Arma 3 Linux beta si aggiorna, ecco le novità!

2
139
Arma 3

Molti di voi conosceranno il videogame Arma 3, uno sparatutto tattico open world sviluppato dalla casa produttrice Ceca Bohemia Interactive e reso disponibile per Windows nel Settembre 2013.

A partire dallo scorso anno sono iniziati i lavori per il porting di questo videogame anche nel mondo del pinguino e su Mac. Non stiamo dunque parlando di una soluzione nativa ma di un vero e proprio porting ad opera di un team esterno alla software house.

Nel corso dei mesi si sono succedute diverse versioni Alpha e Beta e, proprio in questi ultimi giorni, è stata rilasciata una nuova versione beta, più precisamente la 1.58.

Arma 3

Tra le diverse novità introdotte, troviamo la presenza del BattlEye anti-cheat, finalmente attivo anche su Linux, seguito dall’aggiunta dell’Apex control e da altre diverse aggiunte, fra cui skin, armi e mezzi.

Per il changelog completo, davvero molto corposo, vi rimandiamo alla pagina ufficiale, mentre di seguito vi segnaliamo solo alcune delle novità introdotte.

  • Added: An Arma 3 Apex control preset is now available for weapon switching and commanding of units
  • Added: Phase 2 of the Difficulty Overhaul is now implemented
  • Added: Action Menu Streamlining for weapon switching
  • Added: An ability to block the use of the free camera in the Virtual Spectator
  • Added: An ability to disable the focus info box in the Virtual Spectator

Vi segnaliamo, inoltre, che alcuni utenti stanno riscontrando diversi problemi relative alle opzioni delle texture, in quanto non sembra essere possibile scegliere il livello di qualità delle texture desiderato.

Di default il gioco dovrebbe comunque impostarsi su un valore basso, un vero peccato non poter sfruttare al massimo la grafica offerta da questo videogame.

Qualcuno di voi ha aggiornato Arma 3 all’ultima beta ed ha riscontrato questo problema? Fateci sapere la vostra opinione nei commenti!

Vi ricordiamo che seguirci è molto semplice: tramite la pagina Facebook ufficiale, tramite il nostro canale notizie Telegram e la nostra pagina Google Plus.

[Fonte]