Che ci crediate o no il rilascio di Fedora 24, popolare distribuzione Linux, è stato posticipato ancora una volta, ritardo dovuto a un bug nel bootloader GRUB2: l’OS non si avviava su un Dell Precision M6800.

La decisione di rinviare il rilascio, che sarebbe dovuto avvenire il 14 Giugno, è stata presa del classico Go/No-Go meeting, il cui esito, preso in modo molto democratico, è stato NO-GO, come confermato da Jan Kurik, Fedora Program Manager. Questa è la quarta volta che Fedora 24 viene ritardato e pare che la nuova data di lancio sia fissata per il 21 Giugno, data comunque da prendere con le pinze. Positivo che gli sviluppatori vogliano rilasciare un prodotto pronto ed è giusto fare le cose per bene, ma il loro pare proprio essere un vizio: in passato non ci si ricorda di una versione di Fedora che abbia rispettato le date prestabilite.

fedora 24 ritardo

Il 16 Giugno, alle 17.00 UTC per essere precisi, vi sarà un nuovo, e si spera ultimo, Go/No-Go meeting. Entro quella data il problema riscontrato dovrebbe essere risolto pertanto, a parte le battute, le possibilità di un quinto rinvio sono scarse.

Fedora 24 porta in dota il Kernel Linux 4.5, GNOME 3.20 e KDE Plasma 5.6 poi LibreOffice 5.1 e molti altri. State sintonizzati perchè la settimana prossima potremmo darvi l’annuncio del rilascio e quella dopo mettere le mani sulla nuova versione di Fedora!

  • holmannus

    Aggiornano al GCC 6.1.1 (ora è GCC 5.3.1) ricompilando tutti i pacchetti. Se non riuscissero nell’impresa la ricompilazione verrebbe ultimata solo in Fedora 25.

  • Germano Massullo

    <>

    Ma come ti permetti di denigrare il nostro lavoro (volontario e gratuito) facendo una critica superficiale (senza entrare nel merito) solo perché non viene rispettata una scadenza e tralasciando completamente le motivazioni che hanno portato a tale ritardo.
    Su una scala gerarchica di priorità, se permetti è molto più importante avere un sistema stabile piuttosto che rispettare una scadenza. E dato che non c’è alcun cliente pagante, una scadenza possiamo anche permetterci di rimandarla, qualora vi sia la necessità di lavorare ancora sul prodotto.
    Ricordo a tutti che Fedora passa indenne tutti i passaggi di versione, al contrario di alcune più diffuse distro, cui questo blog dedica innumerevoli articoli ad ogni pié sospinto.

    Buona serata

    • dai non prenderla troppo a male… certo forse può essere un po critica quella frase, ma subito prima hanno anche scritto:
      “Positivo che gli sviluppatori vogliano rilasciare un prodotto pronto ed è giusto fare le cose per bene”

      penso proprio che Matteo non aveva alcuna intenzione di denigrare il vostro lavoro.

    • Kib

      Onestamente questo Bug non mi sembrava poi così critico. Erano forniti workaroud quindi avrei fatto il rilascio.
      Chiaramente, anche fossero 3 mesi di ritardo, la scelta sta alla comunity quindi non ci si può lamentare

    • Aury88

      non mi sembra denigri alcunchè…fa solo una constatazione e la fa al massimo con tono un po’ ironico, ma la denigrazione è tutta un altra cosa imho …tanto più che afferma poco prima “Positivo che gli sviluppatori vogliano rilasciare un prodotto pronto ed è giusto fare le cose per bene”.

      per quanto riguarda il fatto che fedora passi indenne tutti i passaggi di versione non saprei…forse ho capito male ma c’era per esempio il bug 1283581 (Not possible to log in after upgrade to Fedora 23) corretta mi sembra qualche giorno dopo il rilascio…poi per carità, sappiamo tutti che nessun software è esente da bug ma che, nonostante questo, grazie alla vostra politica di rilasciare quando pronti, ai vostri sforzi e alla vostra competenza, permette a noi utenti di installare fedora con una fiducia di non avere problemi che difficilmente proviamo con altre distro…ma questo ve lo riconoscono tutti…e questo blog non mi sembra lo neghi.

      per quanto riguarda la punzecchiatura su ubuntu (prechè immagino di quella si parli) questo blog, come altri e come molti loro commentatori, non hanno lesinato critiche e attacchi anche violenti sia per i ritardi quando vogliono rilasciare solo se pronti (con frasi rivolte agli sviluppatori definendoli “gente stipendiata che non fa il proprio dovere” e il loro “capo” “un buffone”) sia quando rilasciano in orario ma con bug (“così imparano a rispettare la tabellina di marcia” o “possono permettersi di trattare i loro utenti come betatester perchè tanto sono allo stesso livello dei macachi che confondono i bug per features”) sia quando rilasciano nuove feature funzionanti (“perchè non si concentrano sui bugfix del resto del sistema prima di fare cose nuove? si vede che non sanno risolvere i bug”)… come critiche non si sono risparmiate a seguito di rilasci di prodotti con su un ubuntu ancora immaturo (per un mercato per cui non è ancora destinato)….quindi di che ci si sta lamentando? del numero di articoli?

      Immagino che il numero di articoli su ubuntu sia superiore perchè la sudetta distro rilascia poche novità ma frequentemente (sopratutto ramo ubuntu touch) e/o perchè risulta essere l’unica distro (con DE unity) a detenere da sola quasi il 30% della quota linux di utenti o perchè è una distro la cui base di utenza in gran parte preferisce/capisce un blog è non frequenta IRC, mailinglist, forum di progetto ecc ecc…sono sicuro foste nella stessa situazione si parlerebbe di voi con la stessa frequenza…quindi imho non c’è nessuna preferenza di parte sulla distro da parte di questo blog…

    • Marco

      Bastano gli utenti Arch ad avere la coda di paglia ogni volta che si tocca la loro distro…voi di fedora siate professionali.

      • Mauro Contene

        Ti ho fatto un + per la questione arch 😀
        ma anche il resto è buono!

      • MoMy

        Pure la coda di paglia, come se avessimo qualche timore o qualcosa da nascondere. 😛

        • che poi ora non c’entrava niente.
          per carità a volte ho visto utenti arch pavoneggiarsi un po troppo e ritenersi troppo superiori a chi usa altre distro… ma questo non è un problema degli utenti arch, utenti del genere ci sono di ogni distro.. debian, gentoo, slackware, ubuntu, fedora… e anche utenti windows e OSX sono così.
          quindi non ha senso criticare gli utenti arch, in una notizia che non parla di arch, accusandoli di essere come sono anche utenti di altre distro e OS.

          • MoMy

            Son d’ accordo, poi l’ ho presa come una battuta. Solamente non doveva passare indenne. eheheh!

          • Marco

            ahahah anche perche’ uso Arch dal 2008…
            Era piu’ una critica alla risposta stizzita su Fedora.

          • MoMy

            Ecco vedi. :p

          • Marco

            Ammetto che ultimamente ho un po’ deviato su Fedora per mancanza di tempo per mantenere/installare e per la community che degenera in bimbominkiaggine.

          • MoMy

            Io mantengo la rotta, non ho un motivo reale per cambiare. 😛

      • Teo

        e ora cosa centrano gli utenti ARCH ? quale coda di paglia poi ? Io vedo solo un provocatore che spara random sulla folla.

      • Teo

        Se non sapete installare ARCH non dovete prendervela con Arch ma con voi stessi, è inutile passare ad Antergos perché piace “vincere facile”

        • Marco

          Ahahahah eccone uno.
          You totally made my day.
          Guarda che Arch adesso non e’ difficile da installare. SVEGLIA!

          • Teo

            SVEGLIATI TU, SEMMAI !!

        • Simone Picciau

          Facile mica tanto, come ho scritto sopra, installer fallisce una volta, la seconda non si avvia il sistema! Una roba che dovrebbe essere funzionante in una maniera scontata.

      • Simone Picciau

        Per me è stato molto professionale, e ha scritto cose giuste.

    • michele casari

      E’ la scelta migliore, ritardare il tempo necessario, poi come dici tu, si tratta al 99,99% di volontari, il restante 0,01% è dipendente di RH.

    • Simone Picciau

      Bravissimo, mi fa piacere leggere le tue parole, e confermo sui passaggi di versione: effettuato più di una volta senza problemi, oggi più facile che mai con due sole righe di comando.

  • Mauro Contene

    fedora è sempre puntuale come i treni in itaGlia

    • holmannus

      Ma non paghi il biglietto!
      😀

    • Simone Picciau

      Sì fate le battute, intanto Fedora è un ottimo sistema operativo, e funziona alla grande. Da poco provato Antergos, la prima volta l’installazione fallisce per un errore non specificato, la seconda sembra andare tutto bene, al riavvio non si carica il sistema! Credo sia meglio aspettare poco di più e avere un prodotto eccellente. Se usi ancora Fedora 23 hai comunque il software aggiornatissimo, kernel compreso.

      • Teo

        ottimo dove ? Già con l’ installer che è tutto un programma, incrociare le dita e sperare che giunga al termine senza errori.

        • Simone Picciau

          La volta che ho avuto brutta esperienza con l’installer di Fedora (brutta neanche troppo) era con la versione 20, con la quale era impossibile effettuare un partizionamento manuale. Per il resto non ricordo gravi disavventure, e uso Fedora dalla versione 14 fino ad oggi.

      • cosa?? hai dovuto riavviare solo una volta antergos prima che l’installer andasse a buon fine?? io l’ho installata svariate volte quando non avevo tempo di mettere archlinux, e ogni volta quando andava bene dovevo riavviare almeno un paio di volte perchè l’installer falliva sempre.
        alla fine ci vuole meno a mettere arch pura visto che la procedura è un po più lenta ma fila liscia senza intoppi.
        però quando antergos è riuscito ad installarsi non ho mai avuto il problema che hai avuto te.

        • Simone Picciau

          Beh magari non succede con tutte le versioni del supporto di installazione, io ho provato l’ultimissimo. Comunque il senso del discorso era che molti stanno a criticare Fedora per un ritardo di rilascio quando in giro c’è di peggio. Se un software viene rilasciato deve funzionare almeno decentemente! Quindi si tarda 10 giorni? Ma chi se ne frega!

          • si si avevo capito il senso.
            ma infatti anche per me se si tratta di tardare 1 o 2 settimane cambia poco se i motivi sono validi.
            certo se mi dici oggi non la rilascio perchè voglio vedere la partita di calcio, be mi fai girare le scatole, ma se il rilascio viene ritardato per finire di correggere dei bug magari anche importanti, allora va benissimo.

          • poi se uno proprio non vuole aspettare può mettere la beta… tanto se si accontentava del rilascio quello specifico giorno, usare la beta equivale ad usare la distro come sarebbe stata se fosse stata rilasciata senza ritardi.
            si è un po contorto il ragionamento ma spero di essermi spiegato bene.
            comunque sia, sono curioso di provare questa nuova fedora, la sto scaricando, peccato che il kernel è il 4.5, non ho mai usato fedora, ma se non sbaglio nei repo sono presenti anche i kernel più aggiornati senza bisogno di compilare giusto??
            perchè attualmente sto usando il kernel 4.7, anche se è solo una rc, ma funziona meglio sul mio notebook con hardware amd (apu A10 8700p carrizo + dedicata r7 m360), le temperature sono leggermente più basse e aumentano senza motivo meno frequentemente.
            fedora 23 invece con il kernel 4.2 è un disastro, le temperature sono sempre altissime.
            inoltre con fedora avevo anche avuto un problema piuttosto grave, la live non partiva, o meglio, partiva ma non mi caricava gnome shell, poi sono riuscito ad avviarlo, ma partiva in modalità grafica ridotta, e l’installer mi funzionava male e ho dovuto lasciar perdere

          • Simone Picciau

            Sì certo, se installi la beta aggiornata a 7 giorni prima della stabile eseguendo un avanzamento di versione dalla 23 non succede nulla è praticamente la stessa cosa. Mi dispiace per i tuoi problemi con Fedora, io la uso da tempo e sono molto affezionato.

          • Samael

            Con Fedora 23 ho avuto anch’io problemi, però su VirtualBox.
            La live di GNOME mi si pianta subito dopo il login, quando ti compare la finestra in cui puoi decidere se installare o andare sul desktop.

            Pare fosse un problema noto, derivato se non ricordo male da libinput.

            Mentre Fedora 24 l’ho installata sempre in VM dalla alpha e l’ho pian piano aggiornata fino ad oggi. E devo dire che si è rivelata piuttosto stabile.

          • Simone Picciau

            Peccato solo che fino a quando non viene rilasciata la versione stabile i repository rpmfusion non sono disponibili, ma ora esiste UnitedRPMS.

          • Samael

            Oh, giusto su RPMFusion.
            Ma come repository sono costantemente aggiornati?

            Di recente avevo visto quelli della comunità russa (russianfedora) e mi sembravano piuttosto completi di ciò che mi serviva. Di questi mi sai dire qualcosa?

            Te lo chiedo perché dall’ultima volta che installai una Fedora giusto per giocarci un po’ sono passati diversi anni. L’ultima che provai fu la 13 Goddard.

          • Simone Picciau

            Io uso sia rpmfusion che russianfedora, alcuni software tipo flacon e ffmulticonverter li trovi solo su russianfedora. Comunque sì, sono aggiornati.

          • Samael

            Uhm, perfetto. Grazie per il chiarimento.

  • fedora dovrebbe far notizia quando non ritarda i rilasci… ormai è la normalità per una nuova fedora, uscire in ritardo rispetto al previsto

    • Kib

      Che poi leggendo il Bug Report sembra che il problema avesse anche un workaroud e si manifesta solo nel momento si abbia sullo stesso PC W10 e Fedora. Quello che non si avvia è W10.
      Insomma non lo vedo un bug critico e non ho capito se ne è affetto solo l’ultima versione di Grub o meno perchè altrimenti io avrei fatto il rilascio con una versione di Grub precedente

      • Drumsal

        In questo caso, sarebbe una benedizione, non un bug xD

    • Andrea

      bhe dai piena di bug, magari le ver intermedie ma le lts (la 16.04) non mi sembra avere bug…

      • lorenzo

        La 16.04 aveva un sacco di bug!

        • Andrea

          io l’ho installata dopo circa 4/5 giorni dall’uscita ma non ho riscontrato nessun bug

          • Marco

            Siamo a giugno e tuttora se metti in sospensione il portatile quando riparte non hai la WiFi, devi resettare il demone di networkmanager a mano…

          • Andrea

            a me il wifi dopo sospensione funziona benissimo, capita solamente che l’icona del pannello cambia grafica, mostrando una connesione lan

        • lorenzo

          La 16.04 appena uscita aveva problemi con l’aggiornamento diretto dalle versioni precedenti, c’era un problema con il nuovo GNOME Software per cui non si riuscivano ad installare file .deb (bisognava installare prima Gdebi!) ed altri bug che non si accettano da una versione LTS.

      • holmannus

        Per non avere bug devi sempre aspettare 16.04.1, 14.04.1, 12.04.1, eccetera. Questo non vuol dire che Ubuntu sia un cattivo prodotto, tutt’altro.

      • be oddio il bug di ubuntu 16.04 con il software center, risolto tipo una settimana dopo, che non permetteva di installare software dalle terze parti… non è certo critico come bug ma un utente inesperto installa il deb e vede che da errore, non sa cosa fare

        • lorenzo

          Non è grave come bug, però mi spieghi come in una versione LTS possano non accorgersi di un bug del genere? Posso capirlo magari su una versione intermedia, ma su una LTS proprio no!

    • holmannus

      E’ l’unica via percorribile: si fissa una data approssimativa di rilascio e poi si rimanda di una settimana o due cercando di garantire un buon compromesso fra innovazione e stabilità. Altre distro a rilascio scolpito nella pietra escono con bug molto fastidiosi.

  • rico

    Vabbè, intanto smanetto sulla beta di Android x86 versione 6.0, reperibile su distrowatch. Montato su chiavetta leggendo la guida di lffl (UNetbootin + data.img, grazie Roberto).
    Voglio fare a meno di mamma Google, quindi scarico e provo da repo alternativi come F-droid e apkmirror. com.

  • Ilgard

    Ma non sarà il caso di cambiare i cicli di rilascio? A che senso continuare così se poi ritardano sempre?

  • jboss

    perché non fanno rilasci annuali ed allungano il supporto ad almeno 2 anni per ogni release

  • holmannus

    E’ arrivata oggi 21/6. Novità anche sul fronte Flatpack. Oltre al repo addizionale RPMFusion, c’è anche United RPMs (con Chromium che in RPMFusion è assente).

No more articles