NodeOS, il sistema operativo per chi ama Node.js

11
292

NodeOS è un sistema operativo basato sul kernel Linux e costruito quasi completamente utilizzando Node.js, il popolare runtime per javascript. Il progetto si sta avvicinando al rilascio della versione 1.0.

NodeOS

Primo nel suo genere, NodeOS propone il package manager npm e utilizza il runtime Node.js che sostituisce anche bash. L’idea è quella di includere il minimo indispensabile al funzionamento di npm e aggiungere altre funzionalità sotto forma di pacchetti per lo stesso. Al momento sono disponibili oltre 250.000 pacchetti e il numero è in continua crescita.

Il tutto è rigorosamente open source ed è disponibile su GitHub, quindi chiunque può contribuire a sviluppare nuove funzionalità e pacchetti o a correggere bug. Lo sviluppo centrale è diviso tra vari strati e la struttura di base include:

  • barebones – una versione personalizzata del kernel Linux che usa initramfs per caricare Node.js
  • initramfs – il sistema per caricare il file system iniziale su RAM
  • rootfs – la partizione read-only che ospita il kernel e i file necessari per initramfs
  • userfs – file system multi utente

NodeOS mira alla compatibilità con praticamente qualunque piattaforma, sia essa un PC, una piattaforma cloud, una macchina virtuale, container (Docker etc.) o altro. Un paio di mesi fa uno sviluppatore del progetto ha annunciato che non si trattava più di un giocattolo, bensì di un sistema utilizzabile e adatto a veri scenari di utilizzo.

Se siete appassionati di Node.js e javascript, NodeOS potrebbe fare per voi.

[Fonte]