In breve: In questo articolo voglio parlarvi di Zathura, un visualizzatore di documenti PDF, PostScript, DjVu e fumetti.
Di default nelle principali distribuzioni Linux troviamo preinstallato un software dedicato alla visualizzazione di documenti PDF. Zathura, software open source dalle caratteristiche davvero molto interessanti, si fa notare per leggerezza e semplicità d’uso. Zathura è progetto che punta a fornire un leggero visualizzatore di PDF con un’esperienza utente in stile Vim, le keybind sono simili e un utente Vim ci metterà un attimo ad ambientarsi.
zathura
Tra le principali caratteristiche di Zathura troviamo il supporto per plugin di terze parti che ci consentono di visualizzare, ad esempio, PostScript, DjVu e fumetti in formato CBR. Zathura include il supporto per segnalibri, la possibilità di stampare un’intero documento o specifiche pagine, effettuare ricerche all’interno del documento, navigazione dell’indice e sincronizzazione SyncTex in avanti e indietro. Modificare e lavorare su documenti LaTeX  è veramente comodo con questo software.

Ecco a voi una piccola lista di features:

  • supporto per  PDF, Djvu, PostScript e ofrmati comic-book
  • command/search/status bar come in vim
  • numeri di pagina
  • aprire file da un’ app
  • doppio clic per aprire i link
  • numerose opzioni per una personalizzazione completa
  • invert colors (for easy reading)
  • supporto per i segnalibri
  • document reloading on change
  • mostra le informazioni di un documento
  • 3 modalità d’uso: fullscreen (F11), presentazione (F5) e index (Tab)
  • Disponibile su tutte le distro Linux principali

Installazione

Per installare Zathura su Ubuntu aprite il terminale e date:

  • $ sudo apt-get install zathura zathura-djvu zathura-ps zathura-cb

Per saperne di più potete cercare maggiori informazioni nelle pagine del manuale!

  1. $ man zathura
  2. $ man zathurarc

[Fonte]

  • Samael

    Zathura è il mio lettore PDF da un sacco di tempo.
    L’ho sempre usato con estrema soddisfazione. Una delle funzionalità degne di nota è che può cambiare il motore di rendering, permettendo di scegliere tra Poppler e MuPDF. Io lo uso con quest’ultimo.

    Inoltre è meravigliosamente plain text-friendly. Tutta la cronologia dei documenti visitati, con le relative impostazioni risalenti all’ultima apertura del documento (zoom usato, ultima pagina letta, coordinate del testo ecc.) sono tutte registrate in un file INI, in pieno stile UNIX.

    • Aury88

      ottimo, stavo giusto giusto cercando un sostituto per Evince il cui sviluppo sembra essersi fermato (sono anni che dichiarano di voler aggiungere le annotazioni ma al momento, e da anni, ci sono solamente i post-it tra l’altro pieni di bug e scomodissimi da usare)
      l’unica cosa che mi trattiene è la funzionalità inverti colori di Evince (utilissimo per me che sto ore davanti al pc a leggere)…c’è qualcosa del genere su Zathura?
      com’è a velocità di caricamento delle pagine? Evince se vado velocemente avanti ci mette anche qualche secondo prima di mostrare il contenuto delle pagine :-/

      • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

        Ditemi che non sono l’unico ad usare Foxit Reader… (non mi dite male per quello che ho fatto ahahah)

        • Aury88

          è un buon prodotto ma mi sembra di capire sia closed source …la mia politica è di evitare di installare software closedsource se non è indispensabile.
          senza considerare che, da quello che ho capito, la versione per linux è fortemente limitata in termini di features…ha solo qualcosina in più per la visualizzazione e commenti collaborativi e qualcosina per la protezione del documento…cose che non uso o integrabili con tool online (dropbox permette di commentare i pdf se non vado errato e da li posso gestire la politica di accesso al file)

          • Ansem The Seeker Of Darkness

            Per uno studente evidenziare e inserire note nei PDF è fondamentale.
            Foxit credo su linux sia l’unico a farlo in maniera decente. Ne avevo trovato un altro che lo faceva, ma creando un file invisibile nella cartella, non salvandolo nel PDF

          • Aury88

            per quello usavo evince…funzionava male ma si poteva usare. non modificava il pdf originale (che per me è una cosa positiva) ma aggiungeva nella cartella del pdf un file che veniva letto in automatico da evince.
            Ps: mi sono potuto laureare nonostante inserissi pochissime o nessuna nota sui documenti pdf 😛

          • Samael

            Stavo leggendo nella documentazione di KDE che Okular supporta le annotazioni.
            Le avete provate?
            Lo chiedo giusto per curiosità, eh. Non c’è vena polemica, anche perché io di quelle cose non ne faccio uso.

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            Ciao Samael,
            posso confermare che Okular salva le annotazioni sia in locale che su PDF, l’ho provato io stesso su KDE neon 🙂 Per quanto riguarda Evince non so dirti, non l’ho mai usato, sempre disinstallato è sostituto con Sumatra PDF xD

            Buona giornata!

          • Aury88

            si, in effetti è un altro pdf non “un file” generico. praticamente se aggiungi delle annotazioni sei costretto o a buttare tutto o a salvare una copia. comunque sia il file originale mi ricordavo che non veniva toccato che è infatti quello che succede quando salvi una copia.

            gli applicativi KDE non li ho mai provati più di tanto…dover scaricare centinaia di MB prima di poterli installare sul pc (ambiente GTK) mi ha sempre trattenuto dal farlo

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            Infatti io uso Okular solo se mi trovo con Kubuntu o altro. Ho sentito però che con KDE Frameworks 5 la situazione migliorerà, gli sviluppatori hanno intenzione di “diminuire le dipendenze” di ogni applicazione scritta in Qt.
            Buon pomeriggio!

          • Aury88

            confermo quanto hai sentito. ed è il motivo infatti per cui sono entusiasta di questo nuovo framework 😉
            un’altra cosa, quando uscirà ubuntu personal il framework kde dovrebbe essere supportato di default…quindi non avrei più scuse (e mi sa segnerà il definitivo abbandono per me dell’ambiente gnome) xD

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            Spero la stessa cosa per me xD Sarà un mio pallino fisso nella testa, ma le Qt mi sono sempre sembrate migliori delle GTK (vedesi Openshot e Kdenlive), in più KDE ha delle opzioni e delle chicche che GNOME 3 non ha e non vuole avere 🙁
            Per curiosità, ma cosa intendi per “Ubuntu personal”? Io fino ad ora pensavo che KDE Frameworks 5 fosse già stato adottato da Kubuntu, visto che sapevo che fosse parte integrante di Plasma :-/
            Purtroppo non so molto su questa cose xD

          • S

            Mi scuso per essere ripetitivo ma okular è fantastico per le annotazioni e sottolineature. Non posso proprio farne a meno. Chissene delle dipendenze! Quei problemi li lascio agli utenti con window manager 😀
            Provatelo questo okular!
            Dal canto mio ho la speranza che diventi come krita e si stacchi da kde per diventare più cross-DE

          • Ansem The Seeker Of Darkness

            L’ho provato, e ha un grosso problema :non va a modificare il PDf originale, va invece a creare un secondo file nascosto.
            Ora non so se è cambiato, ma quando ci guardai io era così.
            In ogni caso su Linux purtroppo rimane l’assenza di onenote, software per me fantastico e fondamentale per qualsiasi studente!

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            Ciao Aury88,
            so purtroppo che Foxit Reader è closed-source. Io uso Debian proprio per la sua politica: fare una distribuzione open-source al 100% ma non evitare anche l’installazione di programmi proprietari se non puramente necessario 🙂 Purtroppo non posso sostituirlo con Atril perché Foxit (anche se limitato su Linux) ha alcune funzionalità che mi servono per forza :-/
            P.S: Preferisco le soluzione “offline”. Personalmente non mi piace fare questo genere di operazioni con servizi tipo Dropbox, sono fatto così °L°

            Buona giornata!

          • Aury88

            mah…io dropbox lo uso il 90% delle volte offline…e visto che il rischio da studente di ritrovarmi senza portatile (un incidente, la batteria scarica ecc ecc) ho sempre trovato fondamentale avere le copie in rete…visto anche sopratutto che la gestione di dropbox da ubuntu è identica alla gestione di una qualsiasi cartella 😉
            che funzionalità mancano che solo Foxit da?

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            Adesso non saprei dirti, tipo: annotazioni, passwords, evidenziatura, conversione ecc. Sicuramente ci saranno delle alternative migliori, questo non lo metto in dubbio 🙂 Comunque non ho necessità di avere i file sempre disponibili ovunque (almeno per il momento), visto che tanto la mia connessione carica 0,8 kb/s xD Poi sono anche paranoico io che ho paura che qualcuno mi freghi la password dell’account e perda così tutti i miei dati o, peggio, che qualcuno riesca a leggerli xD
            Buon pomeriggio 😀

        • Samael

          Figurati, per me puoi usare anche Adobe Reader. xD
          L’importante è che tu ti ci trovi bene.

          Io ho scelto Zathura perché ho un desktop minimale (dwm) e volevo un lettore PDF semplice, con i keybind simili a vi e controllabile da tastiera.

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            Io l’ho scelto solo per le funzionalità. Pensavo di sostituire Foxit con Atril ma, per adesso, gli mancano alcune cose che mi servono :-/
            Forse lo sostituirò con Master PDF Editor ma, purtroppo, anche quest’ultimo è closed source 🙁
            P.S: Non userò mai quello schifo di Adobe Reader xD Avrò 13 anni ma non sono così scemo xD Comunque io non riuscirei mai ad utilizzare DWM, trovo scomodissimi tutti i tiling window managers! Per ora JWM mi basta e avanza 😀

            Buona giornata Samael!

          • Samael

            JWM è stata una di quelle cose che mi sono sempre promesso di provare, ma che non ho mai fatto. Lo stesso dicasi per IceWM.
            Oggi ormai sono troppo pigro per cambiare: ho troppe personalizzazioni e regole che ho messo su dwm; senza contare che l’idea di tornare ad usare il mouse non mi garba, specie considerando che non uso nemmeno un file manager perché faccio tutto da urxvt.

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            L’importante è che ti trovi comodo tu ad usare il pc. Però usare urxvt mi sembra esagerato xD Sei proprio un maniaco degli ambienti UNIX puri al 100% eh? Come ti invidio, io non riesco a fare nulla senza mouse… 🙁
            Buon pomeriggio!

        • Ansem The Seeker Of Darkness

          tranquillo, foxit è il mio preferito 😉

        • Aster

          io lo sostituito con sumatra pdf su windows quei pochi casi che lo uso

      • Samael

        Allora, per la questione colori, sì.
        Come descritto nel man Ctrl+i inverte i colori.

        In aggiunta puoi provare anche a cambiarli in $HOME/.config/zathura/zathurarc:

        set recolor true
        set recolor_darkcolor #COLORE
        set recolor_lightcolor #COLORE

        Per quanto riguarda la velocità, quello spesso dipende da Poppler che a qualità di codice (e anche di font rendering) sta messo decisamente male.
        Prova ad usare MuPDF come back-end. Dovrebbe essere più veloce.

  • Ansem The Seeker Of Darkness

    E di nuovo un lettore PDF che non permette di usare note o evidenziare.
    Imho il migliore rimane Foxit Reader sia su windows che su Linux.
    Per linux per quanto abbia provato nessun lettore PDF mi ha mai soddisfatto, e da studente è uno dei motivi per cui non ho mai fatto il passaggio a linux, oltre all’assenza di MS office

    • Samael

      La parte relativa alle annotazioni sta venendo sviluppata in libzathura in un trunk apposito, ma non sarà usabile per un bel po’.
      Tieni conto che è un lettore minimale fatto per persone che vogliono soluzioni minimali, quindi funzionalità extra di questo tipo sono spesso sviluppate a rilento e/o comunque tenendo sempre a freno possibili implementazioni inutilmente bloat.

      Di conseguenza, se cerchi lettori alla Foxit Reader, Zathura non fa di certo al caso tuo.

      • Ansem The Seeker Of Darkness

        Il problema è che su linux di lettori pdf essenziali ce ne sono già, e anche ottimi.
        Che senso ha svilupparne il decimo, quando invece ce n’è solo uno che permette di avere funzioni avanzate che su windows ci sono da anni?
        Foxit ad ora su linux è l’unico con cui si può evidenziare ed inserire note, e mi pare che l’aggiornamento sia arrivato di recente comunque.

        • Samael

          Per due motivi: il primo è che è un software nato per le esigenze di uno sviluppatore; quindi l’ha sviluppato secondo ciò che serve principalmente a lui.
          Il secondo è che nessuno di quei lettori minimali alternativi fa ciò che fa zathura: permettere un cambio di render, essere completamente plain text, fornire un ambiente in stile vi, supportare CUPS per la stampa ed essere espandibile tramite plugin in modo da mantenere il minimalismo permettendo comunque di estendere il supporto ad altri formati, se necessario.

          Te l’ho già detto: zathura è uno strumento nato per un target specifico di persone.
          Ciò che tu stai cercando è coperto da altre soluzioni come Evince e Okular, ed entrambi hanno le due funzioni che cerchi.

          Se poi tu vuoi usare zathura e vuoi necessariamente quelle funzioni, oh: il codice è open source. Modificalo e manda un pull request. Se la tua soluzione corrisponderà ai canoni del progetto sono sicuro che verrà accettata.

    • Aster

      era il migliore ora troppa pubblicità invasiva,meglio sumatra pdf su windows

      • Ansem The Seeker Of Darkness

        Lo provo oggi pomeriggio, grazie!

        • Aster

          non te ne pentirai se non ricordo male e anche open source e pesa come una piuma

      • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

        Ciao Aster,
        se non erro solo la versione Phantom ha le pubblicità. Inoltre da quel che ricordo su Foxit Reader, nelle impostazioni, è possibile disattivarla 🙂

        Buona giornata!

        • Aster

          grazie per il feedback,a dire il vero lo abbandonato da anni quel poche volte di windows uso sumatra pdf

          • IlTizioCheNonVuoleRegistrarsi

            Concordo, ottimo Sumatra come lettore, specialmente per la sua leggerezza!

  • Viktor Kopetki

    esiste un lettore pdf che permetta di eliminare, aggiungere, spostare pagine? grazie

    • Aster

      master pdf pro per linux e gratis

    • lucapas

      Io uso PDF-Shuffler, un po’ vecchiotto ma fa ottimamente il suo lavoro.

  • ctretre

    Cercavo qualche lettore di EPUB leggero in GTK (atril si porta tutto MATE, FBReader e Calibre sono in Qt), non capisco se il plugin per Zathura funziona o meno!
    Ci sono alternative a Firefox con plugin?

    • Samael

      In che senso non sai se funziona? Non riesci ad aprire gli epub? Nel PKGBUILD su AUR pare che richieda Calibre, ma in un commento leggo che serve solo in fase di compilazione.

      h t t p s : // aur . archlinux . org/packages/zathura-epub-git/

      • ctretre

        Volevo sapere se fosse già uscito dalla fase di sviluppo, se devo installare calibre per il momento resto con firefox, non saprei come aiutare gli sviluppatori. Grazie!

        • Samael

          Uhm, prova questo: h t t p s : // github . com/N8Fear/zathura-epub-mupdf
          Non richiede calibre, però vuole che usi Zathura con MuPDF come back-end.

          Fbreader comunque mi pare di capire che abbia doppia UI, sia gtk che qt.

  • Box2Tux

    Dovreste fare una recensione di codeanywhere ottimo editore cloud che ti da un container in cui sviluppare in vari linguaggi.
    È molto comodo

No more articles