Wine, come molti di voi ben sanno, è un software scritto in C che permette il funzionamento dei programmi sviluppati per il sistema operativo Microsoft Windows su Linux.
In realtà fino al 1997 Wine era l’acronimo di Windows Emulator poi cambiato nell’attuale per distinguerlo dai normali emulatori.
Su lffl vi abbiamo parlato spesso di Wine, qui vi abbiamo fornito le ultime circa l’aggiornamento 1.9.6, mentre qui vi abbiamo parlato di Vineyard, piccola utility che vi facilita la vita nella configurazione di Wine.
Oggi c’è un nuovo interessante capitolo da affrontare: la release dall nuova build di Wine, la 1.9.7.
wine+windows
Wine 1.9.6 è stato davvero un bel rilascio, con l’introduzione di diverse novità.
Cos’ha in serbo per noi Wine 1.9.7?
I developer continuano, giustamente, a focalizzare i propri sforzi sui comandi Wine D3D, questa build estende il supporto per maggiori Model Shader 5, sistemati alcuni problemi relativi al codice C++ per x86-64, migliorate le performance del writer XML ed è stato inserito il supporto per alcune librerie statiche Windows-style.

Gli sviluppatori hanno poi sistemato diversi bug, ben 42, che comprendono la risoluzione di crash su titoli come CSPRO4, Microsoft Publisher, PURE, Microsoft Publisher 2007 e 2010, Civilization II, Internet Explorer 8 e moltissimi altri. E’ stato risolto anche un problema alquanto curioso: la GTX 960M viene ora riconosciuta correttamente mentre prima veniva confusa dal software con la GTX 470.

Potete controllare voi stessi tutte le modifiche apportate consultando il changelog.

  • Sir Lodewig

    Lo staff e community di wine sono davvero tosti…. da anni vanno avanti sempre e implacabilmente, release dopo release, in uno sviluppo continuo. Complimenti a loro,

  • El Ninho

    un altro passo verso il supporto completo alle directx 11, sono dei grandi quelli del team wine!

  • freestyle72

    Non capisco perché nei repository ufficiali beb, wine rimanga fermo alla versione 1.6! Se ci sono tutti questi miglioramenti, perché non inserire le versioni più evolute?
    Di fatto io penso che il grosso dell’utenza, rimanga ancorata a versioni superate

    • gabriele tesio

      La serie 1.9.x è quella diciamo sperimentale, quella stabile adesso è la 1.8.x, non conosco il repository a cui fai riferimento ma se usi PlayOnLinux puoi facilmente installare ed usare anche le versioni più recenti.

    • Non è così che funziona la cosa 🙂

      Le distro come Ubuntu, Debian o RHEL funzionano a rilasci stabili, ossia i pacchetti non vengono aggiornati fino al rilascio successivo della disteo.
      Ci sono diversi vantaggi, ossia si ha più tempo per testare e fare bugfix e gli utenti hanno un sistema che non cambia ogni settimana. Inoltre i manutentori della distro forniscono comunque aggiornamenti di sicurezza e bugfix.

      Le distro come Arch o Opensuse Tumbleweed adottano un modello diverso, detto rolling, in cui i programmi sono aggiornati costantemente all’ultima versione stabile. Questo sistema, nonostante sia teoricamente migliore, può portare a problemi con i file di configurazione che magari diventano incompatibili con le nuove versioni, senza contare che i driver binari spesso non riescono a tenere il passo degli aggiornamenti del kernel. E se si usa il PC per lavoro ci si vede i propri strumenti cambiare continuamente.

      Infine ci sono alcune distro che mantengono fissa una base (ad esempio kernel e desktop environment), ma aggiornano tutto il resto, almeno fino a quando questo rimane compatibile con la base.

      • freestyle72

        Si, si, … conosco la cosa, ma capirai che dalla 1.6, alla 1.9, di acqua sotto al ponte ce ne passa!

  • Antonio

    Scusate qualcuno potrebbe darmi il repository e il comando da terminale per installlare questa versione su debian stable? Grazie.. 🙂

    • Aster

      non funziona su 64bit magari hai fortuna con 32bit

  • Matteo Bonanomi

    sapete se è possibile fare girare tranquillamente office 2010? o magari anche la nuova versione 2013/2016

    • gabriele tesio

      Guarda sul sito di wine per vedere come funziona un certo programma, ad esempio cerca su google “microsoft office 2010 winehq” io ho dato uno sguardo veloce solo a word e ha il rating gold (i rating sono: platinum, gold, silver, bronze e garbage) il che significa che funziona benone, ma per farlo funzionare devi prendere alcuni accorgimenti (chessò aggiungere una dll ecc..) usando playonlinux si semplifica di molto l’installazione e la gestione di wine e dei vari programmi.

  • Pingback: Rilasciato Wine 1.98. - Lffl.org()

No more articles