Come vi avevamo preventivato due giorni fa, trovate qui il nostro articolo, il team di Skype aveva promesso grosse novità in ambito Linux.

In queste ore, attraverso un post sul blog ufficiale, è stato annunciato il rilascio di Skype For Linux Alpha.

L’applicazione precedente viene quindi abbandonata, anche se in realtà lo è già da tempo: manca di tantissime funzioni presenti nel client Windows, tra cui, per fare un esempio, le chiamate di gruppo, oltre ad essere un’applicazione 32-bit only. Non viene aggiornata da due anni, è in uno stato di abandonware.

Questo nuovo client, in sostanza una web app, rispetto a quello precedente, come detto ormai obsoleto, fa uso della nuova interfaccia Skype UI, ma soprattutto della più aggiornata infrastruttura per le comunicazioni, che si appoggia sulle API WebRTC.
WebRTC, il cui sviluppo è stato portato avanti da Google, aggiunge ai browser funzionalità come chiamate, videochiamate e file sharing. Questa tecnologia è stata implementata in quasi tutti browser più famosi, e viene usata, ad esempio, in Firefox per l’estensione nota come “Hello“.

skype client linux
Il programma, essendo in alpha, è ovviamente acerbo e al momento permette solamente di fare chiamate verso tutti gli altri client, ad eccezione della versioni precedenti per Linux.

A oggi questa è una mini lista di problemi / cose che mancano:

  • non è possibile effettuare chiamate verso utenti con versioni di Skype per Linux precedenti alla 4.3.0.37;
  • non è possibile effettuare videochiamate singole né di gruppo;
  • Non c’è il supporto per Linux a 32 bit.

Questa invece è una lista di funzioni attualmente presenti:

  • Instant messaging;
  • Chiamate, in due o a gruppi di più persone;
  • Aggiungere contatti;
  • Usare le emoticon.

Skype, tuttavia, promette che “nuove funzionalità arriveranno in futuro”. Potrete scaricare il nuovo client Skype per Linux in stato alpha sotto forma di pacchetto .deb o .rpm a 64 bit, direttamente dalla pagina dell’annuncio.

Per replicare le funzioni garantite dall’implementazione della tecnologia ORTC su Edge, che rende superflua l’installazione di plugin per l’uso di Skype For Web, il team di Skype ha annunciato che, sempre sulla base di WebRTC, è stata messa disposizione la soluzione di comunicazione mediata dal browser anche per Chrome su Linux e ChromeOS.

A voi utenti è stato chiesto di testare queste novità e di inviare dei feedback al team, usando Facebook, Twitter o il sito internet di Skype, per aiutarli a migliorare i servizi e correggere eventuali errori.

Non posso far altro che lasciarvi con il link per il download.

[Fonte]

  • Pingback: Skype annuncia un nuovo client per Linux! | Aggregatore GNU/Linux e dintorni()

  • Fabio

    Scusate la tontaggine, ma non capisco il senso della frase “il team di Skype ha
    annunciato che, sempre sulla base di WebRTC, è stata messa disposizione
    la soluzione di comunicazione mediata dal browser anche per Chrome su
    Linux e ChromeOS”. Che SkypeWeb ora funziona su Chrome per linux?

    • altermetax

      Credo di sì. Però credo che funzionasse anche prima…

      • Fabio

        Ho provato, da Chrome/Chromium funziona, da Firefox no… non ne capisco il motivo, se fai un sito web fallo che funzioni con tutti i browser.

        • loki

          probabilmente userà qualche porcata di drm per cui con firefox non funziona

          • Samael

            Nessun DRM.
            Semplicemente per il momento a parte Edge non ci sono browser che supportino decentemente ORTC.
            Adesso Microsoft pare ne stia replicando le funzionalità, probabilmente usando le PeerConnection API, in modo da supportare via via gli altri browser.
            Naturalmente ha cominciato a lavorare su Chrome perché così in un colpo solo può supportare ChromeOS e Linux; quest’ultimo sia lato browser e sia lato Electron per la webapp.
            WebRTC ancora non è implementato integralmente da nessuno, quindi il supporto va aggiunto singolarmente.

        • Samael

          Vattela a prendere con gli sviluppatori dei browser, che non hanno ancora implementato completamente WebRTC.

        • lucapas

          No Firefox no party! Almeno per me … 😀

          • Fabio

            Io invece penso che uno deve usare i mezzi che gli permettono di fare quel di cui ha bisogno. Preferisco software open, ma se devo fare una cosa che questo non mi permette di fare uso senza problemi anche il closed.
            Ciao

  • Mi sembra una presa per i fondelli. È un Alpha…
    Quindi non è un rilascio stabile. Ma che schifo… allora la notizia è inutile.
    Meglio specificare nel titolo dell’articolo che è una versione Alpha anziché prendere in giro tutti quanti.

    • altermetax

      Non è una presa in giro, uscirà dalla alpha, diventerà stabile. L’articolo dice solo che il client è stato annunciato, non parla di versioni stabili.

    • Rehdon Lofgeornost

      Ti sembrerà incredibile, ma prima di arrivare a una versione stabile o anche a una beta si deve passare per un alpha o addirittura prototipi ancora più instabili! 🙂 E si annuncia il rilascio di queste versioni anche perché serve a raccogliere bug report e altro feedback utile per migliorare l’applicazione.

      A me la notizia fa molto piacere perché era una limitazione che sentivo parecchio per motivi di lavoro, quindi ottimo che ci sia già una versione alpha, spero si arrivi presto a una versione stabile e full featured.

      • So benissimo come avviene il rilascio di un software, non sono mica nato ieri.
        Il mio commento era volto ad un mio disappunto personale, a maggior ragione che l’ultima versione stabile era più di due anni fa e in tutto questo tempo si poteva benissimo lavorare meglio.
        Invece come al solito Microsoft ha dato prova per l’ennesima volta di essere poco lungimirante e la mancanza di efficienza da parte del loro staff è evidente.
        Basta anche solo vedere come rispondono alle pagine ufficiali sui social, da dementi.

        • Rehdon Lofgeornost

          Abbi pazienza, prendevo un po’ in giro la tua impazienza, per il resto sono d’accordo sono d’accordo con te. Però diciamoci la verità: temevo che ormai di versioni aggiornate per Linux non ne avrebbero più fatte, quindi questa è comunque una buona notizia.

  • jerrino77

    Scusate, ma è “estensione” e non “estenzione”

  • Calende Greche

    @lffl-staff – Possibile che per leggere un commento, uno debba scorrersi tutto l’ articolo e tutti i commenti perché il link de ”Ultimi Commenti” non funziona? Calende greche. -.-”’

No more articles