Forse non molti di voi conoscono OpenSwitch, un sistema operativo NOS (Networking Operating System) Linux-based ed open source focalizzato sul networking ed in particolare sui data center presentato dal team di Hewlett-Packard Enterprise Development durante il mese di Ottobre 2015.

Il progetto si basa, come già accennato, sulle ultime tecnologie GNU/Linux ed è stato progettato come una piattaforma community-based per gestire lo switching in campo enterprise ed ha come obiettivo principale quello di accelerare l’innovazione open source in questo settore.

E’ notizia fresca di qualche ora il fatto che la Linux Foundation, la grande organizzazione che promuove l’adozione di Linux e di software open source in campo aziendale e professionale, ha annunciato l’entrata di OpenSwitch fra i suoi progetti ufficiali.

Jim Zemlin, direttore esecutivo della Linux Foundation, ha dichiarato quanto segue: OpenSwitch rappresenta un importante ingrediente dello stack del networking aperto della Linux Foundation. Non vediamo l’ora di poter lavorare con questa comunità per migliorare il networking fra le aziende.”

openswitch-1

Essendo stato progettato come un Network Operating System completo di tutto, OpenSwitch rappresenta la soluzione perfetta per gli sviluppatori ed i sistemisti che stanno cercando di mettere in piedi delle reti di data center ad applicazione commerciale. Diverse organizzazioni e venditori di hardware hanno unito le forze per portare avanti lo sviluppo di questo sistema operativo, la lista include anche grandi nomi come LinkedIn, Broadcom, Marvell, Mellanox Technologies, Barefoot Networks, Quattro Networks e, ovviamente, Hewlett-Packard Enterprise.

Per maggiori informazioni potete consultare il sito ufficiale del progetto a questo indirizzo, dove potete trovare tutta la documentazione riguardante OpenSwitch e, se lo desiderate, potete iscrivervi per diventare parte attiva della community.

[Fonte]

No more articles