Se state usando un Ubuntu phone è ora più difficile rimanere in contatto con i vostri amici su Facebook.

Il social network inventato da Mark Zuckerberg sta bloccando l’accesso alle chat attraverso Facebook, imponendo ai suoi utenti l’installazione dell’app nativa Messenger.

La prima soluzione che vi verrà in mente è aprire messenger.com vero? Purtroppo anch’esso vi richiederà il download dell’applicazione. Ora starete pensando: embè? Il problema è che non esiste alcuna app “Messenger” per i telefoni con a bordo Ubuntu, è stata sviluppata solo per iOS, Windows Phone e Android.

facebook_1Who Cares, Right?

Sono sicuro che molti di voi dopo aver letto la notizia staranno pensando “e quindi?

Facebook ci permette di mantenerci in contatto con tutta la cerchia di persone che conosciamo o che abbiamo conosciuto nella nostra vita. Sicuramente ha i suoi lati negativi, è pieno di stupidaggini, a volte divertenti altre volte quasi noiose.

Non sto dicendo che tutti debbano usare Facebook ma che molti di noi ce l’hanno, e insieme a WhatsApp e Telegram penso che Messenger sia una delle chat più utilizzate al mondo.

Non sono continuamente in contatto con i miei amici del liceo, ma volendo so che posso sentirli in ogni momento, su Facebook. Posso ma non con un Ubuntu phone, il che non significa “non posso mandare uno sticker” bensi’ “non posso leggere, inviare nè ricevere messaggi sul mio telefono da xxx€

Facebook afferma che questa scelta è stata fatta per garantire ai 900 milioni e passa di utenti “la miglior esperienza possibile” e aggiunge che cio’ è possibile “usando l’app Messenger“.
Sicuramente il social network e chi ci sta dietro ha fatto questa scelta per un motivo: non vogliono certo perdere i propri utenti.

Sui forum gli utenti stanno già cercando una scappatoia per risolvere questo problema. L’app Fmessenger, per Ubuntu Touch, vi permette di fare, più o meno, cio’ che potreste fare con Messenger, ma chiaramente non è un applicazione ufficiale e ha numerosi bug.

Con Fmessenger è possibile:
-Cercare i tuoi contatti, mandare e ricevere messaggi
-Mandare e ricevere foto, stickers, gifs…etcCon Fmessenger non è possibile:

-Ricevere notifiche
-Fare o ricevere videochiamate o messaggi vocali
L’app utilizza il WebApp container Ogra, potete scaricarla da qui.
fmessenger app facebook
Speriamo vivamente che Facebook risolva questo problema e pensi a sviluppare una versione ufficiale per Messenger su Ubuntu touch: competenze e mezzi non gli mancano di certo. Vi terremo aggiornati nel caso ci fossero ulteriori sviluppi!
  • Pablo_Cron

    Con la versione Lite di Facebook?

  • Tomateschie

    Quanto capisco gli utenti di Ubuntu Phone. Io ho uno Jolla Phone e molto spesso mi è necessario scendere a compromessi. Per fortuna che Sailfish OS supporta tutto l’ecosistema di Android.

    • alex

      almeno con Ubuntu phone si può ancora sperare nel futuro 🙂

  • Ilgard

    In realtà complica la vita a tutti: io mi guardo bene dall’avere Messenger installato visto che consuma un patrimonio di batteria.

    • Aury88

      sia messanger sia l’applicativo per accedere a facebook sono pesantucci…almeno l’ultima volta che ho provato ad usarli :-/

      • Ilgard

        Io infatti usavo il browser e mi trovavo bene.

        • Aury88

          idem…e a onor del vero tutti i socialnetwork preferisco usare il browser…forse non è il più ergonomico ma fa il suo dovere senza occupare più di tanto (l’app G+ pesa quasi quanto il browser e permette di usare un solo sito…per me è inconcepibile)

  • Maudit

    ma ‘mbutu non aveva il supporto per le app android tramite la libreria di jolla?

    • Aury88

      no…non l’ha mai detto nessuno e mai voluto da canonical

  • É una liberazione non avere messenger di fb su Ubuntu Phone non credi?

    • Matteo Tanca

      la liberazione è essere liberi di scegliere

      • Giangi

        La liberazione e’ non essere iscritti a facebook.

  • RZ

    Ma chi ce l’ha l’ubuntu phone?

    • gabriele tesio

      Io ce l’ho.

  • lucapas

    Ma non si può aggirare il problema mettendo il browser in versione desktop, magari facendo credere a Facebook che sto navigando da PC?

  • Un mio commento che riportava il link all’articolo originale da cui questo è stato largamente “ispirato” è stato “marcato come spam”. Immagino si tratti di un errore del software che gestisce i commenti, non posso certo pensare che sia stata una persona a fare questo.

    • MoMy

      Da sempre in questo blog i link vengono bloccati – posti in moderazione – è una loro regola.

  • MoMy

    Ma visto il bacino utenza, non si prospetta un abuso per posizione dominante? Anche se non detta le regole alla concorrenza, bloccare un’ applicazione un’ applicazione mi sembra poco etico.

    Saran più di 10 anni che Microsoft fu ”cresimata” dalla UE con multe salate per abuso (anche se riguardava più prezzi gonfiati, documentazione, concorrenza tagliata fuori etc etc), ma ricordo anche che Microsoft fu costretta a offrire la possibilità di scegliere quale browser usare ove prima era impostato IE.
    Buh!

  • rico

    FakeBook complica la vita a chiunque, con o senza Ubuntu. Tracciamento esteso, violazioni di privacy, bufale e pubblicità sono un prezzo alto da pagare. Troppo alto per iscriversi, si consegna la propria vita ad un sito.

  • Quindi quando si fa notare che un articolo è copiato, si mette il commento in coda di moderazione e lì rimane per sempre?

No more articles