David Callé di Canonical ha annunciato che gli snap package saranno disponibili anche su Fedora.

Così come Flatpak o AppImage, gli snap, ovvero pacchetti cross-distro, permettono agli utenti di una qualsiasi distribuzione Linux-based di installare un’applicazione pacchettizzata come Snap usando Snapcraft.

Il formato Snap è stato pensato da Canonical per Ubuntu ma funziona anche su altre distribuzioni quali Debian GNU/Linux, Arch Linux, Gentoo Linux, openSUSE, OpenWRT, OpenEmbedded e Yocto.

Snap package anche su Fedora

snap package

Fino a oggi installare Snap su Fedora non era ufficialmente supportato ma stando all’ultimo annuncio di Canonical le cose sono cambiate: è possibile installare gli snap su Fedora 24, Fedora 25 e 26.

La nostra missione consiste nel rendere gli snap funzionanti su ogni distribuzione e con grande entusiasmo vi annunciamo che da oggi potrete utilizzarli ufficialmente anche su Fedora” queste le parole di Callé che ha anche ringraziato Neal Gompa per l’aiuto fornito.

Se siete interessati ad installare snap sul vostro sistema Fedora la prima cosa da fare è installare Snapd, per farlo aprite il terminale e date il seguente comando:

  • sudo dnf install snapd

Gli utenti di Fedora 24 dovranno dare anche il seguente comando:

  • sudo systemctl enable –now snapd.socket

Una volta installato correttamente Snapd potrete installare tutti i pacchetti Snap, per farlo dovrete dare da terminale

  • sudo snap install packagename

dove packagename è il nome dello Snap package che volete installare.

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus. Da oggi, poi, è possibile seguire il nostro canale ufficiale Telegram dedicato ad Offerte e Promo!

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Segnalo Anbox. io

    Permette di eseguire applicazioni Android su linux NATIVAMENTE, ossia senza virtualizzazione hardware, sfruttando LXC.

    Per ora è in alpha ed è compatibile solo con Ubuntu.

    • peccato che supporta solo ubuntu e mint.

      • gabriele tesio

        ma il fatto che sia distribuito tramite snap non lo renderebbe compatibile con tutte le distro che supportano snap?

        • sono due pacchetti snap: il primo (l’installer) aggiunge dei moduli a dkms e installa il secondo (quello vero e proprio).

          per il momento l’installer è compatibile sono con ubuntu perchè (da quanto ho letto) necessita delle patch di default dell’ubuntu kernel.

          dategli tempo, è in alpha

      • … per ora

No more articles