Poche ore fa il team di Fedora ha annunciato il rilascio di Fedora 25.

Come vi avevamo annunciato pochi giorni fa oggi è il grande giorno di Fedora. L’OS è definito da molti come una pietra miliare del progetto.

fedora 25 banner

Le versioni scaricabili del nuovo OS sono tre, ciascuna pensata ad uno specifico ambito di utilizzo:

  • Server: per le installazioni in datacenter;
  • Atomic: per i sistemi minimali di supporto alla tecnologia container docker;
  • Workstation: per i sistemi locali e l’utilizzo quotidiano;

A bordo troviamo GNOME 3.22 e Wayland, il nuovo display server, che va a sostituire X11. Segnalo che il formato mp3 sarà supportato nativamente, senza cioè necessità di installazione di codec aggiuntivi, nei repository ufficiali.

Altre novità interessanti sono:

  • Docker 1.12
  • Node.js 6.9.1
  • Python 2.6, 2.7, 3.3, 3.4 e 3.5
  • Aggiornamento a MATE 1.16 per la spin MATE-Compiz che presenta lo switch completo alle GTK+3

Potete scaricare Fedora 25 dal sito ufficiale del progetto.

sharing-caring-1-1-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • IO adoro Ubuntu ma amo anche Fedora..bravissimi e complimenti per questa bellissima distro!

  • Rand Al Mucck

    E brava Fedora!
    Aspetto di vedere un test-drive con le applicazioni irreversibilmente basate su X (tipo i giochi closed) come si comportano su xwayland.

    Peccato però, speravo che fosse manjaro la prima. Sarebbe stata l’occasione di fare qualcosa di un po’ più all’avanguardia anziché i soliti millemila flavour.

    • phoronix ha fatto dei test con alcuni giochi steam e non (cs:go, dota 2, xonotic e non ricordo se ce ne fossero altri).
      il test mi sembra fosse fatto su gpu intel, cs:go andava meglio (probabilmente cs:go usa le sdl2 che hanno il supporto a wayland), mentre tutti gli altri giochi vanno leggermente peggio (ma non di tanto)

  • Giovanni

    C’è un bug che impedisce l’uso di libreoffice con wayland su schermi hidpi

    • granatus

      Allora bisogna impostare in avvio la sessione X e aspettare che risolvano il problema.

    • alex

      forse si può risolvere con ad esempio “env GDK_BACKEND=x11 libreoffice –write”, in modo da usare x per quel programma mantenendo comunque wayland.

  • Gabriele

    anche nelle spin è presente wayland o solo nella principale con gnome?

    • credo solo in gnome, visto che gli altri DE sono molto indietro col supporto a wayland rispetto a gnome (mentre altri DE addirittura ancora non hanno il supporto)

      • alex

        Ma è gnome che ora si avvia di default con la sessione in wayland, quindi immagino con tutte le distro con gnome aggiornato. Anche su arch è così.

    • granatus

      Solo nella workstation (gnome shell).

  • gnome shell non sarebbe male ma tutte le volte che l’ho provato poi l’ho sempre abbandonato per 3 problemi principali:
    1) la shell quando vai nella lista di tutte le applicazioni, è poco fluida
    2) ogni tanto la shell si bugga e quando vai nella lista di tutte le applicazioni, queste rimangono impresse nella shell e non vanno via, e ti rimangono in sottoimpressione anche quando torni nella schermata delle finestre aperte (sempre dalla shell), oppure anche quando fai una ricerca nella shell, ad esempio cerchi firefox, e nella shell ti compare l’icona di firefox, ma la schermata della shell è tutta pasticciata perchè sono rimaste impresse tutte le applicazioni, mi sembra di aver capito che questo problema si verifica sopratutto se il pc è un po sotto sforzo
    3) la dock non mi soddisfa pienamente

    • 247

      ti rispondo punto su punto visto com’è la shell oggi che uso con molta soddisfazione su korora

      1 – hai perfettamente ragione ma secondo me si tratta di un problema di fedora perché una volta ho provato mageia e mi sembrava molto più fluida
      2 – suppongo che questo problema deve essere stato risolto perché io non l’ho mai avuto
      3 – se non ti piace con l’estensione dash to dock puoi personalizzare la dock davvero come ti pare…credimi che così prende nuova vita 🙂

      • sul punto 1 riproverò magari con i driver amd open aggiornati, un kernel più nuovo e gnome 3.22 la fluidità è migliorata

        sul punto 2, l’ultima volta che ho provato e avuto questo problema era su gnome 3.22 in un notebook (non mio) con intel hd3000 e ubuntu gnome 16.04 (quindi gnome 3.18) appena installato, ma ho avuto questo problema anche su arch e mi pare anche fedora, e mi pare che l’ultima versione in cui lo avevo avuto era con gnome 3.20 (o forse 3.18, non saprei è da un po che non lo provo più gnome shell)

        sul punto 3 invece il problema è che la dock di gnome shell (così come quasi tutte le dock linux ad eccezione di unity) è che non mostra il numero di notifiche delle varie applicazioni, ad esempio telegram, thunderbird, ecc… lo so è una cosa da poco visto che comunque c’è l’applet delle notifiche apposta per questo, ma è una cosa bella secondo me, e da un senso maggiore di omogeneità e integrazione dell’intero sistema.

        • 247

          io ho una sola macchina sul quale utilizzo linux e pure abbastanza datata…posso dirti da fan di fedora (anche se uso korora, una sua derivata) che dal kernel 4.6 con la quale esce korora 24 all’ultimo 4.8.8 la fluidità ha fatto un balzo in avanti mostruoso…poi con i driver proprietari magari è ancora meglio, ma io non posso provarlo perché la mia scheda è troppo vecchia e non ha i proprietari (almeno non su linux)…per le notifiche si non hai torto ma su gnome le notifiche vengono segnate sul centro notifiche in alto dove vedi la data 🙂

          • anche io ho driver open (con amd sei obbligato), e anche io dal kernel 4.6 ho iniziato a vedere miglioramenti, e con il kernel 4.8 il supporto per il mio hardware è praticamente perfetto per questo hardware (APU carrizo).
            infatti anche per questo ora voglio riprovare fedora 25 in live, per vedere se ora le temperature stanno basse (visto che il kernel 4.8 ha risolto questo problema sul mio notebook) e se la fluidità di gnome è migliorata.

            per quanto riguarda il centro notifiche di gnome, penso che sia il migliore di tutto il panorama linux, è comodissimo il suo centro notifiche, e funziona bene.
            unity di contro ha un sistema di notifiche, ridicolo, manca completamente uno “storico” stile gnome shell

          • 247

            ti assicuro che la fluidità sulle amd è palesemente migliorata…io poi ho pure attivato il dpm che ha dato un bel boost alle prestazioni (altrimenti in certi frangenti con il 4.6 il sistema era inutilizzabile nei momenti in cui più ram era in uso) …adesso devo dire che ne sono ampiamente soddisfatto…non nego che avrei preferito avere le prestazioni di windows per poterci giocare di più ma pazienza…gnome e fedora sono una combinazione assolutamente goduriosa 🙂

          • niente da fare, ho riprovato velocemente fedora 25, un disastro.
            partiamo dal problema più grave, lo schermo cambia in continuazione orientamento da solo.
            il notebook è immobile, quindi l’accelerometro non viene influenzato, e ogni tanto lo schermo si ruota a destra o sinistra, e per farlo tornare normale devo ruotare il pc (come fai con uno smartphone, ma quelli di gnome non hanno capito che un pc non è un tablet o uno smartphone? ma ora che ci penso mi pare che ci sia un pulsante per bloccare l’orientamento, proprio come negli smartphone, ma comunque è assurdo che lo schermo si ruota da solo anche se il notebook non viene spostato).
            poi le temperature sono alte e le ventole fanno più rumore rispetto ad ubuntu o archlinux, gnome shell probabilmente sforza di più l’hardware.
            la shell è ancora poco fluida e reattiva, con freeze importati e fastidiosi e probabilmente anche questo è uno dei motivi che fa salire le temperature e la velocità delle ventole.
            poi ho ricevuto delle notifiche di alcune applicazioni andate in crash senza motivo (uno era gnome calendar, e l’altra non ho visto quale fosse), ma ci sta essendo appena stata rilasciata.
            per quanto riguarda il dpm, mi sembra che sulle gpu supportate dal driver amdgpu sia gia attivo di default.
            mi sono dimenticato di vedere se fedora 25 mi stava usando il driver amdgpu, oppure il driver radeon, perchè ricordo che la 24, mi andava ad usare di default il radeon e non amdgpu così come anche debian testing ricordo usasse il driver radeon al posto del driver amdgpu (che tra i vari vantaggi che ha, oltre ad essere specifico per le gpu gcn, ha anche attivo di default glamor)
            non ho neanche controllato se stesse usando dri2 o dri3 (ma di default ancora neanche ubuntu usa dri3, ma ubuntu va comunque nettamente più fluido e con meno problemi rispetto a fedora con gnome shell.

            nel mio rapito test non ho riscontrato il problema 2 che lamentavo nell’altro commento, forse è un caso o forse è risolto, non lo so

          • 247

            ti stavo giusto per dire che c’è un tizio con un pc i3 che fa un video su yt dove fedora 25 gli va fluidissimo…cmq considerando che pure io ho un notebook e se escludiamo la fluidità della shell non ho nessuno dei tuoi problemi riscontrati (né con fedora 24 né con korora 24) mi viene da pensare che forse ti servano i driver giusti…per il dpm ti conviene comunque controllare che non si sa mai…

          • 247

            mi dispiace dover dire che oggi ho aggiornato alla beta di korora 25 e stasera ero già tornato alla 24 stabile…niente, wayland non ce la fa…speriamo che col tempo si risolvano le cose perché mi seccherebbe dover rimanere alla 24…

        • Sallo

          Hai mai provato Ubuntu Gnome? Come ti pare? Stabile o è come kubuntu? Mi sto guardando attorno per decidere se cambiare da Unity

    • zaza

      credo che il punto due sia legato a qualche estensione che fa casino, problemi di questo tipo non li riscontro dalla 3.16.

      • nessuna estensione installata, quindi gnome shell liscio, e capita anche su un sistema appena installato da zero (provato sia su fedora che arch che ubuntu gnome), sia su gpu integrata intel che su gpu integrata amd

        • alex

          mai riscontrato il punto 2, ne su arch ne a suo tempo su korora. CPU intel e GPU integrata. Sulla fluidità invece si, si poteva far meglio credo visto che un paio di release fa era un pochino più reattivo, ma magari sono solo impressioni. Dock non ne uso.

          • alex

            i5 (3317U) con hd4000, visto che poi sotto lo hai specificato.

          • come ho scritto anche sotto, ho rifatto un rapito test con fedora 25 in live, il problema 2 non l’ho riscontrato (su gpu integrata radeon r6 carrizo, dovrei riprovare anche sulla intel hd3000 ma ora non ce l’ho sotto mano, ora che ci penso avevo questo problema anche nel mio vecchio notebook con intel HD di prima generazione), ma non so se sia stato solo un caso, oppure se è un problema vecchie e ormai risolto, boo.

          • zaza

            con intel, disattivando il vsync e tearfree, la session wayland é veramente fluida e priva di strappi mentre su xorg le prestazioni sono evidentemente inferiori.

          • alex

            proverò come dici, ma come dicevo non ho particolari problemi 🙂

    • a me le applicazioni GNOME ogni tanto diventano in inglese, ma questo anche su Arch.

  • Davide Dallara

    Dopo una formattazione completa (sia di windows che della partizione linux) sono indeciso se installare accanto a windows fedora o opensuse. Consigli?

    • granatus

      Se vuoi software più aggiornato: Fedora. Se cerchi maggiore stabiltà: opensuse.

      • SalvaJu29ro

        Anche se in realtà Opensuse ha anche una versione rolling

        • Aster

          pignolo:)

    • Aster

      hmm bel dilema,per questo giro voto opensuse

  • SalvaJu29ro

    Domanda che non riguarda Fedora ma Wayland..ma per le distro rolling, quando si passerà a Wayland definitivamente, bisogna semplicemente rimuovere xorg e installare Wayland?

    • alex

      in teoria non devi far nulla, con GNOME 3.22 la sessione di defaul è con wayland quindi basta aggiornare. Non ho capito se su fedora c’è qualcosa in più o se è il titolo fuorviante.

      • Simone Picciau

        Si puo scegliere la sessione predefinita GNOME (con wayland, non c’è scritto nulla a fianco), oppure GNOME su xorg (questa è specificata)

    • no basta settare l’avvio del DE con wayland piuttosto che con xorg.
      quindi basta settarlo dal login manager

  • Marco Missere

    Ragazzi ho un problema con Fedora 25 KDE fresca fresca di installazione. Quando do la password in SDDM mi torna continuamente in SDDM per il login. Riesco ad accedere a Plasma solamente andando in tty2 e dando il comando startx. Cosa potrei fare per risolvere questo problema? Vi ringrazio in anticipo 🙂

    • user1

      Prova a disabilitare o mettere “permissive” selinux (e riavviare). Potrebbe essereun problema di permessi

      • Marco Missere

        Con SELinux impostato su permissive ha funzionato, ti ringrazio 😀

        • user1

          Probabilmente la /home non è fresca d’installazione ma te la sei portata dietro da un altro so.

          • Marco Missere

            Esatto, proviene da Ubuntu 15.04, Antergos, Kubuntu 15.10, Kubuntu 16.04, Fedora 24 e 24 ore di OpenSUSE 42.2.

            Una domanda: OpenSUSE mi dava permesso negato nello scrivere nella cartella autostart nella mia home, nel tentativo di impostare l’avvio automatico di redshift. Secondo te il motivo poteva essere legato proprio al fatto della /home trascinata dietro da diverse distro?

          • user1

            Basta controllare i permessi della cartella e vedere chi/cosa vuole scriverci per saperlo.

          • solitamente la home conviene sempre pulirla (non dico formattarla, ma gia anche eliminando tutte le cartelle nascoste ottieni una home pulita priva di cnfigurazioni che potrebbero creare conflitti).

          • Marco Missere

            E lo faccio sempre, davvero 🙁

          • Mauro Contene

            sudo chown -R nome_user /home/nomoe_user

  • Gianluigi

    A parte qualche piccolo bug con le anteprime e il posizionamento delle finestre nell’overview di gnome e altri piccoli dettagli di poco conto, l’esperienza con wayland mi é sembrata ottima con intel, ció che mi frena dall utilizzarlo quotidianamente é libinput. Ci sono stati enormi miglioramenti negli ultimi mesi, ma l’esperienza con il touchpad é ancora pessima soprattutto sui movimenti stretti, risulta praticamente impossibile fare dei movimenti precisi sulle piccole distanze. Ho visto che sono giá state fatte diverse segnalazioni di bug a tal proposito, speriamo risolvano il prima possibile.

  • jboss

    la sessione wayland era più stabile sulla 24 che sulla 25

No more articles