Darktable si aggiorna alla versione 2.0.4, ecco tutte le novità!

5
32

Buone notizie per gli appassionati di editing fotografico: Darktable, uno dei software Open Source migliori per questo tipo di attività, si aggiorna ulteriormente, raggiungendo dunque la versione 2.0.4.

Disponibile su sistemi Linux e MAC OS X, Darktable, offre supporto nativo per molte macchine fotografiche e mette a disposizione dell’utente una serie di strumenti per la modifica di tipo non distruttivo, grazie ai quali non ha nulla da invidiare a molti programmi commerciali ben più noti ed assai costosi.

La filosofia del programma è votata al miglioramento del flusso di lavoro, reso possibile grazie alla capacità di gestire una grande mole di immagini senza causare rallentamenti al sistema, il che lo rende adatto a chi fa di quest’attività un mestiere.

Cosa significa “non distruttivo”? Le modifiche non distruttive permettono di apportare cambiamenti a un’immagine senza sovrascrivere i dati originali, così da conservarli e permettere il ripristino dell’immagine precedente all’occorrenza. La qualità finale non risente delle modifiche apportate man mano, dato che il metodo non distruttivo non rimuove “fisicamente” i dati dall’immagine.

Di seguito, eccovi il change log completo:

  • Come nuove caratteristiche:
    • il supporto ai profili di input in scala di grigi e la possibilità di aggiungere un profilo RGB a scopo di test;
  • Bug corretti:
    • Fix della GUI con con GTK 3.20;
    • Fix del colore dei profili;
    • Fix di due deflicker (exposure iop, mode = automatic);
    • Fix trashing di file su OSX;
    • Fix Rights field in Lua;
  • Supporto di base per:
    • Nikon D5;
    • Sony ILCA-68;
  • Preset del bilanciamento di bianco:
    • Pentax K-S1;
    • Sony ILCA-68;
  • Profili di rumore:
    • Canon PowerShot G15;
    • Fujifilm X70;
    • Olympus PEN-F;
    • Panasonic DMC-GF7;
  • Nuova traduzione aggiunta per la lingua slovena e aggiornamenti a svariate altre traduzioni quali: Catalano, Olandese, Tedesco, Ebraico, Slovacco e Spagnolo.


Maggiori informazioni sono reperibili al seguente link.

Anche su Darktable non manca qualche pecca, fra cui l’interfaccia utente, la quale non essendo troppo intuitiva rende il programma poco semplice da utilizzare, soprattutto per un neofita.

Per il download del software vi rimandiamo alla pagina ufficiale del sito web.

E voi appassionati di fotografia che software utilizzate?

[Fonte]