Dopo il recente rilascio di Firefox 52 Mozilla ha iniziato lo sviluppo di Firefox 53.

Oggi Firefox 53 ha ricevuto la prima beta build e contestualmente sono uscite le prime note di rilascio che anticipano tutte le novità che verranno introdotte nell’ultima versione del noto browser open-source. Innanzi tutto la data d’uscita: Firefox 53 è atteso per il prossimo 18 Aprile.

Tra le tante novità una nuova reader mode che mostra il tempo stimato per la lettura di una pagina web e l’implementazione di due nuovi temi uno light e uno dark. Altre novità riguardano il blocco dei video che si attivano in automatico navigando su internet e un design migliore per le permission-notifications.

firefox 53

Ma le novità più rilevanti riguardano il “giro di vite” che i devs di Mozilla faranno fare alle tecnologie “superate”. Firefox 53 non supporterà Windows XP e nemmeno Windows Vista. Gli utenti Linux con cpu più vecchie dell’Intel Pentium 4 o dell’AMD Opteron non potranno installarlo.

Cosa ne pensate? Quella intrapresa dagli sviluppatori di Mozilla è la strada giusta?

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • icos

    OS che non hanno piu’ nemmeno il supporto ufficiale di MS, piu’ che giusto secondo me togliere il supporto e riassegnare gli sforzi su altri fronti.

  • DeeoK

    La retrocompatibilità estrema è solo una perdita di tempo.

    • Aster

      se ce possibilita ok se no spazzatura in piu

  • Aster

    non capisco dicono supporto xp e niente cpu vecchie solo linux?!ok ci sono le alternative

  • CharlieP

    Sono d’accordo per gli OS che hanno perso il loro supporto ma perché rispetto i processori? Cioè se io ho un vecchio centrino con lubuntu 16.04 tuttora supportato (che gira a meraviglia tralaltro) perchè non potrei installarlo? Avrebbero dovuto non garantire il funzionamento ma comunque consentire la possibilità di usarlo secondo me. O è così, ma nell’articolo è dato per ovvio?

    • alex

      probabilmente perchè ormai vengono sempre più sfruttate caratteristiche hw che i processori più vecchi non hanno. Da capire se poi non potrà proprio essere installato o se semplicemente non ne garantiscono il supporto (facile che magari la mancanza di qualcosa comporti crash o altro).

    • magari perchè vengono usati dei set di istruzioni moderni, che i vecchi processori non hanno, e ora per farlo andare sulle vecchie cpu, devono per forza limitarsi per essere compatibili, invece togliendo il supporto possono utilizzare i nuovi set di istruzioni per trarre vantaggi prestazionali sulle nuove cpu

      • CharlieP

        Non penso si tratti di set di istruzioni altrimenti avrebbero parlato di supporto x86…. Off-topic: dea, hai visto in Arch entro ottobre x86 kaputt?

        • alex

          il set di istruzioni nel tempo si estende per sfruttare le nuove caratteristiche.

        • x86 è l’architttura, il set di istruzioni è una cosa differente dai 32 o 64bit.
          per esempio sse3, o sse2.
          oppure semplicemente abbandonano tali cpu non per questioni di compatibilità, ma perchè sono troppo vecchie, e la loro potenza non è più sufficiente a reggere firefox, perchè tanto tutto si evolve, e non si può pretendere che i software siano frenati da cpu e sistemi operativi obsoleti, anche perchè dare la compatibilità per un determinato hardware e sistema operativo, vuol dire testarlo, e quindi maggior spesa, insomma non so quali siano i motivi di tale abbandono, ma comunque se proprio uno ha un pentium 4 o un opteron e non può fare a meno di firefox, può usare la versione 52, che è ESR, quindi supportata fino al 2018.

          Off-topic: dea, hai visto in Arch entro ottobre x86 kaputt?

          no, però era da tempo che se ne parlava 🙂

          • CharlieP

            Non sapevo la 52 fosse una ESR, grazie per la dritta.

  • Maurizio Tosetti

    A casa ho un vecchio portatle con cpu Amd Athlon Xp. Puo’ essere compatibile con Firefox 53?

    • Kim Allamandola

      Dalle note non è molto chiaro, a naso cmq direi di no, la tua CPU è coeva agli opteron e per di più di fascia bassa…
      Posso però chiederti una curiosità? Ma con un ferro simile che ci fa? Più che altro perché oggi un minicomputer è
      molto più potente, consuma molto meno ed ingombra meno. Alla fine è ripagato da solo per il mero costo elettrico
      e comunque con risorse così limitate solo renderizzare il tubo o anche questo sito pesucchia parecchio…

      • Maurizio Tosetti

        Vorrei fare dei test e capire il limite della macchina e fin dove si può arrivare con Linux. Da qui posso intuire che il notebook in questione ( ha un ssd da 32 gb e 689mb di ram un po’ strana come quantità ), tra un anno non sarà più usabile con Linux. Ho fatto delle prove con Debian Lxde e si è comportato discretamente in Internet sebbene fosse in Live a parte per un sito web mi pare fosse Mondo3 che piantava la maccchina, tutto il resto funzionava , diciamo lentamente ma è normale.
        Ora voglio installarci Debian ma prima devo far back up dei dati di Win xp e non ho mai tempo per farlo.

        Non vorrei gettarlo in discarica e quindi credo che cambierò destinazione d’uso, probabilmente tornerò ad usare Freedos…

        • Maurizio Tosetti

          proprio ora ho appena ricevuto Chrome 57 sul fisso con Mint. Effettuerò l’aggiornamento. Voglio vedere come gira..

        • Kim Allamandola

          Mh, a livello di OS direi che la maggior parte delle distro compila per i686 quindi kernel&userland continueranno ad andare penso per anni ancora, solo alcune applicazioni con requisiti particolari non potranno andare (Chrome già ora immagino non ti vada, dal 2015), forse Libreoffice ed alcuni altri…

          • Maurizio Tosetti

            Libreoffice 5 funziona perfettamente con quel portatile..

        • Aster

          Ma no dai ci sono una decina di distro che funzionano discretamente, al massimo installi remix os

          • Maurizio Tosetti

            Temo che cpu Amd cosi’ vecchie non parta. Ho gia’ provato con Android x86

      • Aster

        Beh c’è gente che e appassionato e sperimenta o docenti che lo usano per gli studenti che confondono la CPU con la RAM;)

  • Kib

    Lo trovo giusto soprattutto lato OS. Sulle cpu sarei curioso di vedere cosa li obbliga a rimuovere il supporto p che benefici porta

  • Francesco P.

    [semi-OT]: dite che prima o poi avremo il supporto al decoding hardware dei flussi H.264 anche su Linux? E non intendo il compositing, ma proprio la decodifica hardware del video… Su Windows c’è già da un bel pezzo (via Direct3D). Perché sul pinguino non c’è ancora?

  • Francesca Silvana Scoppio

    Se avete vecchie CPU e vecchi computer, usate “vecchi” browser come epiphany o qupzilla anche se non dispongono di tutte le estensioni di firefox, per lo meno funzionano. Trovo anche buono ubuntu webbrowser sebbene non sia performante su tutte le versioni linux eccetto quelle basate su debian e ubuntu. 🙂 Ciao!

No more articles