System76, è uno dei pochi produttori di notebook che scommette sulle distribuzioni Linux. Uno degli ultimi – in ordine di tempo – è stato lanciato lo scorso anno ed è un notebook da 14 pollici con Ubuntu Linux, di nome Lemur.

Tale modello è stato aggiornato. Il nuovo notebook System76 Lemur con Ubuntu Linux è già disponibile sul mercato americano al prezzo di partenza di 699 dollari.

Lemur, le caratteristiche tecniche.

system76 lemur 2016

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche lo chassis misura 34.01 x 24.21 x 2.21 cm e pesa 1.6Kg, l’azienda ha integrato di serie un display da 14 pollici IPS Full HD (1920 x 1080 pixel) opaco, quindi ottimale per la visione anche in spazi aperti e particolarmente luminosi. Ha previsto più SKU: quella entry-level possiede un Core i3-7100U, 4GB di RAM e hard disk da 500GB, ma potreste configurare il vostro notebook con (fino a) un Core i7-7500U, fino a 32GB di RAM e 5TB di storage totale (utilizzando uno slot per drive da 2.5 pollici ed un SSD M.2).

Presenti una porta USB 3.1 Type-C, una USB 3.0 e USB 2.0, lettore di schede SD, Gigabit Ethernet, HDMI e VGA, WiFi 802.11ac e Bluetooth. System76 Lemur ha una batteria da 44 Wh removibile (che è una rarità di questi tempi).

Il grosso punto a favore, come detto all’inizio, è il sistema operativo: si può scegliere tra Ubuntu 16.04 e Ubuntu 16.10.

sharing-caring-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Timmy93

    Ok tutto, ma son sempre 700€ per 4gb di ram, un i3, senza scheda video addizionale e un HDD da mezzo tera. Se rimangono così i prezzi non vedo proprio dov’è il vantaggio nel comprare un computer linux rispetto a Win.
    Preferisco prendere il computer dal discount e formattarlo come meglio credo.

    • Simone

      Trovo sbagliato ridurre il vantaggio di acquistare un pc con già Linux preinstallato al solo prezzo. Questi pc costerebbero praticamente uguali anche con Windows, ormai, il vantaggio sta che non devi perdere tempo a formattare e reinstallare un SO perché ce l’hai già installato. Poi se vuoi dirmi che è caro è un altro discorso, ma Linux non ha nulla a che fare col discorso prezzo.

      • Luca Cavedale

        ormai infatti il costo licenza per i produttori è veramente basso, se non erro sui 30-50 euro, quindi effettivamente la differenza laptop linux-windows è nulla o quasi

      • Aury88

        per formattare il mio pc e reinstallare tutto il so e tutti gli applicativi ci metto un paio di orette…due ore del mio tempo (durante il quale comunque posso fare anche altro, non sto fisso davanti lo schermo) di per se non valgono quella spesa in più tanto più che è una cosa una tantum…ho un portatile con identiche caratteristiche (o meglio ha in più un i5-6200U) e l’ho pagato 370€, l’unico difetto è che è un lenovo, con tutto ciò che questo comporta ( qualità scadente della scocca in plastica e ed invecchiamento rapido della batteria)…ma mi è costato comunque 250€ in meno del portatile in oggetto…il vantaggio di un pc con già su linux è un altro e cioè che sei sicuro che l’hardware è supportato e nel caso specifico del system76 hai un ottima assistenza che copre anche linux (altra nota dolente di lenovo…assistenza clienti di fatto inesistente e comunque ridicola anche su windows, linux per loro non esiste…ma tanto i problemi sono a livello hardware e purtroppo anche sotto questo aspetto l’assistenza fa c@g@re).
        comunque per il resto soono d’accordo
        per l’ambito lavorativo, a cui punta system76 , discriminante non è quasi mai il costo iniziale di uno strumento, ma la sua affidabilità, disponibilità e, anche per gli aspetti precedenti, l’assistenza clienti …se al cliente serve solo un portatile esistono moltissime marche che vendono con freedos o senza os con componenti simili (quindi supportati da linux) a costi veramente ridicoli (acer e hp con massimo 350€), ma quelli sono portatili per un altro tipo di clientela

        • Timmy93

          Onestamente la formattazione in sé per sé impiega 30 minuti, di cui trascorri solo i primi 10 ad impostare i parametri poi fa tutto da solo. (Almeno per quanto riguarda ubuntu, come quello già preinstallato).
          Gli applicativi stai pur certo che dovrai installarli sia su un pc appena formattato che su uno nuovo quindi la tua ora e mezza la perderai sempre e comunque.

          Riguardo alla garanzia sono perplesso, è sempre un pc di importazione da oltre oceano, sicuri che ci sia ancora la garanzia di 2 anni? Poi la possibilità di reso nella prima decina di giorni c’è?

          In ambito lavorativo è naturalmente un altro discorso, qui non ci piove.

          Detto ciò ben vengano i PC linux, sarò ben felice di acquistarne e farne acquistare uno appena soddisferà le esigenze qualità/prezzo di un privato.

          • Aury88

            nell’installazione di ubuntu c’è un tool (gparted) per la formattazione e creazione di partizioni e punti di mount…si e no impostarlo mi occorrono 3 minuti (ma forse perchè devo gestire solo 4 partizioni da 500GB in tot e solo 3 richiedono formattazione e punto di mount) poi fa tutto lui in automatico e prosegue con l’installazione…di solito io torno dopo mezzoretta dall’ultimo invio per l’installazione e trovo tutto il so già installato.
            a maggior ragione visto che devo installarmi gli applicativi anche sulla versione preinstallata (ma in realtà codec e eventuali driver proprietari qu questi portatili sono preinstallati, sulla iso di ubuntu invece non ci sono) il fatto di averlo preinstallato non giustifica in se il costo. per quanto riguarda la garanzia dipende come te lo procuri il portatile…se te lo vendono loro e spediscono si applica la condizione più restrittiva tra la loro offerta e la legge dello stato dell’acquirente, come tra l’altro scritto esplicitamente sul loro sito…di conseguenza da noi la garanzia è 2 anni (grazie alla nostra legge), la batteria la coprono per un anno e il reso è entro 30 giorni. per quanto riguarda l’assistenza (che è quella di cui parlavo) hanno il “lifetime support ” che devo capire bene in cosa consista…comunque gli utenti che ho sentito ne parlano bene

      • user1

        Lo devi formattare comunque, c’è ubuntu.

    • Daniele Cereda

      Dollari…..al cambio con spedizione arrivi a oltre 900 praticamente ridicolo con 1200 prendi un xps 13 full 8di ram i5 schermo touch oltre a pesi e dimensioni totlamente diversi.

  • 700 euro per un i3 con grafica integrata e 4gb di ram?
    assurdo, come ha detto anche timmy a questo punto non c’è il vantaggio di prendere un notebook con linux preinstallato.
    come minimo di decenza dovevano mettere un i5 e 8gb di ram, se poi la qualità costruttiva è elevata e lo schermo di buona qualità, 700 euro potevano essere anche giustificati.
    ma con 700 euro gia trovi notebook con 8gb di ram cpu i7 skylake e gpu dedicata

    • Giangi

      Secondo me é abbastanza in linea, se vai a vedere prodotti con le stesse caratteristiche i prezzi sono li e sono 630 euro al cambio non 700. Ovvio che se lo si confronta con il classico portatile da scaffale in plasticone con risoluzione 1366 x 768, i3 non meglio definito, 4gb di ram che manco ti dicono le caratteristiche non c’é confronto con il prezzo. I system76 hanno un ottima qualitá costruttiva e usano ottimi materiali, mettici lo schermo a 1920×1080 e il prezzo é fatto. Se uno dovesse fare il prezzo solo guardando le caratteristiche: i3, 4gb di ram e 500gb di hard disk, allora portatili come ad esempio i thinkpad serie t sarebbero una truffa, visto quanto ti fanno pagare un i3 (piú di mille euro), invece sono computer indistruttibili che ti durano una vita e anche mentre gli fai fare lavori di carico molto impegnativi a fatica senti la ventola girare.

      • user1

        Ok le caratteristi che ma sulla qualità costruttiva cosa si sa su questi system76? Paragonarli ai thinkpad mi pare azzardato. Solo tra dieci anni si potrà valutare.

        • Giangi

          non ho paragonato ai thinkpad, anche perché costa la metá di un thinkpad base….ho detto solo che non sono dei plasticoni come se ne trovano mille in commercio.

      • Aster

        Ho un thinkpad t420s purtroppo le ventole sotto w10 si sentono;)devo usare un tool per tenerli sotto controllo o passare a linux;)

        • user1

          Io ho un thinkpad t410. Su fedora uso ovviamente thinkfan.
          Su windows potresti usare tpfan: sourceforge . net/projects/tp4xfancontrol/

          • Aster

            Si uso quello infatti;)appena cambio hardisk e metto linux provo thinkfan

          • Aster

            Non capisco se e un problema bios o del w10 devo cercare un po in giro che versione ho lo uso raramente

          • Aster

            Fedora e stupenda,posso sapere che temperature hai in uso normale?

          • User

            Durante attività blande sta intorno 50°C, sui 60° o poco oltre durante l’avvio di un’applicazione pesantuccia. Nei lavori gravosi da 70 a 75. Raramente va oltre. Se accendo windows 7 sulla macchina virtuale però il discorso cambia: a seconda di cosa fai arriva oltre 80 e addirittura ha toccato 95 quando windows update si è impallato 🙂
            Comunque considera che io questo T410 l’ho preso usato, quindi magari la pasta termica non è messa al meglio e dissipatore e ventola potrebbero essere polverosi.

          • Aster

            Grazie capito,io ho cambiato la pasta propio due mesi fa,stesse temperature su w10pro 50-60,vediamo come va con linux appena cambio hardisk

    • Aster

      Sempre meglio di apple con skylake;)lo schermo e di qualita ottima ips

      • si ma dai come minimo 8GB di ram devi metterli per 700 euro, la differenza di prezzo è poca e per cifre così alte è ridicolo vedere solo 4GB

        • Aster

          Concordo ma altra settimana ho preso un samsing 4gb ddr3 a 15 euro da un privato per upgrade di un asus ax56 non ricordo bene la sigla esatta della cognata con i7 serie4 ulv 4gb e un nvidia modesta comprato un anno fa 600 euro

        • gabriele tesio

          I system76 sono configurabili, puoi controllare la configurazione sul loro sito, a questo portatile si può mettere anche un i7, fino a 32Gb di ram e c’è un po di scelta sull’hard disk in varie dimensioni anche ssd. Il costo aggiuntivo per avere 8Gb di ram è di 49$ circa 45€

          • si ma anche se lo puoi configurare rimane pur sempre 700 euro per il modello base.
            700 euro puoi mettere tutta la qualità che ti pare, ma un i3 dual core e 4gb di ram sono ridicoli (sopratutto i 4gb).
            poi per carità la qualità sarà altissima. ma per 700 euro devi darmi almeno 8gb di ram e un ssd da 256gb.
            poi certo posso aggiungere altri 8gb ma mi viene a costare altri 50 dollari in più e si sale a 750

  • Hmmm sinceramente tanto vale comprare un PC con le stesse caratteristiche con Windows e formattarlo.

No more articles