I ragazzi di GNOME hanno annunciato il rilascio di GNOME 3.22, l’ultima versione del popolare desktop environment open souce. Questa release arriva esattamente sei mesi dopo il rilascio di GNOME 3.20, avvenuto nello scorso mese di Marzo.

Vediamo cosa c’è di nuovo in questo  GNOME 3.22.

Flatpak

flatpak-logo gnome 3.22

La maggior parte di voi avrà familiarità con  Flatpak, framework che permette di installare la medesima app su distro diverse in ambiente GNU/Linux.

Flatpak cerca di rendere la vita più semplice agli sviluppatori facilitando la distribuzione degli aggiornamenti delle app, inoltre si cerca di migliorare la sicurezza grazie all’ isolamento del software.

In GNOME 3.22, Software, l’app store di GNOME garantisce il supporto a Flatpak. Ciò significa che è possibile aggiungere i repo di flatpak e installare le app senza usare il terminale. Inoltre vengono mostrate maggiori informazioni circa le Flatpak apps (informazioni sulla fonte, sandbox status, etc).

Improved Software

software-in-gnome-3-22

L’app store è migliorato molto in questa versione ed è decisamente più carino. Migliorata la grafica ma anche la navigabilità.

Nautilus File Manager

nautilus gnome 3.22

Nautilus 3.22 è presente in questa versione di GNOME. Per tutte le novità introdotte in Nautilus 3.22 vi rimando al nostro articolo dedicato pubblicato il primo Settembre.

Supporto a Wayland

wayland

Da GNOME 3.20 Wayland è diventato utilizzabile, da allora il supporto è in continuo miglioramento. Il team ha affermato che con GNOME 3.22 l’esperienza con Wayland è  ‘even more polished’, introdotto il supporto ai tablet Wacom, inserita la possibilità di ruotare il display e la tastiera virtuale a schermo.

Cambiamenti in-app:

Questa è una rapida lista di modifiche introdotte alle applicazioni di uso comune:

  • Calendar now features event alarms, redesigned date pickers, and supports drag and drop;
  • Polari can remember and reuse passwords sent to NickServ;
  • Maps uses Mapbox as its map tile service;
  • Dconf-editor has been completely redesigned;
  • Music loads faster, and the album grid has been made responsive;
  • Videos lets you change the playback speed;
  • Boxes gains a clone VM feature;
  • Web has new error pages, an address bar context menu, and keyboard shortcut overlay;

Segnalo infine che con buona probabilità GNOME 3.22 non verrà installato di default su Ubuntu 16.10 “Yakkety Yak”. Per maggiori informazioni potete consultare la pagina Wiki dedicata al desktop environment.

sharing-caring-

Vi ricordiamo infine che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento trattato.

  • PapiasJeronda

    PPA for Ubuntu 16.04?

    • Mi sa che al momento non è previsto per la 16.04, sulla pagina del PPA Staging di GNOME filtrando i file per la 16.04 porta solo la 3.20 mentre per la 16.10 la 3.22.

      • PapiasJeronda

        Allora proverò con i ppa della 16.10.

  • Simone Picciau

    Fantastico!

  • David Gnomo

    Aspetto con ansia il primo commento “gnome fa schifo e non è produttivo”…..Il vero utilizzatore di pc deve avere un desktop brutto, cattivo e con la barra in basso……

    • xD da quando sono passato a linux (nel 2007 con ubuntu 7.10) ho sempre odiato la barra in basso in qualsiasi DE linux, infatti anche se per caso provavo cinnamon o kde, la prima cosa che facevo era spostare la barra in alto

    • Andrej Peribar

      Escludendo il particolare del HUD di Unity che vorrei integrassero Gnome è la migliore integrazione desktop libera e commerciale che ci sia attualmente su un mercato che dovrebbe prevedere molteplici fonti di input.

      Il mondo GNU è semplicemente molto conservatore.

      IMHO

  • Marco Missere

    Non è che con buona probabilità GNOME 3.22 non sarà installato di default su Ubuntu 16.10. Non sarà AFFATTO presente di default.

  • Giovanni

    Ciò che mi stò chiedendo è quando sarà possibile adoperare Wayland al posto di Xorg? Quando si decideranno quelli di NVidia a fare dei driver per wayland?

    • i driver (sia nvidia che open AMD) mi sembra che siano compatibili gia con wayland, anzi inoltre l’unico modo per utilizzare al 100% il sistema optimus dei notebook nvidia, è proprio usare wayland, in quanto xorg non supporta lo switch della gpu in tempo reale senza riavviare il server grafico.

      però non sono sicuro.
      AMD ovviamente funziona visto che ormai ha solo driver open

    • alex

      su gnome puoi già usare wayland senza gran problemi volendo, mancavano solo poche funzioni.

  • roro

    Utilizzando la mia debian testing con gnome 3.21 e driver nvidia , software store mi ha smesso di funzionare anzi addirittura non mi si apre più…..e dire che funzionava bene ed era molto comodo da usare per installare nuovi pacchetti……spero quindi che con il passaggio a gnome 3.22 mi si possa ripristinare il suo funzionamento e mi chiedevo se altri magari hanno avuto il mio stesso problema con la buona serata a tutti;))

  • jboss

    ancora non ho avuto il tempo di provare la 3.22, speriamo che funzioni redshift sotto wayland.

  • jboss

    perchè il regolatore di luminosità in gnome e scattoso?

  • Nicola

    Io uso archlinux è sembrerebbe che è stato rilasciato Gnome 3.22 per Archlinux proprio il 21 settembre. Io con Archlinux usa KDE plasma 5 ma volevo provare gnome 3.22 e ho installato appunto gnome per provarlo ma mi installa ancora la versione precedente, c’è qualche modo per installare gnome 3.22 su Archlinux?

    • alex

      Non ho verificato ma immagino che gnome 3.22 sia in testing. Di solito ci mettono una ventina di giorni a passare sul canale stabile. Se vuoi solo provare gnome tanto vale che ti installi l’attuale versione, l’aggiornamento non credo che stravolga l’esperienza d’uso, oppure aspetti o abiliti i repo di testing.

      • Nicola

        Grazie della risposta, pensavo perché ho visto dei video su youtube di Archlinux con gnome 3.22 ma molto probabilmente è perché hanno una versione di Archlinux testing. Per alcune funzioni sono curioso di provarlo e lo farò quando ci sarà la versione stabile. Io da un lato penso di passare da KDE a Gnome ma aspetto la nuova versione. Io non ero andato su Gnome solo perché mi sembrava più macchinoso e KDE più diretto ma con Docky il problema è risolto e al momento non ci avevo pensato

        • alex

          Io usavo KDE e poi sono passato a Gnome con cui nel complesso mi trovo meglio. Utilizzo però un notebook con schermo da 13, quindi ne apprezo di più l’impostazione minimale che mi lascia più spazio di lavoro. Non uso nemmeno Docky o simili, ma questo dipende dall’abitudine. Gnome non è più macchinoso di KDE, anzi, però KDE mantiene l’impostazione tradizionale e quindi per abitudine ci sitrova subito a proprio agio.

  • talme94

    Ma in soldoni, cos’è flatpak?

No more articles