Con Ubuntu 16.04 sono arrivati in versione stabile i pacchetti Snap; poco tempo fa, invece, con grande entusiasmo la comunità Linux ha annunciato la nascita di un secondo formato di packaging, il cosiddetto Flatpak.

Chiunque abbia avuto a che fare con l’ecosistema delle distribuzioni Linux-based saprà che quasi tutte dispongono di un sistema personalizzato di gestione pacchetti. A seconda del tipo di distribuzione, i programmi installabili vengono “pacchettizzati” (appunto) in formati differenti per semplificarne l’installazione.

Ad esempio le distribuzioni debian-based utilizzano i pacchetti .deb, le Red-Hat based (come Fedora, ad esempio) utilizzano i pacchetti .rpm e Slackware utilizza il formato .tgz – giusto per citare le più note, poiché anche alcune derivate hanno costruito gestori e relativi packaging personalizzati.

Snap e Flatpak si prefiggono di eliminare questo tipo di frammentazione, proponendosi come un formato di packaging indipendente dalla distribuzione su cui viene eseguito e potenzialmente funzionante ovunque, il loro obiettivo consiste nell’eliminare la frammentazione degli installer.

Rivoluzione del packaging

firefox nightly flatpak

La rivoluzione Snap e Flatpak è tutt’ora in corso e pare che il tasso di adozione sia in continua crescita.

Con le Nightly potrete seguire più da vicino lo sviluppo di Firefox. Potrete ricevere facilmente gli aggiornamenti giornalieri e come bonus è disponibile una versione che funziona nativamente con Wayland. Potrete inoltre installare più versioni funzionanti in parallelo” questo un sunto delle parole di Eischmann.

Vi segnalo comunque che le versioni Nightly sono caratterizzate da una maggiore instabilità rispetto alle versioni ufficiali inoltre avrete bisogno dell’ultima versione di Wayland (non X11) per usare Flatpak.

Installazione

Per l’installazione di Firefox Nightly su Ubuntu dovrete dare i seguenti comandi:

  • sudo add-apt-repository ppa:alexlarsson/flatpak

Successivamente installate Flatpak:

  • sudo apt update && sudo apt install flatpak

E poi Firefox:

  • flatpak install –from https://firefox-flatpak.mojefedora.cz/org.mozilla.FirefoxNightly.flatpakref

Una volta completata l’installazione date:

  • flatpak run org.mozilla.FirefoxNightly

Per maggiori informazioni vi rimando al post pubblicato sul blog di Eischmann.

sharing-caring-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles