In breve: puntualmente il primo di Luglio è stata pubblicata una nuova ISO di Arch Linux 2016.07.01

Arch Linux è una distribuzione GNU/Linux con architettura i686 e x86-64, creata da Judd Vinet. E’ conosciuta per essere leggera, veloce, estremamente scalabile e adattabile alle proprie esigenze.

L’ISO Arch Linux 2016.07.01 è l’ultima rolling release del sistema operativo Arch, molto apprezzato da una stretta cerchia di utenti di tutto il mondo, e presenta tutti i migliori software aggiornati all’ultima versione. Chiaramente tutti i software presenti nella release di Giugno sono stati inclusi anche in questa versione.

La cosa da sottolineare di questa versione è l’introduzione, per la prima volta, di un kernel della serie 4.6.x, precisamente il 4.6.3.

arch

Se sei un utente di questa distribuzione non devi scaricare l’ISO per aggiornare il sistema, è sufficiente aprire il terminale e scrivere il seguente comando:

  1. sudo pacman -Syu

Se invece siete nuovi utenti di Arch Linux e volete provarlo allora in tal caso la ISO fa per voi. Il file pesa circa 750 MB, la community ha messo a disposizione un file torrent che potete scaricare dal loro sito ufficiale. Sono supportati sia i sistemi a 32 bit che a 64 bit. Sul sito trovate diverse informazioni e guide all’installazione. Vi segnalo inoltre ArchWiki dove potete trovare tutto quello che concerne questo OS.

  • altermetax

    E’ una rolling release, questa non è una versione di Arch ma della ISO Live di installazione. In realtà di Arch non escono nuove versioni, ma solo aggiornamenti.

  • Ma soprattutto “stretta cerchia di utenti” considerando che i real user arch sono, se non erro, di più di quelli fedora dovrebbe dirla lunga…

    • gabriele tesio

      Quanti utenti ha? (all’incirca)

      • www dot linuxcounter dot net in statistic puoi vedere le statistiche per distribuzione anche se non sono aggiornatissime, il problema vero è che non verifica se la provenienza è la stessa, quindi due pc dallo stesso ip ad esempio, oppure se hai cambiato distro, che ne so provo fedora, la disinstallo e metto ubuntu conta 1 per ubuntu e 1 per fedora, sempre ammesso che si visualizzi quella pagina. Basta pensare che fedora l’anno scorso era di poco sopra a centos.

        Aggiungo anche questa statistica dell’anno scorso:
        brashear dot me /blog/2015/08/24/results-of-the-2015-slash-r-slash-linux-distribution-survey/

        • gabriele tesio

          Grazie

        • loki

          sono tutti sondaggi non automatici, quindi lasciano il tempo che trovano. io non ho mai avuto un account su linuxcounter nè conoscevo quel sondaggio per esempio

          • Appunto non si può parlare di stretta cerchia di utenti ^_^

        • Marco

          E’ come dire che Mint e’ la distro piu’ usata per la classifica distrowatch…

  • ataru

    che differenza c’è tra una arch con kde ed una con xfce? voglio dire, l’unica cosa che cambia è il DE? per il resto è identica? la base è identica? ho letto nel sito di fedora, ad esempio, che la spin lxde è più leggera di quella gnome (ovviamente), ma dice “LXDE non è progettato per essere potente e ricco, ma per essere usabile e snello”. questo vuol dire esattamente? che ci sono programmi più leggeri (abiword anzichè libreoffice, ad esempio), ma il resto è identico? servizi come selinux ecc sono abilitati lo stesso? grazie a chi vorrà rispondere!

    • Andrea De Gradi

      Di arch ce n’è una sola, l’installazione base comprende il kernel linux, il terminale bash, l’editor di testo vi, il gestore dei pacchetti
      pacman e pochi altri tool a linea di comando utili per configurare a pieno il tuo sistema operativo.

      Una volta installata la versione base di Arch sei libero di installare qualsiasi ulteriore software tu voglia. Puoi installare un desktop environment come KDE, GNOME o LXDE, una souite per l’ufficio come LibreOffice oppure un browser come Firefox o Chrome.

      La leggerezza del tuo sistema Arch dipenderà dunque escluisvamente da quali software scegli di installare.

      Se sei masochista puoi scegliere per esempio di installare GNOME ma utilizzare come gestore dei file KONQUEROR, oppure puoi scegliere di installare LXDE ed usare il suo gestore dei file pcmanfm per avere un sistema più leggero.

      A livello browser puoi scegliere di installare Firefox o Google Chrome se vuoi usufruire di tutti i servizi che offrono, oppure puoi usare midori se preferisci la leggerezza alla praticità.

      Insomma l’efficienza del tuo sistema operativo Arch dipende da quali software ci installi e da come lo configuri.

      • ataru

        grazie per la risposta! come curiosità più generale, il discorso è valido per tutte le distro? cioè, installarne una con un DE piuttosto che un altro è la stessa cosa (cioè, cambia solo il DE)? kubuntu e xubuntu, ad esempio, cambiano solo per il de o ci sono altre differenze sostanziali?

        • alex

          possono cambiare i software che la distro sceglie di includere, ma di base è quella.

          • ataru

            ottimo, grazie! non sono molto pratico (e questo si era capito!), ma a questo dubbio non sono riuscito a dare risposta

  • Gianni_b

    Qualcuno sa come risolvere?
    ———————————-
    sudo pacman -Syu
    bash: sudo: command not found
    ———————————-
    Ho installato questa distro a febbraio e non sono mai riuscito ad aggiornare con questo comando. Grazie.

    • Samael

      Evidentemente non hai installato sudo.
      Utilizza /bin/su (NOTA: richiederà la password di root, non quella del tuo account)
      $ su –
      # pacman -Syu
      # pacman -S sudo –needed

      Aggiungi in /etc/sudoers (sempre da root)
      TUONOMEUTENTE ALL=(ALL:ALL) ALL
      (per coerenza mettilo subito dopo la stessa identica entry che si riferisce a root)

      Dopo prova da utente normale
      $ sudo uname

      • Gianni_b

        mi da:
        gianni is not in the sudoers file. This incident will be reported.

        A chi viene riportato? Agli sviluppatori? ho fatto un casino…

        • laodoco

          O installi sudo (come ti hanno detto) oppure:
          su -c ‘pacman -Syu’

        • Samael

          Quell’errore ti viene mostrato perché il tuo nome non compare in /etc/sudoers.
          Hai messo:
          TUONOMEUTENTE ALL=(ALL) ALL

          dove TUONOMEUTENTE sta per gianni?

          PS: Ho cambiato ALL:ALL in ALL così lo rendiamo più generico, tanto non c’è bisogno di “:” dato che la policy è settata globalmente.

No more articles