenti tempestivi (non a caso è Rolling release)

      • Nicola

        Da un lato hai ragione, per questo ho già scritto che la distro che consiglio di più per lavoro è la Debian ma pure Archlinux è più tosto stabile. Non mettono nemmeno loro aggiornamenti a caso, anche loro fanno prima i test ma ovviamente Debian è più sicura al riguardo

  • marcovaldo

    Finalmente arriva una distro affidabile, ben documentata, con software rodato e supporto nel tempo adeguato!

  • jboss

    proprio adesso ho provato la rc3, mah, la vedo poco stabile, boo sarà una mia impressione

  • Eudora

    Sarà la prima major di Debian dopo la scomparsa di Ian Murdock…

  • user1

    Debian stretch è prossima al rilascio e devuan jessie ancora no, lol.

  • ctretre

    Su Stretch MATE sarà in gtk 3 o 2?

No more articles