Dopo cinque lunghi anni Ubuntu 12.04 LTS Precise Pangolin è ufficialmente ‘morto’.

Ubuntu 12.04, una delle versioni più amate dalla community Ubuntu e ancora oggi molto utilizzato (vi ricordo che l’ultima versione è la 12.04.5) va ufficialmente in pensione. Annunciato il 26 Aprile 2012 (sembra ieri eh, ndR) Precise Pangolin aveva a bordo il kernel 3.2.12, GNOME 3.4.1, X.Org 7.6, X.Org Server 1.11.4 e Unity 5.10. Preistoria.

Ubuntu 12.04

ubuntu 12.04 esm

E’ stata la prima release Ubuntu a introdurre l’HUD (Head-Up Display), il login intelligente e la possibilità di configurare il launcher. In questi 5 anni sono state rilasciate ben 5 point release ma d’ora in poi non verranno più rilasciati aggiornamenti (nemmeno le patch di sicurezza).

Canonical ha annunciato Ubuntu 12.04 ESM dove ESM è l’acronimo di Extended Security Maintenance. Per coloro che non possono aggiornare (o non vogliono farlo) è possibile ottenere, a pagamento, un’estensione degli aggiornamenti di sicurezza. Questa possibilità è pensata soprattutto per le aziende.
Il prezzo è pari a 150$/anno per pc desktop, 750$/anno per un server e 250$/anno per una macchina virtuale. E’ possibile usufruire di questo servizio, rivolto più che altro alle aziende, compilando l’apposita richiesta sul sito ufficiale.
Per gli amanti di Ubuntu 12.04 è giunta l’ora di fare spazio a qualcosa di nuovo. Canonical raccomanda comunque l’aggiornamento ad una versione più recente di Ubuntu (i.e. Ubuntu 14.04 LTS o Ubuntu 16.04 LTS). La scelta più ovvia effettivamente consisterebbe nell’adozione di Ubuntu 16.04 Xenial Xerus, versione LTS che ha davanti altri 4 anni di aggiornamenti assicurati. Le alternative a XX sono principalmente due: se vi piace Unity potete installare Ubuntu 17.04 Zesty Zapus altrimenti attendere qualche mese e installare Ubuntu 17.10 Artful Aardvark, la prima release di Ubuntu che adotterà GNOME al posto di Unity.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • mossadek

    Su tutte le LTS, sia Debian che Ubuntu, sarebbe opportuno estendere il supporto fino a 7 anni. Questo naturalmente non vale per i pc domestici, per i quali basterebbe un semplice supporto biennale.

    • Aster

      Biennale e poco!

  • Aster

    Certo dopo il capolavoro 10.4 non potevano che solo peggiorare

    • jboss

      ubuntu è stata sempre la peggior distro sin dagli albori, era l’unica distro che non durava più di 3 giorni

      • gabriele tesio

        certo, ed è diventata la distro più comune proprio perchè è pessima…

        • Marco Missere

          Sarà, io mi sono sempre trovato bene con Ubuntu, sia con GNOME 2 che con Unity, benché adesso sia su Debian.

          • gabriele tesio

            (se non si fosse capito ero sarcarstico) ubuntu é il motivo per cui uso linux, ho provato un paio di distro differenti: Manjaro, open suse (non contando derivate e distro basate su ubuntu tipo mint) ma non mi sono mai trovato bente tanto quanto su ubuntu con unity, che infatti sto usando pure ora.

      • Daniele Cereda

        Da non amante(più) di Ubuntu e delle scelte di Mark quello che dici è fuori da ogni logica,Ubuntu è andata rovinandosi con le sue mani per tanti aspetti ma resta il portale di ingresso per moltissimi nel mondo linux. E’ stata la prima distro a capire che bisognava andare oltre il terminale per l’installazione, a capire che se si voleva prendere fette di mercato bisognava porsi sul piano degli altri, ergo un sistema grafico di installazione e gestione e non da riga di comando.Poi che nel tempo si sia bruciata è pur vero, che Unity sia stata una palla al piede, verissimo, come ha scritto Aster, anche per me ubuntu si è fermato alla 10.10 che ricordo come la migliore relase pre unity, praticamente un gioiellino,dopo fu il disastro.

        • Marco Missere

          Unity a mio parere è stato un buon DE e un buon progetto, quando ho avuto a che fare con Unity mi sono sempre trovato a mio agio. Alcune scelte, come Mir, sono state particolari, ma nel complesso Unity secondo me rappresenta un pezzo di storia positiva di Ubuntu.

      • gedeone

        a me durava 1,5 giorni

    • vivaio

      Lucid Lynx, la migliore in assoluto, non aveva punti deboli solo pregi 🙂
      L’ho tenuta in vita 5 anni e poi sono passato a mint

  • gedeone

    dai commenti presenti non si può che plaudire alla decisione di Shutterworth di ridimensionare l’ impegno nel settore desktop. Ora finalmente vedremo all’ opera le magnifiche e conosciutissime altre distro che, forti delle loro diffusioni catacombali , porteranno linux ad essere presente nello 0,000000001 dei pc del mondo reale. Distro stabilissime, velocissime , bellissime che però hanno la stessa sorte di certe donne sedicenti bellissime : tutti le vogliono, nessuno le prende

No more articles