In breve: Uno dei migliori ‘photo software’ per Linux, digiKam riceve una nuova release dopo ben due anni!

digiKam è un software open source per la gestione delle proprie fotografie, disponibile per Linux, Windows, e Mac OS X. Pensato per guardare, editare, organizzare, inserire tag e condividere le proprie immagini è uno dei software migliori che possiate scegliere in ambiente GNU/Linux.

Questa nuova versione di digiKam introduce una lunga serie di nuove funzioni e il codice è stato re-ingegnerizzato in Qt 5. D’ora in poi l’idea è quella di aggiornare periodicamente il software con cicli di sviluppo più brevi: mai più attese di due anni quindi, per la felicità degli utenti.

digiKam 5.0: cosa c’è di nuovo.

Ecco una lista di modifiche:

  • multi-threaded implementation to query the database
  • new Lazy Synchronization Tool to improve metadata workflow
  • ported kipi-plugins to Qt5
  • revamped database code and a new database configuration panel
  • now it is possible to setup MySQL datebase at first run

Se siete interessati qui trovate il changelog completo.

digikam

Installiamolo in Ubuntu 16.04 e Linux Mint 18

Nel momento in cui scrivo questo articolo la nuova versione del software non è ancora stata inserita nei repo ufficiali di Ubuntu, è pertanto necessario usare un PPA non ufficiale. Aprite il terminale e scrivete i seguenti comandi:

  • sudo add-apt-repository ppa:philip5/extra
  • sudo apt update
  • sudo apt install digikam5

Questo PPA è disponibile solo per Ubuntu 16.04 (XX) e Ubuntu 15.10 (WW). Il pacchetto pesa oltre 400MB quindi armatevi di pazienza. Dopo il primo avvio sarà necessaria une breve configurazione: niente di preoccupante è abbastanza autoesplicativa.

Come rimuovere digiKam 5.0

Se l’aveste provato rimanendone insoddisfatti potete rimuoverlo aprendo il terminale e dando i comandi seguenti:

  • sudo apt remove digikam5
  • sudo add-apt-repository --remove ppa:philip5/extra

[Fonte]

No more articles