In breve: Firefox 49 per Linux supporterà lo streaming senza plugin su Netflix e Amazon Video.

Mozilla sta appoggiando il concetto di browser plugin-free. Netflix e Amazon Video potranno essere visti senza l’uso di software di terzi parti dalla prossima versione di Firefox, Mozilla Firefox 49.
Gli sviluppatori di Mozilla prevedono di integrare Google Widevine CDM in Firefox 49 per Linux consentendo così a tutti gli utenti Linux di poter finalmente usufruire dei suddetti servizi senza dover  combattere con plugin di terze parti.
Non solo Firefox sarà presto plugin-free, tutto il mondo dello streaming online si sta muovendo (seppur lentamente) verso HTML5 abbandonando così i pachidermi Adobe Flash, Microsoft Silverlight etc. Ad oggi, va detto, diversi siti li utilizzano e molti servizi devono ancora lasciarseli alle spalle ma possiamo affermare con una certa sicurezza che i plugin apparterranno al passato molto presto.

L’interfaccia NPAPI e l’addio ai plugin.

google-widevine Firefox 49

La principale motivazione a conferma di quanto detto poco sopra è data dal fatto che i browser presto rimuoveranno il supporto al cosiddetto NPAPI plugin, senza il quale i browser non riconosceranno più i plugin pertanto non saranno più utilizzabili dai siti internet.

C’è stato un gran vociare riguardo l’eliminazione dell’interfaccia NPAPI che è attualmente supportata da tutte le versioni di Firefox per permettere il funzionamente delle tecnologie di terzi. Il futuro comunque è scritto, Google ha già eliminato tale interfaccia da Chrome 45 e Mozilla seguirà a ruota.

Il vantaggio di Chrome, che va sottolineato, è dato dal fatto che ha un plugin nativo per supportare Flash quindi la rimozione dell’interfaccia NPAPI non pregiudica il funzionamento dei siti internet mentre rimuovendola da Firefox non ci sarà alcun modo per vedere un contenuto che richiede Flash. Questo comunque vale solo per Flash, Silverlight e altri plugin non sono più supportati da Chrome 45.

Gli utenti Firefox che usano Windows e Mac possono già vedere contenuti in HTML5 (Mozilla ha implementato due moduli CDM su Windows e uno su Mac). Linux come sempre insegue e Google Widevine CDM sarà implementato a partire da Firefox 49.

Gli utenti che non vorranno utilizzare Widevine potranno disabilitarlo dalla pagina about:addons, oppure potranno disabilitare il DRM impedendo di fatto il caricamento di Widevine (andando su about:preferences#content).

Vi ricordiamo infine che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

Qui potrete trovare le varie notizie da noi riportate sul blog. È possibile, inoltre, commentare, condividere e creare spunti di discussione inerenti l’argomento

 

  • mik mega linux

    …era ora…

  • Finalmente. Basta con queste rotture dei plugin, oltretutto Flash faceva andare a mille pure il processore, anche se a riguardo si può fare ancora qualcosa.
    Per il resto anche Silverlight aveva rotto quanto basta.

  • rico

    Non è che Linux “insegue”, è che c’è una forte resistenza degli utenti a implementare nativamente il supporto ai DRM di Netflix e Amazon, del tutto opposti ad una filosofia Open Source. Mentre i plugin attuali vanno messi per scelta, non obbligo.

    • si ma secondo me questa filosofia va messa anche un po da parte, se si vuole firefox privo di DRM c’è la versione apposita fornita da mozilla priva di ogni DRM.
      insomma un po come la storia dei driver video, io sinceramente preferisco avere dei driver che sfruttano al meglio la mia gpu, che tengano temperature basse e che mi garantiscono stabilità, se poi questi sono open, tanto meglio, ma se non sono open me ne faccio una ragione

    • abral

      Fortunatamente il plugin DRM non viene attivato né scaricato di default a meno che l’utente non decida di farlo

  • laodoco

    Chrome, a quanto ho capito, bloccherà con un bottone i video flash lasciando all’utente la possibilità di attivarli; invece Firefox sarà Flash-free.

    • Fighi Blue

      ma su chrome già questo si può fare (io ho impostato il blocco ai contenuti in flash, oltre a tenere sempre disabilitato il pulgin)

  • Ansem The Seeker Of Darkness

    Rimane il problema che firefox permette di vedere netflix al massimo a 720p!
    Ad oggi l’unico browser che supporta risoluzione maggiori è edge 🙁

    • Matteo Martinelli

      E safari!

      • Ansem The Seeker Of Darkness

        Da utente Windows non l’ho mai nemmeno preso in considerazione 🙁 non ne avevo idea

    • abral

      Non ci sono motivazioni tecniche dietro questa cosa, è Netflix che ha deciso di servire 1080p solo per utenti Edge.

      • Filippo Capizzi

        Sul PC io uso l’applicazione omonima per Windows, ma come faccio a controllare che sia a 720 o 1080?

  • g cong

    finalmente potrò usare Firefox anche per vedere Netflix, ottimo!

  • Maurizio Tosetti

    Appena aggiornato a Firefox 48, e ho preso una doccia fredda . I filmati su Youtube si bloccano a 1080p. 🙁 Ho un Intel core duo del 2008 4gb di ram con Linux Mint 17. Conviene aspettare la versione 49 oppure eliminare Firefox standard e installare la versione ESR ?

No more articles