Dopo le novità di ieri arrivano altre notizie da parte di Marius Gripsgård, capo di UBPorts: è al lavoro anche sul Nexus 6

RIEPILOGO: Nelle prossime settimane, attorno al 23 Luglio salvo contrattempi, è atteso un grosso update per gli smartphone OnePlus One, Fairphone 2, e Nexus 5 che introdurrà numerose novità, come vi ho spiegato nell’articolo di ieri.

Intanto che aspettiamo il 23 Luglio per capire se effettivamente UB Touch sarà utilizzabile nella vita di tutti i giorni anche su telefoni non supportati ufficialmente possiamo dirvi già da adesso che il Nexus 6 entra a far parte ufficialmente della famiglia degli Ubuntu Phone. Come potete vedere sulla pagina GOOGLE+ di Gripsgård, il device ha già a bordo Ubuntu Touch e la foto caricata sul social, che vi riporto sotto, lo testimonia.
Nexus6

-“Lo sviluppo su Nexus 6 è ancora agli albori, mancano ancora numerose funzionalità tra cui il Wi-Fi, il Bluetooth, il suono e molto altro. Mi aspetto pero’ di lavorare molto sul dispositivo e di introdurre le funzionalità sopra citate a breve.“- queste le parole di Gripsgård.

Lo sviluppo del Nexus 6 (codename shamu) puo’ essere monitorato sul sito di UBPorts nella pagina a esso dedicata, che trovate qui. Insomma periodo di lavoro per Gripsgård e il suo team, noi non possiamo far altro che tenervi aggiornati!

  • Marco Persy

    ma perché rilasciare un firmware che, per quanto acerbo, non ha manco il wifi funzionante? cos’è questa fretta se poi non posso usare il device?

    • gabriele tesio

      Così chi vuole aiutare a testarlo/svilupparlo può scaricare la versione sulla quale si sta lavorando?

      • Marco Persy

        ma testare cosa se non funziona? lo rilascino come private beta! fai le public beta per mostrare cosa hai fatto “in più”della versione precedente, non in meno.

  • Box2Tux

    Vi seguo da tre anni, ma…state esagerando con la pubblicità. Capisco che dobbiate recuperare almeno i soldi del l’hosting/dominio, però in un articolo di 100/200 parole è un po’ troppa

    • gabriele tesio

      Puoi sempre usare adblock, tra l’altro sul sito di adblock c’è una pagina con alcune regole su come gestire la pubblicità di un sito, che se segui il tuo sito viene messo nella whitelist e quindi le pubblicità appaiono anche agli utenti di adblock

      • Box2Tux

        Lo so. E lo uso sui siti che esagerano. Però, su lffl non mi va.
        Li seguo da tanto, e non voglio.
        Questo non significa che non esagerano comunque.
        Mantenere un sito costa tempo e denaro, lo capisco.

        • gabriele tesio

          certo, io gli consiglierei di seguire le regole che quelli di adblock propongono, secondo me è un buon compromesso, magari il guadagno per utente è minore, essendoci meno pubblicità, ma credo sia equilibrato dal fatto che vengono mostrati a più persone.

No more articles