Spotify, il software di streaming musicale più famoso del mondo scriverebbe tonnellate di dati inutili sugli hard disk, compromettendone così la durata.spotify bug

Spotify mette in pericolo il vostro hard disk

Sono passati cinque mesi ormai da quando alcuni utenti segnalarono il problema sul forum ufficiale di Spotify.

Alcuni report postati sul forum mostrano un ammontare di dati scritti che va dai 10 GB in un’ora ai 55 GB (in alcuni casi anche 100 GB) in una notte, inoltre il problema si verificherebbe anche col programma inattivo.

Ars Technica ha effettuato dei test sui propri computer per verificare la presenza del bug e ha riportato che normalmente l’app scrive dai ai 10 GB di dati in poco meno di un’ora, anche se inattiva. Lasciando Spotify aperto per periodi più lunghi di tempo (fino a 24 ore) si è invece arrivato a calcolare un ammontare di dati scritti pari a circa 700 GB.

Stando ad alcuni post sul forum, inoltre, questa massa impressionante di dati sarebbe legata ad uno o più database file che includono la stringa “Mercury.db“.

Per fortuna però, un portavoce di Spotify ha dichiarato che il bug sarà completamente risolto nella prossima release (1.0.42), che dovrebbe essere rilasciata a breve, nel frattempo, vi consigliamo di limitare o di evitare l’utilizzo di Spotify.

sharing-caring-1-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Timmy93

    Utilizzo la versione web di Spotify, spero che lì non faccia danni. In ogni caso dovrei avere la scrittura della cache su ram quindi non ci dovrebbero essere danni al SSD

    • Claudio Stray Vitiello

      La versione Web non crea questo problema 😉

    • Andrea

      Ultimamente pure io, avendo notato attività straordinarie dell’hdd…

  • sabayonino

    “arrecare danno” mi sembra un pò troppo negativo 😀 , sembra quasi che vengano presi a martellate

  • Aster

    mai usato

  • granatus

    L’ideale per abbreviare la vita agli SSD.
    😐

  • Nifhel

    Io ho creato, al posto della cartella di cache di spotify in “.cache”, un link simbolico che punta ad un’altra cartella in un altro hard disk (non SSD)…

No more articles