Greg Kroah-Hartman ha annunciato la disponibilità della seconda point release del kernel 4.8, nel frattempo Torvalds ha annunciato la RC1 del kernel 4.9

Poco più di una settimana dopo il rilascio del kernel 4.8.1, è già pronta la seconda point release. Con questa nuova versione del kernel sono stati modificati 52 file, sostanzialmente si parla di miglioramenti per quanto concerne ARM e x86 oltre al solito aggiornamento dei driver. L’aggiornamento dalla versione 4.8.1 al kernel 4.8.2 è ovviamente consigliatissimo.

Kernel 4.9

kernel 4.8.2

La merge window è ufficialmente chiusa ed è iniziata la fase di sviluppo che vedrà la nascita del kernel 4.9 in un paio di mesi. Questa RC1 vede la luce addirittura in anticipo di un giorno rispetto alla tabella di marcia. Per ora nessuna modifica degna di nota, tutto ciò che è stato fatto è “under the hood” per dirla alla Torvalds.

Il kernel 4.9, atteso per la prima settimana di Dicembre, dovrebbe essere ricco di novità, il ciclo di sviluppo sarà lungo e sono attese ben 8 RC. Trovate sia il kernel 4.8.2 che il 4.9 RC1 su kernel.org.

sharing-caring-1-1

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • JackPulde

    Scusate l’ignoranza… ma le rolling release aggiornano anche il nuovo kernel quando viene rilasciato o vengono aggiornati all’ultima versione solamente i programmi?

    Che possibili vantaggi si ha ad aver aggiornato all’ultimissima versione il kernel? Non è che si hanno dei problemi come, ad esempio, il dover ricompilare i driver video proprietari nel nuovo kernel?

    • gianluca

      non lo vedo come un problema, ma come un vantaggio

      • JackPulde

        Ricompilare i driver video ogni volta che esce un nuovo kernel?

        • beh… gli utenti Gentoo ricompilano tutto ogni volta che esce ogni cosa 😀

          comunque ricompilare i moduli nvidia sul mio PC prende quancolsa come 20 secondi. Non credo sia un problema

        • la ricompilazione del driver video è una cosa veloce, non deve reinstallare tutto il driver, ma solo il modulo per far si che funzioni con il nuovo kernel.
          su archlinux, con i driver nvidia, (come ho detto prima ormai possiamo dire che solo nvidia usa ancora driver proprietari, visto che intel li ha open da una vita, e AMD li ha abbandonati ormai da parecchio in favore dei driver open), se usi il dkms, ogni volta che si aggiorna il kernel, il modulo viene ricompilato automaticamente, quindi non devi preoccuparti di nulla (lo stesso avveniva anche per i vecchi driver catalyst/crimson di amd).

    • Dipende dalla distro.
      Ad esempio in Arch, sia i programmi che i kernel rimangono per un po’ nei repo di testing prima di passare nei repo stabili. Tumbleweed ha dei meccanismi automatizzati per controllare la presenza di bug nelle nuove versioni. Fedora ha in genere l’ultimo kernel stabile, ma il desktop environment viene aggiornato solo con nuove release di Fedora.

      Se funziona il kernel vecchio non ci sono grossi vantaggi. Se invece hai dell’harware nuovo, supportato dal kernel nuovo e non dal kernel vecchio, aggiornare è indispensabile.

      • JackPulde

        Potrebbe essere che dell’hardware già supportato nei kernel precedenti, migliori (anche in termini di prestazioni) in un ipotetico nuovo rilascio del kernel?

        • guarda può essere pure che nei kernel precedenti venga aggiunto il supporto ad hardware nuovo. Almeno così avviene in RHEL.

          Però se (facendo un esempio) hai comprato una RX480, nuovo kernel = più fps

          • JackPulde

            Ook… grazie mille per le informazioni.

    • dipende (come ti ha detto heron) archlinux, debian testing, gentoo (mi sembra) aggiornano sempre anche il kernel oltre che mesa, xorg e tutti gli altri pacchetti, mentre ad esempio manjaro, non aggiorna automaticamente il kernel (se non sbaglio), per lo meno non con la stessa frequenza di arch.
      i vantaggi di avere un kernel più aggiornato sono tanti, innanzitutto per l’hardware nuovo, è quasi d’obbligo aggiornare sempre perchè gli aggiornamenti migliorano notevolmente il supporto hardware.
      ad esempio per una cpu o un’apu nuova di un notebook, con un kernel non aggiornato potresti avere problemi di temperature perchè il supporto non è ancora maturo, mentre invece con versioni aggiornate potrebbero venir risolti (io personalmente ho un notebook con apu carrizo a10 8700p) che ha poco più di 1 anno questa apu, ma fino a poco fa avevo seri problemi di temperatura con i driver open, ora con il kernel 4.8 le temperature sono ottime.
      altri vantaggi che si hanno nell’aggiornare il kernel, è le performance delle gpu con i driver open (negli ultimi mesi le GPU AMD hanno migliorato tantissimo le performance dei driver open con le nuove versioni del kernel), se vai a vedere i changelog di ogni nuova release, AMD sta introducendo una marea di codice nei driver open (AMDGPU) per migliorare le performance e il supporto, andando a migliorare powerplay, il reclock delle gpu, e tante migliorie per supportare le nuove architetture.

      aggiornare il kernel porta problemi quando si usano driver proprietari (quindi se si ha una gpu nvidia con i driver proprietari, visto che ormai solo nvidia continua ad avere driver closed) perchè una volta aggiornato il kernel devi reinstallare i driver (però mi sembra che il dkms venga in aiuto per far si che quando si aggiorna il kernel, in automatico vengono ricompilati i driver video per il nuovo kernel).

      insomma se hai un hardware di 3 anni fa o più, difficilmente avrai miglioramenti e vantaggi nell’aggiornare il kernel, ma per hardware di 1 anno fa, o poco più (e ovviamente anche più recente) i vantaggi sono molti.

      poi vabbè ogni aggiornamento può anche fixare bug o crearne di nuovi, ad esempio potrebbe essere che con la versione X.A.0 del kernel si abbiano problemi di consumi, e nel kernel X.B.0 venga risolto.

      quindi aggiornare è indispensabile per hardware nuovo, per avere un supporto sempre migliore (però per quanto riguarda le performance della GPU, tutto non dipende solo dal kernel, ma dipende moltissimo dal driver video, e da MESA (per i driver open)).

      spero di essere stato chiaro e di non essere stato confusionario, ho dovuto scrivere un po di fretta

      • AGGIUNGO inoltre che aggiornare il kernel può portare anche ad avere nuove funzionalità ovviamente come ad esempio con il kernel 4.0 la possibilità di applicare patch al kernel senza dover riavviare il pc, oppure ciò a cui AMD sta lavorando da mesi, ovvero integrare il supporto di TUTTO il codice DAL (per la gestione degli schermi, dell’HDMI, dell’audio tramtie HDMI, il freesync e tutto ciò che è legato al display e all’hdmi) all’interno del kernel, quindi se usi i driver open (nel driver closed amdgpu-pro ovviamente è gia presente) attualmente non hai tutto il codice riguardante il DAL, mentre se continui ad aggiornare, in futuro quando verrà aggiunto al kernel, avrai pure questo supporto (ancora non si sa in quale release riusciranno ad aggiungerlo, il lavoro da fare è tantissimo, è da svariate release che si pensa che la prossima è quella buona, ma per ora non sarà pronto neanche per il kernel 4.9, forse arriverà per il kernel 4.10, o forse per il kernel 4.11 nessuno può dirlo con certezza), oltre al supporto ad eventuali nuovi file system.

        insomma i vantaggi sono tanti, gli svantaggi sono molto pochi, mal che vada, se si aggiorna kernel non si hanno miglioramenti, oppure in casi un po più rari, si hanno regressioni (tipo peggioramento delle performance, o problemi con determinato hardware)

        • alex

          non so in questo caso ma spesso ci sono anche patch e nuove funzione relative a file system (es. Btrfs) e gestione SSD, che sono sempre più diffusi.
          E poi se l’aggiornamento da problemi su arch si può comunque avviare col vecchio kernel ed immagino che altrettanto si possa fare con le altre distribuzioni, a meno di un disastro credo che sia difficile avere gran problemi, a parte magari il tempo perso se uno col pc ci lavora.

No more articles