In breve: Google Drive non è ancora ufficialmente supportato per Linux ma ci sono alcuni tool che vi permettono di utilizzarlo ugualmente.

Google Drive puo’ essere considerato come uno dei componenti fondamentali dell’escosistema Google. E’ nato nel lontano 2012 e offre 15 GB di spazio di archiviazione gratuito, dal suo debutto sono uscite diverse versioni ufficiali del suo client per Windows, OS X, Android e iOS.

Sfortunatamente non è mai stato sviluppato un client per Linux e Google continua ad ignorare deliberatamente il sistema del pinguino. Fortunatamente esistono numerose aternative.

Drive Linux

I migliori tool per usare Google Drive su Linux

#1 Insync

Insync è molto probabilmente il miglior programma della rassegna. E’ ricco di risorse interessanti, troverete tutto ciò che può mettere a disposizione un client per Google Drive, incluso il supporto a più account, notifiche per il desktop, supporto a symlink etc.

Insync è disponibile per tutte le più importanti distro Linux, la GUI è fatta veramente bene cosi’ come l’interfaccia a riga di comando. Il grosso punto a sfavore di questo software è che Insync non è gratuito, avete a disposizione 15 giorni di prova, dopodichè il prezzo è di 25 dollari per un singolo account, mentre per account multipli si hanno tariffari annuali (Insync pro e Insync business, per maggiori informazioni date un occhiata qui).

#2 overGrive

overGrive è un altra app ricca di numerose funzioni. Include più o meno tutte le stesse feature che contraddistinguono Insync, con alcune eccezioni, ad esempio non è presente il supporto a symlink. L’interfaccia grafica è semplice e il processo d’installazione è rapido ed intuitivo. overGrive supporta tutte le maggiori distro Linux e quasi tutti i desktop environment. E’ inoltre disponibile in diverse lingue.

Come Insync anche overGrive non è gratuito ma il prezzo è decisamente inferiore e maggiormente abbordabile. La licenza è acquistabile per soli $4.99.

#3 Rclone

Rclone offre più di un semplice client Google Drive. E’ un vero e proprio gestore cloud che permette di sincronizzare file da diverse piattaforme (Drive, Dropbox, Amazon, Onedrive etc). La guida per l’installazione è disponibile a questo indirizzo. Per configurare Google Drive con Rclone potete leggere qui. Il programma è completamente gratuito e open source. Lo “svantaggio” di questo software è che, perlomeno inizialmente, è abbastanza complicato da usare ed è basato prettamente sulla riga di comando.

#4 Drive

Drive è veramente interessante, in origine è stato sviluppato da Burcu Dogan, programmatore che faceva parte di Google e, in modo specifico, del gruppo di lavoro di Google Drive. Possiamo considerare questo software qualcosa di molto vicino a una versione ‘ufficiale’. Drive è sostanzialmente un command-line tool scritto nel linguaggio di programmazione GO. Non è provvisto della funzione di sincronizzazione in background, è infatti pensato per l’upload o il download di file in stile push/pull. Francamente è abbastanza complicato per un utilizzo quotidiano. Trovate una guida completa sulla sua pagina GitHub.

E’ abbastanza frustrante che Google non abbia ancora messo a disposizione un client ufficiale per Linux, a oggi quelle elencate sopra sono a mio parere le migliori alternative, voi quale preferite?

[Fonte]

No more articles