Con Vivaldi 1.9 gli sviluppatori hanno introdotto diverse novità, non solo dal punto di vista della funzionalità ma anche in chiave “sociale”.

Vivaldi 1.9 integra migliorie in termini di privacy e sicurezza, nella gestione delle note, nell’autocompletamento degli URL e offre la possibilità di cambiare cartella dove memorizzare le schermate catturate. Il motore di ricerca da usare di default può essere impostato cliccando sull’icona a forma di lente di ingrandimento in alto a destra: si può scegliere tra Yahoo, Bing, Startpage, DuckDuckGo, Ecosia (del quale parleremo a preve), Wikipedia e non poteva mancare Google.

Vivaldi per il sociale

ecosia vivaldi 1.9

Gli sviluppatori di Vivaldi, browser multipiattaforma prodotto una società fondata dall’ex CEO di Opera Jon Stephenson von Tetzchner, hanno integrato nell’ultima versione del loro software il supporto per Ecosia, un motore di ricerca che pianta alberi con i suoi introiti pubblicitari.

L’idea è semplice: quando un utente esegue ricerche in internet mediante Ecosia, le pubblicità legate alla ricerca creano introiti per quest’ultima che destina l’80% dei ricavi alla riforestazione. Vi sono numerosi benefici, dalla maggiore biodiversità alla sicurezza idrica fino all’aria più pulita. Ecosia vanta oltre 5,5 milioni di utenti, e investimenti pari quasi a 4 milioni di euro. Sinora sono stati piantati oltre 7 milioni di alberi in totale e l’obiettivo è arrivare a 1 miliardo di alberi entro il 2020. Una bellissima iniziativa!

Per ulteriori informazioni e per il download di Vivaldi 1.9 vi rimando al sito ufficiale. Il browser Vivaldi è disponibile per Mac, Windows e ovviamente per Linux.

Vivaldi 1.9

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles