Rilasciato SMPlayer 16.6 con alcune novità

5
21
smplayer - logo

Per chi non lo conoscesse, SMPlayer è un media player open source e cross-platform che lavora sia su sistemi operativi basati sul kernel Linux che su sistemi Microsoft Windows ed offre agli utenti un tool moderno, stabile e potente per riprodurre film e guardare contenuti in streaming.

Come suggerisce il nome, SMplayer si basa sul pluri-premiato progetto MPlyer, il che significa che supporta tutti i formati video ed audio conosciuti.

Il team di sviluppo dietro al progetto ha annunciato la disponibilità generale di SMPlayer 16.6.0, una major release che si porta dietro diverse features interessanti, prima fra tutte il port alle ultime tecnologie Qt5, il che ha portato come conseguenza il già annunciato supporto per display High DPI. Faccio notare che per gli utenti GNU/Linux questa opzione è disabilitata di default, ma può essere attivata dal pannello delle preferenze nella sezione “Interfaccia”. Vi ricordo anche che il supporto HiDPI richiede Qt 5.4 o una versione superiore.

smplayer - 1

Un’altra novità importante implementata in questa nuova versione è sicuramente il supporto ai moderni pc 2-1, in particolare per quelli su cui gira Windows 10. Gli utenti possono abilitare la nuova “tablet mode” nel menu delle opzioni per controllare facilmente il software utilizzando il touchscreen del dispositivo.

Sicuramente degno di nota è anche anche il fatto che adesso si può scegliere di mandare l’output video direttamente su uno schermo esterno collegato al pc direttamente dal programma e che è stata abilitata la possibilità di utilizzare i tasti “media” della tastiera come shortcut globali per il programma per controllare il playback.

Come ultima novità vi segnaliamo il fatto che con la nuova versione SMPlayer 16.6 può mantenere le impostazioni per lo streaming online, questo vi permette di riprendere uno stream interrotto e di salvare nei preferiti video da siti come YouTube o Vimeo.

Per maggiori dettagli potete consultare le note di rilascio ufficiali che trovate a questo indirizzo. Se invece volete scaricare il programma, che vi ricordo essere disponibile per sistemi GNU/Linux e Windows, potete farlo tramite la pagina di download del sito ufficiale.

E voi utilizzate SMPlayer? E se sì, come vi ci trovate? Fateci sapere le vostre impressioni con un commento!

[Fonte]