UbuntuBSD, il progetto che mira a creare una versione di Ubuntu basata sul kernel BSD piuttosto che Linux, ha rilasciato la più recente versione beta, la 15.10 beta 5.

ubuntuBSD Xfe

Il ciclo di sviluppo di UbuntuBSD 15.10 continua e oggi è stata resa disponibile la versione beta 5, che contiene vari bugfix e miglioramenti sotto il cofano. Inoltre, il team di sviluppo ha deciso di includere Xfe come file manager di default al posto di Thunar (questo già dalla beta 4) che ha comunque ricevuto alcuni bug fix.

Xfe è un file manager open source e soprattutto leggerissimo che non sacrifica alcuna funzionalità avanzata pur essendo in grado di operare in pochi MegaByte di RAM. Chi ha già installato la beta precedente non avrà bisogno di scaricare la nuova immagine per ottenere gli aggiornamenti, basterà eseguire un normale aggiornamento di sistema.

Come nelle versioni precedenti, UbuntuBSD utilizza il desktop environment Xfce e il filesystem Zfs, entrambi molto stabili e funzionali. Tuttavia, a differenza di altre derivate di Ubuntu, questa distribuzione utilizza l’installer a base di testo di Debian. Questo indica che è mirata a utenti di livello medio e avanzato, ma non dovrebbe essere troppo difficile installarlo anche per i meno esperti.

I vantaggi del kernel BSD in questo caso si manifestano soprattutto in Zfs, da molti considerato uno dei migliori file system disponibili, che è supportato nativamente. Inoltre, gli utenti che non approvano l’uso di systemD saranno contenti di sapere che qui non è assolutamente presente.

Chi fosse interessato a provare questa versione potrà trovarla a questo indirizzo. Ricordatevi di segnalare eventuali bug!

[Fonte]

  • El Ninho

    Bello freebsd, il problema è quando ti servono i driver closed!!!

    • esatto, ma anche con i driver grafici open non è alla pari di linux.
      l’ultima volta che ho provato una distro BSD sul mio notebook avevo problemi di touchpad (ipersensibile) e il wifi non funzionava (quando avrò voglia di smontarlo ci metto dentro una scheda atheros così sto tranquillo (ora ho una realtek))

      • El Ninho

        l’ultima volta che lo provata(5 anni fa credo) la mia scheda amd non c’è stato verso a farla andare, e ti assicuro che io ho la testa dura! 😉

        • con BSD è meglio avere intel 🙂
          di recente avevo provato una live di una derivata di freeBSD (giusto per vedere come girava non avevo voglia di installarlo) e per lo meno il desktop si avviava in risoluzione normale.

          • Samael

            Su FreeBSD la migliore scelta attualmente è NVIDIA, che fornisce driver ottimi ed hanno pure il supporto ai binari Linux.

            Io li ho usati per anni (su FreeBSD liscio, niente derivate) con estrema soddisfazione.

            Intel su FreeBSD funziona grazie al KMS, ma è indietro rispetto a Linux dato che il port del driver i915 non è in sync col nostro kernel, tanto che per ovviare al problema stanno sviluppando un driver wrapper che permetta di utilizzare il driver Linux nativo senza doverlo portare, azzerando così il gap.

            Per i wifi, attualmente il supporto è carente, tanto che si consiglia più di usarne uno USB anziché di usare quello del PC.

  • Samael

    Avete dimenticato di specificare la cosa più importante: la comunità FreeBSD ha già fatto partire il conto alla rovescia degli insulti?

    No, perché di materiale ne vedo a iosa:
    – la creazione di una distro inutile basata su *BSD, la cui community notoriamente odia questo genere di cose;
    – l’aver osato pensare ad un mix tra userland GNU e kernel FreeBSD;
    – l’aver messo /opt su un BSD (questa è da puristi).

    Ma vabbe’, tanto moriranno nel giro di qualche mese quindi è probabile che abbiano scelto di ignorarli.

    • El Ninho

      io gli do al max un anno e l’abbandonano, tu quando gli dai? 🙂

      • Samael

        Nah, pure meno.
        Considera che ArchBSD (che adesso si fa chiamare PacBSD) è un morto che cammina, con roba vecchia e poco mantenuta nei repository. Ed ha tipo una comunità più vasta di questo UbuntuBSD.

        Questi non durano nemmeno da Natale a Santo Stefano.

  • Pingback: Ubuntu + FreeBSD? UbuntuBSD - Be Geek My Friend()

  • g cong

    Scusate se sono OT, ma visto che sono stati menzionati i file manager, volevo chiedere se esiste nel mondo linux un file manager che, come in windows, permetta di ricercare una stringa di testo all’interno di una directory contenente più file di libreoffice writer. La cosa sarebbe molto utile, visto che lavoro con file tipo word.
    Grazie

    • Samael

      Quella funzionalità non è del file manager in sé, ma del servizio di indicizzazione di Windows.
      Dovresti cercare qualcosa tipo Beagle, anche se quest’ultimo non è più in sviluppo.

      • g cong

        grazie, proverò a guardare. peccato però se non dovessi trovare niente.. quella funzione mi sarebbe davvero molto utile

  • SGAB

    FreeBSD ha una comunità differente da quella di GNU/Linux. Senza che mi soffermi sulle motivazioni… trovo il progetto inutile e la natura per una voltafarà la cosa giusta…

  • Pingback: Il controverso OS UbuntuBSD ha ora una homepage - Lffl.org()

No more articles