SQL Server su Linux non è certo una novità, ve ne abbiamo già parlato qui su LFFL lo scorso 11 Marzo.

Da quel giorno però le acque sono rimaste ferme finchè Microsoft ha pubblicato l’annuncio del rilascio della  prima “public preview” del suo software. La prossima versione di SQL Server sarà  disponibile anche per RedHat Enterprise Linux, Ubuntu e in seguito anche per gli utenti di SUSE Linux Enterprise Server.

sql Server

Lo sviluppo su Linux sarà poi semplificato dall’aggiunta dell’estensione SQL Server a Visual Studio Code. Verranno anche rilasciate delle immagini Docker sull’hub per l’esecuzione nei container su piattaforme Windows, Linux e Mac.

Il codice non verrà però reso open-source e il tutto resta nelle cassaforti della casa di Redmond. Per maggiori informazioni vi rimando all’annuncio ufficiale.

sharing-caring-1-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

[Fonte]

  • Viktor Kopetki

    tutte ste iniziative di Microsoft a favore di Linux mi spaventano…

    • NerdissimoPC

      Perché?

      • Viktor Kopetki

        tra systemd di redhat e microsoft con tutte queste iniziative, spero sia un modo per cominciare ad interagire con il mondo linux nella speranza che non comincino col tempo ad introdurre “standard” propri che di standard non hanno mai niente e creano solo un proprio “sottomondo” come è stato per css/html/java con IE

        • Samael

          Ma cosa c’entra systemd? Io vorrei davvero capirlo, dico sul serio.
          E soprattutto cosa vuol dire “standard” propri? Da quando l’INIT precedente era standard? Non mi risulta stesse nelle specifiche POSIX o SUS, e mi risulta che sistemi UNIX certificati come Solaris e OSX l’abbiano fatto fuori da un pezzo.

    • alex

      è a favore di SQL Server, non di Linux

  • NerdissimoPC

    Peccato che non sia open source, ma sempre meglio che niente.

  • Massimo A. Carofano

    Nel frattempo, Windows 10 non vede le partizioni EXT2/3/4..Mah, può sembrare una banalità ma poi dicono “Microsoft <3 Linux"..

No more articles