Le magliette ufficiali del sito sono finalmente disponibili. Il ricavato ci aiuterà a mantenere i server e continuare a produrre articoli per voi.

Molti di voi si sono complimentati con noi per il nostro lavoro nel procurarvi notizie su Linux e il mondo Open Source come anche le guide, i tutorial e le recensioni mirate a permettervi di sfruttare al meglio il vostro software e ottimizzare il vostro lavoro. Da oggi, chi lo vorrà potrà mostrare il proprio apprezzamento per lffl.org acquistando una delle nostre nuove magliette ufficiali.

Le magliette sono disponibili in colori e con scritte diverse in tutte le taglie. Quello che guadagneremo con le vendite, come già accennato, ci aiuterà a mantenere i nostri server e assicurare la massima qualità possibile nel nostro lavoro.

I design disponibili per le magliette:

Base

Una maglietta bianca con davanti il logo del sito in rosso, acquistabile qui

Sudo

Una maglietta bianca con davanti in nero la famosa vignetta di xkcd sul comando sudo, acquistabile qui

GNU

Una maglietta nera con davanti un logo simile a quello di una famosa catena di bar con al centro il pinguino Tux e intorno la scritta GNU/Linux Freedom, acquistabile qui

127

Una maglietta nera con davanti il logo del sito in rosso e dietro la scritta in bianco “There’s no place like 127.0.0.1“, acquistabile qui

Ringraziamo in anticipo coloro che decideranno di dare il loro contributo al sito e speriamo che le magliette vi piacciano. Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti!

  • bellissime le magliette.
    dietro a quella col logo di linux, ci avrei messo anche
    #!/bin/bash

  • max

    accettate contrassegni?

  • DigiDavidex

    Più che vendere magliette che nessuno comprerà o che non si metterà, io avrei messo un link paypal per le donazioni, sono tantissimi i lettori e molti ben disposti a dare qualcosina per il vostro lavoro

    • uomoselvatico70 uomoselvatico7

      Vero.
      Anche io avrei contribuito volentieri…

    • gabriele tesio

      o anche patreon

    • DigiDavidex

      ..

  • gigilatrottola

    scusate l’ignoranza ma cosa significa “there’s no place like 127.0.0.1”, non letteralmente intendo.
    Non credo che “non c’è spazio come l’interfaccia di loopback” abbia senso.

    • Giorgio Ghisotti

      “there’s no place like” in questo caso significa “nessun posto è come”. l’affermazione “classica” sarebbe nessun posto è come casa, e 127.0.0.1 rappresenta il proprio sistema (quindi la propria “casa” in un certo senso). è una battuta al pari di sudo make me a sandwich.

      • gigilatrottola

        grazie, adesso si che mi è chiaro :- )

      • gigilatrottola

        ora che ci penso però, visto il significato “classico” dell’ affermazione, andrebbe bene anche ” there’s no place like /home” 😀

  • How The West Was Won

    Dovrei comprare magliette di un sito che scive articoli sul come stabilire se un sistema è a 32 o 64 bit?

    • nessuno ti obbliga a comprare la maglia.
      e non ti puoi lamentare del tipo di articoli, non tutti sanno certe cose

      • Aster

        Concordo non vedo che male ce dare informazione

    • Aster

      Visto il livello di inglese in italia di serve

  • rico

    Manca qualcosa: non era meglio:

    Linux Freedom
    For Live

  • gigilatrotttola

    Il mese prossimo quella nera la acquisto, promesso.

No more articles