Mentre tutti (o quasi) gli utenti hanno installato l’OTA 11 di Ubuntu touch di cui vi ho parlato recentemente e stanno provando le nuove funzioni introdotte dai developer di Canonical noi gettiamo uno sguardo sulle novità in arrivo con la prossima OTA 12

Canonical ha già preannunciato la scorsa settimana che l’OTA 12 per gli Ubuntu phone e tablet sarà un aggiornamento con più fix che features. Łukasz Zemczak’s ha anticipato che verrà introdotta l’autenticazione biometrica mediante la lettura dell’impronta di un dito della mano.

Come saprete un sistema di riconoscimento biometrico è un particolare tipo di sistema informatico che ha la funzionalità e lo scopo di identificare una persona sulla base di una o più caratteristiche biologiche e/o comportamentali, confrontandole con i dati, precedentemente acquisiti e presenti nel database del sistema, tramite algoritmi e sensori di acquisizione dei dati in input.

ubuntu touch OTA 12

“L’OTA 12 procede, anche se non troppo velocemente, abbiamo già implementato due fix importanti e i nostri programmatori stanno lavorando sul riconoscimento dell’impronta” ha affermato Łukasz Zemczak.

Per ora, fra gli Ubuntu Phone, il riconoscimento dell’impronta è presente solo sul Meizu Pro 5, cosi’ come Miracast. In futuro si spera che un maggior numero di device riceverà il supporto ad Ubuntu touch.

[Fonte]

  • Cioè con tutti i problemi che ha Ubuntu sil phone e tablet questi perdono tempo alle impronte?.. io direi che è molto più intelligente non lasciare indietro chi come me ha comprato un mX4 e si ritrova che praticamente non è quasi più supportato… bho.. va bè.
    Cmq è bellissimo uguale il phone con ubuntu..:D

    • gabriele tesio

      perchè dici questo? anche io ho l’mx4 e mi sembra di ricevere ancora tutte le ota… comunque se guardi l’ota-12 è piena di bugfix, da qui al non essere più supportato ce ne va…

      • Bè se pensi che la convergenza miracast non c’è, hanno disattivato (per forza) la convergenza a livello di mouse e tastiera connesso… ora sembra che anche features è solo per MX5 pro… diciamo che è supportato ma sinceramente se lo sapevo non l’avrei comprato questo phone.

        • Aury88

          l’mx4 non ha miracast perchè c’è una limitazione a livello di driver del cpu dello smartphone…se lo vuoi devi pretenderlo dalla meizu non da canonical. a differenza di quanto tu sembri affermare le migliorie continuano ad arrivare sul mx4 con gli OTA. semplicemente è l’hardware che non può sfruttare alcune delle nuove features finchè non verrà aggiornato il driver (proprietario)

          • Si anache questo è verissimo… no ma forse mi sono espresso male… e che a saperlo prima…:(…la mancanza della convergenza “attualmente fiore all’occhiello di Canonical” e una grossa fregatura..:(

          • gabriele tesio

            Beh, c’è sempre la possibilità che si faccia un backport di miracast sui bq e il meizu.

          • speriamo sinceramente…speriamo..

  • Massimo A. Carofano

    OTA 11 installato ieri sul Nexus 4, vola.
    Mi farebbe veramente piacere vedere girare Ubuntu Touch su un top di gamma attuale, con Snapdragon 820 e 4Gb di ram…Così, giusto per notare se la lentezza nell’apertura delle applicazioni svanisce.

    • Giorgio Ghisotti

      Purtroppo non dipende dalle specifiche del telefono, ubuntu touch è ancora un po’ acerbo

      • Massimo A. Carofano

        Beh sicuramente un S820 ha un po di potenza in più!Eheh
        Ad ogni modo, prima Unity 8 diventerà di default e prima si renderanno conto di quanto lavoro devono ancora fare..

        • Aury88

          penso lo sappiano benissimo…tanto e vero che il miglioramento dell’apertura delle app (così come i consumi ram e batteria) verranno sviluppati con un prossimo aggiornamento del toolkit…ben prima che diventi di default
          ps: non diventerà default fino a quando non avrà raggiunto lo stesso livello in termini di features e prestazioni di unity7

          • Massimo A. Carofano

            Beh allora spero puntino dritti alla meta con questo aggiornamento del toolkit, dato che se ne sente il bisogno!

  • mrholiday

    tra i dispositivi attualmente supportati credo che solo il Pro5 abbia l’hardware adatto per sfruttare questi esercizi di stile la cui efficacia pratica è gia stata messa in dubbio. Forse dovrebbero accelerare sul bug fixing non tanto (e non solo) per attirare nuovi acquirenti quanto per dimostrare che Canonical fa tesoro del feedback della comunità e rafforzare quindi la reputazione dell’azienda

    • Aury88

      in realtà, da quello che ho letto un paio di mesetti fa, questa feature è necessaria per alcuni servizi di pagamento da smartphone (se non ricordo male lo chiamano web wallet) che è stata una delle richieste principali da parte degli utenti e che è ritenuto essere il principale ambito di espansione futura di utilizzo per i device mobili (e di possibili incassi per le aziende coinvolte)
      altro fatto importante, questo dovrebbe essere un port di “uPort” , software realizzato dalla “BlockApps” quindi canonical non ha dedicato poi tante risorse per questo “esercizio di stile” se non quelle per fare il port del software e quelle per supportare il sistema di input (che comunque gli utenti del pro5 hanno pagato).
      come ultimo punto trovo molto curioso tutto ciò…oggi ci si lamenta per la realizzazione di questa feauture (che ha profonde ripercussioni sulla sicurezza del device, che per molti è fondamentale),fino a ieri ci si lamentava della mancanza di feature…tutto questo senza che sia emerso un rallentamento nel bugfixing del device che pure viene detto chiaramente è la caratteristica principale dell’OTA12

      • mrholiday

        Avendo letto su varie fonti che autenticazione biometrica non è sicura ho definito questa nuova feature un esercizio di stile buono per i titoli delle news ma di poco valore pratico, evidentemente mi sbagliavo. Riguardo al bugfix l’articolo originale è molto meno ottimista della traduzione (!) e dice chiaramente che le cose stanno andando a rilento. I possessori attuali di questi device sono effettivamente dei beta tester quindi coprono un ruolo critico per Canonical e questo dovrebbe essere considerato. Ovviamente fare contenti tutti è impossibile, e qualcuno che si lamenta ci sarà sempre

        • Aury88

          non è sicuro come unico metodo di autenticazione…e penso che qui infatti venga utilizzato più come metodo di identificazione dell’utente (per intenderci e semplificando, per selezionare l’utente) ma dovrebbe essere comunque accompagnato da password per le operazioni più importanti.
          per i bugfix nell’OTA11 ci sono stati 190 bugfix (257 in quella precedente), per la nuova OTA ci sono:
          “2New, 5 Incomplete, 77 Confirmed, 12 Triaged, 59 In Progress, 69 Fix Committed ”
          visto che c’è stato un pesante bugfixing anche nelle OTA precedenti e visto che la prossima è prevista per metà luglio, non mi sorprende onestamente che ci siano stati solo pochi bugfix per il momento…contemporaneamente a questo un altro reparto si sta occupando degli snappy ed un altro ancora si sta occupando del porting del toolkit al C++ che dovrebbe migliorare di molto il discorso prestazioni (sia in termini di reattività e velocità di caricamento sia in termini di consumo risorse ram ed energetiche)..insomma in questa situazione mi sembra che ci si possa permettere di inserire qualche feature (di cui poi fare il bugfix) magari a discapito di un po’ di bugfix 😉

          personalmente ritengo importante il bugfix ma, in questa fase, non deve andare a discapito dell’introduzione di nuove feature visto lo stato del parco applicativo…

          • gabriele tesio

            Poi, anche se lentamente, ribasano su ubuntu 16.04, che potrebbe arrivare per l’ota-13 o la 14

No more articles