In breve: oggi vogliamo fornirvi alcune novità circa i prossimi aggiornamenti di Ubuntu Touch, l’OTA 12 è ormai pronta e gli sviluppatori si stanno concentrando sul prossimo major update.

Come comunicato da Łukasz Zemczak nell’annuncio rilasciato poche ore fa la fase di test dell’OTA 12 è ormai superata e tutto è andato secondo i piani. Non sono sorte problematiche degne di nota su alcun device, ci sono solo piccole cose da sistemare sul Meizu PRO 5 e sul BQ Aquaris M10. La fase di roll-out inizierà Giovedi’ prossimo, 20 Luglio. Non appena l’OTA sarà rilasciata vi forniremo tutte le novità del caso e maggiori informazioni circa le nuove funzionalità introdotte e i bug corretti.

OTA 13.

I devs hanno iniziato a lavorare sull’OTA 13 che sarà un aggiornamento incentrato sul bug fixing. Per esempio verrà ampiamente modificato Libertine. Sarà introdotto Mir 0.23.3, un nuovo indicatore per la batteria e libhybris. Sul’OTA 13 si sa ancora poco, ma, anche in questo caso, vi terremo costantemente aggiornati.

lukas zemczak - ota 12

L’ultimo punto toccato da Zemczak nell’annuncio è abbastanza interessante, ecco le sue parole:

L’ultimo argomento di cui vorrei parlarvi è il concetto di comunicazione. Sappiamo che molti di voi vorrebbero saperne di più su quanto stiamo facendo. Cercheremo di essere più trasparenti e di condividere il più possibile i nostri piani di lavoro ma è davvero difficile perchè le priorità e le cose su cui ci focalizziamo cambiano costantemente e non vorremmo che qualcuno si ‘arrabbi’ vedendo una feature respinta dopo essere stata approvata.

  • Pingback: Ubuntu touch: l’OTA 12 arriva Giovedi’ prossimo. | Aggregatore GNU/Linux e dintorni()

  • Massimo A. Carofano

    Ho provato a dare un’occhiata a MIR su Launchpad, ero curioso di vedere in quanti ci stanno lavorando dietro..O perlomeno in quanti ci danno un’occhiata..Spero vivamente che ci sia un boost nei prossimi mesi…Altrimenti neanche con Ubuntu 18.04 ci sarà Mir stabile…

    • Aury88

      come lo deduci scusa?
      come fai a valutare la stabilità di un programma semplicemente dal numero di sviluppatori? non servirebbe quanto meno sapere a che punto è lo sviluppo del programma?
      da quello che ho capito mir è per lo più stabile (tanto è vero che sono ormai quasi due anni che viene utilizzato regolarmente su smartphone UT), i problemi semmai sono a livello di xmir+snapp (per problemi di confinamento degli applicativi x ) e di unity8 in odalità desk a cui mancano tutt’ora alcune delle funzioni basilari per desk.

      • Massimo A. Carofano

        Seguo lo sviluppo di aububtu Touch su Nexus 4 (acquistato usato apposta), provando la “convergenza” mi son reso conto che aprire un’app ci mette molto tempo..quindi ho provato ad installare una sessione di Unity 8 con MIR su pc Ubuntu 16.04..Non cambia nulla, anzi N4 collegato con la SlimPort è più reattivo..

        • Kokusho

          si, infatti per ovviare a questo credo vogliano portare le app principali da qml a qt/c++ spero lo facciano presto

          • Massimo A. Carofano

            Grazie della risposta, lo spero!
            Anche perché non mi sembra normale che per entrare nel menu “Impostazioni” ci metta diversi secondi. Capirei entrare in app terze, ma la navigazione nelle app di sistema dovrebbe esser fulminea se si vuole giocare alla pari con Android ed iOS.

          • Aury88

            Mir non centra nulla con la velocità di caricamento di menu o app…non è un problema di freeze grafico o di lag o di sfarfallii dello schermo o di crash dell’interfaccia ecc, ma di programmi/funzioni lenti ad avviarsi. quello che descrivi sembra quindi essere un problema noto di lentezza nel caricamento dei componenti del UI toolkit …problema che si sta già affrontando e dovrebbe portare a un qualche miglioramento si spera e se tutto va bene entro fine 2016 e che consiste nel riscrivere in c++ ed ottimizzando il codice dei tool più pesanti e chiamati più frequentememente dalle app

          • Aury88

            se fosse questo il problema non centra nulla Mir ma il toolkit.
            non sono le app a venire riscritte ma il toolkit che viene chiamato dalle varie app e che, se fosse riscritto in c++, dovrebbe diventare tra le altre cose più reattivo (altri vantaggi sarebbero minori consumi di ram, batteria…).
            questa riscrittura è prevista per i componenti del toolkit più diffusi e pesanti entro fine 2016 se tutto va bene .

        • Aury88

          che app hai provato ad aprire?

  • fabrizio columbano

    Finora neanche l’ombra ?

No more articles