Linux Lite 3.2 è atteso per il primo giorno del mese di Novembre. Si tratta di una distro pensata per offrire la migliore esperienza di utilizzo a chi non ha mai familiarizzato con Linux.

L’idea è quella di offrire un ambiente simile a Windows in modo da facilitare la vita agli utenti abituati all’OS di casa Microsoft, come confermano le parole rilasciate da Jerry Bezencon, creatore di Linux Lite: “[…]Voglio ricordarvi che la distro è pensata innanzitutto per gli utenti Windows

Linux Lite 3.2 si basa su Debian e Ubuntu, avrà una gestione molto semplice del dual boot, realizzata per consentire di cambiare rapidamente OS agli utenti che desiderano avere anche Windows oppure più di una distro Linux in parallelo.

linux lite 3-2

La beta arriva ad Ottobre

Sebbene, come detto poc’anzi, il rilascio è atteso per il primo di Novembre, per poter provare Linux Lite 3.2 non ci sarà bisogno di aspettare così a lungo. Non è ancora ufficiale, ma per la metà di Ottobre dovrebbe essere rilasciata una beta, una versione non definitiva del nuovo OS.

Non appena verrà rilasciata la beta la proveremo e vi faremo sapere qualcosa di più preciso su questo Linux Lite 3.2!

sharing-caring

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

  • Fabio

    Premesso che è troppo tempo che uso linux ed il parere di un novizio sarebbe più utile, in fondo le cose che sento dire di solito da chi inizia con linux sono “ho scaricato un programma, com’è che non si installa?” e, se è già un po’ più avanzato, “dov’è il disco C?”, e visto che non credo abbiano rifatto il file system, non comprendo l’utilità di queste distro. Ma sarei felice di essere smentito, ovviamente.

    • Sim One

      Ma non è solo quello.
      Io non sono un grande esperto, ma non uso windows dal 2006 se non per quei pochi applicativi di cui ho bisogno.
      Detto questo, secondo me, la differenza tra windows e linux non è solo estetica.
      Io faccio sempre il paragone del viaggio in macchina. Con windows è come prendere il taxi per andare all’aeroporto. Tu non sai che strada farai, non sai dove passerai, non sai nulla, ma sali, paghi e ci arrivi.
      Se invece prendi la patente e usi la tua macchina, è più difficile certo, meno immediato, certo, ma impari, impari a guidare e a scegliere la strada migliore, impari a stare attento, impari ad arrivare dove vuoi come vuoi.
      Ero solo la mia idea.

      • alex

        magari ti stai muovendo per lavoro e fa comodo stare semplicemente dietro sul taxi, a rileggere qualche documento o altro, mentre intanto ti portano dove devi andare…

        Comunque ormai anche con linux non è che servano queste grandi competenze per usarlo, anzi sono ormai molte le distribuzioni user friendly. Vero che se si vuole linux permette di imparare molto di più che utilizzando windows, essendo visibile ed accessibile anche tutto quello che stà sotto al cofano, ma comunque anche con quest’ultimo si può imparare molto volendo 🙂

  • Gabry Dynamo

    Troppe distro Linux tutte uguali… Zorin OS non si pone gli stessi obiettivi di Linux Lite? Perché aumentare ancora di più la frammentazione?

    • Viktor Kopetki

      concordo, tutte energie sprecate. che poi il problema più che l’interfaccia è legata alle funzionalità (RDP, Flash, blablabla)

    • Aster

      linux piuma o lite c’erano prima di zorin os e fatte molto meglio

  • cannella

    Secondo me è assurdo voler replicare windows. Finora ho installato linux mint a molte persone in sostituzione di win. È bastato spiegare loro quelle poche (ma essenziali) differenze fra i due sistemi perché non avessero difficoltà nell’utilizzo. Fine della storia.
    Non ha senso scimmiottare un altro sistema che è radicalmente diverso tramite un’interfaccia simile. Confondi le idee e basta.

    • rico

      Beh, non è che Mint abbia un interfaccia così diversa da windows, specie col DE Cinnamon. Solo che non lo dicono. Linux Lite è pensato per riportare in vita PC vecchi e poco potenti, quelli -se va bene- con XP preinstallato, magari senza Service pack successivi.

      • Infatti, Linux Lite è pensata per questo.

        Di certo non è concepita per somigliare a Windows e infatti sarà l’ennesimo errore di traduzione, visto che in questo articolo sono presenti notizie presi da altri blog ma in lingua inglese.

        Cercando tramite Zio Google ho trovato un articolo (in lingua inglese) che spiega nello specifico che si vuole facilitare l’uso agli utenti fin’ora abituati a Windows, non che assomigli il più possibile a Windows, c’è una differenza.

        L’articolo che ho letto parlava del problema di dual boot gestito da Grub quando si installavano le versioni precedenti di Linux Lite che non rendeva molto facile la vita nell’avere sia Windows che Linux Lite presenti, ora le cose sarebbero migliorate.

        In base al comunicato la versione beta sarà rilasciata il 1° di Novembre e non a metà Ottobre come indicato da LFFL.

        Se gentilmente fosse possibile fornire informazioni più attendibili non sarebbe male, a maggior ragione che ci sono i soliti polemici che prendendo alla lettera quello che viene riportato approfittano per fare casino come al solito.

  • Caterpillar

    altra stronzata di distro che spreca risorse umane

  • Simone

    Un’altra?

  • icos

    Linux non è Win… Inutile cercare di farlo simile, confondi solo le idee. IMHO meglio una distribuzione semplice ed immediata, senza tanti fronzoli e che si concentri su quello che l’utente vuole fare.
    Ma il mondo è bello perché vario, buona fortuna agli sviluppatori.

  • Filippo Capizzi

    Ho appena installato la 3.0 su un PC non datato, ma per un’utenza che ha trovato difficile il passaggio ai Windows 8/10 per colpa dell’interfaccia.

    Mi ha attirato il “motore” di Xenial sotto, la varietà di pacchetti già installati al primo avvio e soprattutto un’interfaccia guidata per gli aggiornamenti.

    Per qualcuno sarà inutile; per quell’utenza, era la distro migliore che potessi installare.

    • Aster

      hai fatto bene lo usavo molto tempo fa insieme a piuma linux forse era la stessa

No more articles