In breve: Rclone è un tool molto utile che permette di sincronizzare rapidamente i propri file su diversi servizi cloud.

Ci sono tool funzionanti da riga di comando che permettono di sincronizzare facilmente i propri file col servizio cloud preferito (Dropbox, Google Drive e così via). Essi però supportano quasi sempre un solo servizio. Ad esempio Grive2 è pensato per Google Drive, ma posso citare anche Dropbox Uploader o Yandex.disk.

Come fare per sincronizzare file e cartelle fra più cloud services? Potete provare Rclone.

Rclone

rclone

Rclone vi permette di sincronizzare file tra i seguenti servizi: Google Drive, Google Cloud Storage, Dropbox, Microsoft One Drive, Amazon S3, Amazon Drive, Openstack Swift / Rackspace cloud files / Memset Memstore, Hubic, Yandex Disk, e Backblaze B2.
La sincronizzazione è permessa sia tra pc e server (quindi upload dei vostri file) sia tra i servizi stessi, per un’interessante funzione di backup.

Questo tool è utile non solo per un backup multiplo ma anche per quei casi in cui non è presente un client ufficiale di riferimento (vedi Google Drive o Microsoft One Drive su Linux).
La sincronizzazione avviene on demand, è infatti necessario dare il comando via terminale (o usando uno script) per inizializzare la procedura di sincronizzazione di uno o più file.
Oltre alla sincronizzazione Rclone vi permette anche di visualizzare e operare sui vostri file presenti nel cloud: è possibile eliminarli, rinominarli o crearne di nuovi.
Sono presenti anche alcune opzioni per limitare la banda massima da dedicare all’upload dei propri file, connection timeout e molto altro, trovate maggiori informazioni QUI.
Rclone funziona molto bene, per caricare 141 MB (52 file) su Google Drive sono serviti 23 secondi, copiare la cartella da Drive su Dropbox ha richiesto 40 secondi. Chiaramente la velocità dipende non solo dal software ma anche soprattutto dalla linea oltre che dal carico dei server.

In ultimo vi lascio un una piccola lista di funzioni di questo software, che è disponibile su Linux, Windows, Mac, FreeBSD, NetBSD, OpenBSD, Plan 9 e Solaris:

  • MD5/SHA1 hashes checked at all times for file integrity;
  • timestamps preserved on files;
  • partial syncs supported on a whole file basis;
  • copy mode to just copy new/changed files;
  • sync (one way) mode to make a directory identical;
  • check mode to check for file hash equality;
  • can sync to and from network, eg two different cloud accounts;

 

Download Rclone | Trovate il codice sorgente sulla pagina di GitHub | Per un guida all’installazione potete consultare questa pagina.

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento.

No more articles