Oggi voglio mostrarvi tre semplici metodi per creare una password robusta che non contempli date di nascita dei parenti o il nome del proprio animale domestico. E che non sia 123456.

1) OpenSSL

openssl password

OpenSSL è disponibile sia su Linux che su Solaris, Mac OS X e Windows.

Per generare la password aprite il terminale e date

  1. openssl rand 14 -base64

L’output del comando sarà simile a questo:

  1. wXCHXlxuhrFrFMQLqik=

2) Pwgen

pwgen è un utility che vi creerà una password robusta in pochi secondi. E’ intelligente perchè realizza password “facilmente” memorizzabili e allo stesso tempo sicure.

Per installarlo date uno dei seguenti comandi (in base al vostro OS):

  1. sudo apt-get install pwgen
  2. sudo yum install pwgen
  3. sudo pacman -S pwgen

Per generare la password date:

  1. pwgen 14 1

Il secondo numero indica il numero di password che andrete a creare.

3) GPG

GPG (GNU Privacy Guard), è un programma command-line disponibile per sistemi GNU/Linux, Microsoft Windows e Android.

Per generare una password da 14 caratteri usando GPG basta aprire il terminale e dare

  1. gpg –gen-random –armor 1 14

L’output sarà il seguente:

  1. DkmsrUy3klzzbIbavx8=

E’ tutto, in caso di domande non esitate a usare il box dei commenti qua sotto!
sharing-caring-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Rand Al Mucck

    Si ma se poi la password te la devi scrivere perché non te la ricordi e ti rubano il portafogli con il biglietto…

  • maxjaro

    kepassx mi sembra la soluzione più logica…ti devi ricordare solo la password per aprire il database

    tra l’altro ho scoperto che apre anche il database di keepass2, almeno per quanto riguarda KDE

    • alex

      Non so se sia il metodo migliore ma KeePass è quello che uso anche io, in particolare uso l’app Keepassdroid sullo smartphone per avere sempre le varie pw dietro (che tra l’altro permette anche di generare casualmente quando serve inventarsene una nuova). Database su dropbox per averlo sicronizzato con i vari dispositivi e utilizzo di un file sul telefono come pw master per poter utilizzare poi una pw di accesso abbastanza semplice. Questo è il mio compromesso tra sicurezza e semplicità.

      • ilcampione

        KeePass tutta la vita

  • granatus

    Creare la password sicura è facile, ricordarsela a memoria un po’ meno.

  • abePdIta

    La password del WiFi non deve essere necessariamente ricordata. Spesso non è necessario neppure inserirla (WPS, codice QR, ecc).

    • Rand Al Mucck

      Non c’è solo il wifi.

  • TechnicX11

    Al volo: alias generaPasswordOpenss14=’openssl rand 14 -base64′

No more articles